• 7 Commenti

Intervista: Shiki Project

Anche questa settimana un’intervista, questa volta un gruppo di quattro ragazze giovani e affiatate che amano cantare, Haru, Natsu, Aki e Fuyu, le Shiki Project.

Nanoda: Salve ragazze, parlateci un po’ del vostro gruppo, com’è nata l’idea di creare le Shiki Project?

Fuyu: Avevo già un progetto simile che mi svolazzava in testa, però ovviamente non avendo né l’occasione né conoscendo qualcuno con cui creare un gruppo del genere ho sempre lasciato stare. L’opportunità invece mi è arrivata quando ho dovuto pensare a come riempire lo spazio musicale degli eventi su manga/anime/cosplay che organizzo in quanto parte del team Teru Teru Project (che a Bari si occupa di organizzare il Cosplay Zone e il Levantecon). Ho pensato che un gruppo formato da quattro ragazze in perfetto stile “idol” avrebbe suscitato interesse e attirato subito l’attenzione.

Nanoda: Come avete ideato il concept visivo del vostro gruppo sia per i costumi che per i colori e l’idea delle quattro stagioni?

Fuyu: Quando eravamo in tre abbiamo iniziato a pensare al nome per il gruppo. Volevamo qualcosa legato alla tradizione giapponese, con elementi ben distinti ma accomunati tra loro, un concetto che si esprimesse magari in una sola parola. Eravamo in 3 e per esempio avremmo potuto prendere la parola “Setsugekka” che comprende i kanji di “neve“, “luna“, “fiore“. Poi è spuntata la parola “Shiki” che per l’appunto comprende i kanji di “4” e “stagione“, ed è proprio la parola giapponese per indicare tutte e 4 le stagioni dell’anno. Ci mancava quindi un elemento, così abbiamo aperto le audizioni per l’elemento mancante e alla fine abbiamo trovato la nostra “Aki” (Autunno).

Natsu: Per i colori non c’è stato un ragionamento molto complicato, per la primavera abbiamo ovviamente puntato subito sul rosa, mentre per l’invero eravamo indecise sul bianco e il celeste/indaco. Alla fine abbiamo optato per un blu cobalto chiaro/celeste perché i nostri primi costumi avevano molto bianco e avrebbe stonato un personaggio tutto bianco con gli altri più o meno sgargianti. Per l’estate abbiamo scelto il verde perché se in primavera gli alberi sono in fiore, in estate le foglie sono rigogliose e i rami pieni di frutti! Ma non dimentichiamoci il mare, è per questo che Natsu ha anche un occhio azzurro, per ricordare il colore del mare.

Su Aki siamo rimaste indecise finché non abbiamo scelto il quarto membro, non sapevamo se darle un rosso acero o un arancione chiaro o puntare sul marrone o il giallo delle foglie che seccano. Alla fine abbiamo scelto per il primo costume un arancione chiaro e per la parrucca un castano che ricorda molto le foglie, mentre per il secondo outfit una specie di viceversa. XD Parlando dei nuovi outfit, non immagini che odissea abbiamo attraversato per averli!

Fuyu: A differenza del nostro primo outfit, infatti questo da Maid l’abbiamo comprato da un negozio giapponese. Purtroppo però uno dei due pacchi che contenevano i vestiti una volta arrivato a Bari è stato rispedito in Giappone! Non sapevamo cosa fare ed eravamo a due settimane dal concerto, così ci siamo messe in tutta fretta a farne un altro. Poi 5 giorni prima del concerto il pacco è tornato in Italia ed è arrivato sano e salvo… Che ansia!

Nanoda: Oddio, le poste italiane sanno terrorizzare per la loro puntualità e precisione! Tornando a noi, qual è stato il passo principale per diventare da semplici amiche e conoscenti a un gruppo? Com’è cambiata la relazione tra di voi? E’ nato subito l’affiatamento?

Fuyu: Ci conoscevamo già tutte, soprattutto Natsu e Haru, che sono migliori amiche e che abitano persino nello stesso condominio! Quando abbiamo iniziato il progetto ero già amica di Natsu e Haru, anche se la nostra amicizia era appena agli inizi, mentre conoscevo Aki solo di vista. Il rapporto non è particolarmente cambiato, ho conosciuto e fatto amicizia con Aki, che è la ragazza più moe del mondo. Sicuramente adesso ci conosciamo tutte in maniera più approfondita, ma sono sicura che possiamo essere ancora più affiatate! *palpa tutte*

Il passo principale è stato … “facciamo un gruppo idol” e loro “SIIIIIIIIIIIIIXD Niente di più semplice. Ma nemmeno niente di pensato, è davvero tutto nato in pochi minuti.

Natsu: Sì infatti. parlando per caso su MSN, una sera di un anno fa. Essì, mi sa che è passato proprio un anno da allora perché ci siamo formate poco prima del Cosplay Zone!

Fuyu: A Maggio o ad Aprile, devo ricontrollare i logs di MSN! XD

Aki: Quando non ero ancora nel gruppo conoscevo bene Natsu e Haru, mentre Fuyu solamente di vista… e fama. Entrare a far parte delle Shiki mi ha permesso di conoscerla meglio, e ne sono molto grata perché altrimenti, con la timidezza che mi ritrovo, non so se sarei mai riuscita a fare amicizia da sola! çwç Penso che non sia cambiato il nostro rapporto da amiche a “colleghe“, ma di sicuro ci ha aiutate a conoscerci meglio!

Nanoda: Awwwwwwww! Che caruccia! ;_____;

Fuyu: Shinji sei fottutamente di parte XDDDDDDD

Haru: Io e Natsu ci consociamo davvero da parecchi anni ormai ed è la mia migiore amica! >w< Conoscevo Aki e Fuyu già prima di costituire il gruppo ma entrambe comunque in maniera non tanto approfondita. E’ stato bello scoprirle e crescere nel gruppo insieme come amiche e compagne di squadra. L’affiatamento tra di noi posso dire sia nato sin da subito, difficilmente ci troviamo in disaccordo su qualcosa, a meno che non sia un paio di scarpe! XD

Aki: Muoio! X°°°D

Haru: Tutte insieme posso dire che svolgiamo davvero un ottimo lavoro, l’unica pecca purtroppo è la distanza che ci separa. Non molto spesso sono in grado di incontrare Aki e Fuyu a causa della distanza che ci separa nelle volte in cui non siamo riunite per feste o eventi.

Nanoda: Invece delle illustrazioni del gruppo chi si occupa maggiormente? Le trovo molto carine e colorate.

Fuyu: Comunque le illustrazioni le fa tutte la nostra cara Natsu!  A volte ci divertiamo a ricolorare illustrazioni già esistenti con i nostri colori. Altri disegni sono opera di nostri amici/sostenitori.

Natsu: Non c’è bisogno di fare tanti giri di parole! u.u Sono io! Non sono brava a rappresentare le persone reali però cerco comunque di farle somigliare a noi! >w<

Nanoda: Esiste un capo nelle Shiki oppure ogni volta decidete di comune accordo a che evento partecipare e cosa cantare?

Natsu: Di solito è Fuyu che organizza a quali eventi partecipare, ma le playlist le decidiamo più o meno tutte insieme appena riusciamo a sentirci tutte insieme. >w<

Fuyu: Quando decidiamo una nuova scaletta prima di tutto pensiamo a quali canzoni tenere dei concerti precedenti. Magari quando riscontriamo il favore del pubblico su una determinata canzone scegliamo di inserirla nuovamente, in questo modo accontentiamo chi ci ascolta ed è comunque una canzone in meno da imparare a memoria. Un altro metodo utilizzato è il sondaggio nella nostra pagina facebook. Per esempio “Take Off” l’abbiamo aggiunta proprio perché era prima nel sondaggio. Altro elemento importante per decidere la scaletta è il luogo e il contesto in cui canteremo. Se il pubblico è misto, composto per lo più da persone estranee al mondo nipponico tendiamo a scegliere canzoni più popolari e mainstream, anche sigle italiane. Ad esempio quando a “Nuvole di Carta 2011” abbiamo fatto il concerto di apertura a quello di Cristina D’Avena ci avevano chiesto di cantare per lo più sigle italiane, però evitando il repertorio di Cristina! Invece se sappiamo che l’evento dove ci esibiremo sarà seguito da persone che ascoltano le opening e la musica giapponese in generale tutti i giorni possiamo spaziare e azzardare delle scelte più ricercate. Infine ci diamo la libertà di scegliere ognuna una canzone a piacere, proprio per fare in modo che tutte siano accontentate.

Haru: Solitamente Fuyu si dedica alla parte manageriale del gruppo. xD Mantiene i contatti, organizza gli eventi e gli incontri e ci tiene sempre aggiornate sulle novità, ma quando arriva il momento di scegliere una scaletta o le parti da dividere di una canzone, il lavoro viene svolto tutte insieme tramite chat o chiamate multiple sempre venendo incontro alle esigenze di tutte. >w<

Nanoda: Diteci senza fare nomi, quante Shiki sono fidanzate?

Aki: Una a quanto ne so. (・∀・)

Natsu: Una, una! u_u

Nanoda: Quali sono i vostri gusti musicali, sia per quanto riguarda il mercato occidentale che orientale? E quali sono i vostri 3 cantanti o gruppi preferiti sia occidentali che orientali?

Fuyu: Nonostante abbia creato un gruppo di idol, non conosco assolutamente niente dei gruppetti idol giapponesi e non ascolto nemmeno la musica j-pop. Ascolto prevalentemente band visual kei e j-rock. Ovviamente mi piace anche il rock e il metal occidentale. La mia classifica personale è quindi: 1- Gackt/ Gackt’s era dei Malice Mizer, 2- Versailles, 3- Queen.

A volte provo a proporre qualche brano della storia del visual kei per le Shiki, ma con scarsi risultati … (sigh) Sono riuscita però a cantare Memeshikute dei Golden Bomber nell’ultimo concerto! Yay!

Aki: Ascolto davvero di tutto, dai Vocaloid al j-rock. Non ho gruppi preferiti, però ho un debole per i gruppi idol e j-pop, ad esempio mi piacciono molto le Morning Musume, le S/mileage e Kyary Pamyu Pamyu! (・ω・)

Natsu: Io ascolto principalmente j e k pop, ma sono del partito ‘se la canzone mi piace, la ascolto, non importa che genere sia‘, infatti ho anche alcune canzone visual kei, genere che principalmente detesto, quindi… XD Come preferenze in ordine: 1- NEWS 2-DBSK 3- BoA. Ma ho anche un debole per i Backstreet Boys! LOL

Haru: Adoro un po’ tutti i generi anche se prediligo il pop-rock di gruppi di nicchia occidentali e per quanto riguarda quelli orientali ascolto piacevolmente sia j che k pop. Una cosa che mi piace molto è ascoltar le cover, di canzoni dei Vocaloid, realizzate dai vari cantanti di Niconico douga! Ho un debole per molti di loro! Se dovessi fare una classifica mi troverei di certo in difficoltà. Ma devo dire che uno di questi sono sicuramente i ROOKiEZ is PUNK’D.

Nanoda: Quali sono invece i vostri gusti in fatto di anime e manga?

Haru: Sono una grande fan degli anime! Ogni stagione guardo i primi episodi di tutte le serie in uscita e poi faccio una cernita su quali vedere e quali no. Adoro gli anime con una vena fantasy e sovrannaturale, quelli di mistero, i mecha ed ultimi ma non meno importanti quelli sportivi! Per quanto riguarda i manga, tendo invece per le serie generalmente shounen e seinen, ma spazio anche in quel campo, tra l’altro sono un’estimatrice del genere BL.

Nanoda: Ugh… -__-;;;;;;

Haru: E che ti aspettavi? u_u

Natsu: Io leggo di tutto, davvero di tutto. Nella mia libreria manga cartacea possiedo qualsiasi genere. Prima leggevo più shojo, adesso sono più sul genere josei (sarà perché sono più grande, LOL), ma sono soprattutto una fan dei polizieschi, infatti uno dei miei manga preferiti è Detective Conan. A parte questo, tra i manga ‘mainstream‘ che mi piacciono figura assolutamente One Piece. Per il resto, leggo soprattutto scans di manga yaoi perché in italia non importano molti josei che mi ispirano. Per gli anime non sono una grande estimatrice, guardo per lo più drama coreani e giapponesi che vertono sugli stessi generi dei manga che mi piacciono. Per gli anime che seguo posso sicuramente confermare che adoro quelli sportivi mentre non amo gli slice of life prettamente demenziali (motivo per il quale trovo assolutamente patetici cosi come k-on e lucky star) e mi piace molto il genere fantasy ben mischiato con la vita reale. Per quanto io sia poi un’amante delle Pretty Cure (X°D) preferisco anime come Mawaru Penguindrum, in cui non si trasforma nessuno ma c’è sempre quell’aria di sovrannaturale che c’entra con il tutto. Ma anche io sono una fan del BL ( :°D ) però, come ho già precisato, io leggo tutto. Ho letto molti ecchi, ho letto degli hentai e anche alcuni yuri quindi… non sono una che si fa pregiudizi X°D

Fuyu: Che domanda difficile! e_e” Ovviamente se un’opera è buona non importa che genere sia , la guardo a prescindere. Diciamo che essendo io stessa una sceneggiatrice di manga shoujo, la mia libreria è piena di questi ultimi. Però c’è shoujo e shoujo. Odio quelli sdolcinati, darei loro fuoco. Per piacermi devono avere una forte impronta comica e demenziale. Infatti adoro gli anime demenziali e gli shoujo pieni di gag, ma che abbiamo contenuti importanti quando si passa al plot. Per fare un esempio potrei citare Kodomo no omocha, Karekano, Nodame Cantabile e Gals! Altro genere che apprezzo è quello horror, anche se ovviamente dipende anche qui da che tipo di horror. Diciamo che ho apprezzato particolarmente Higurashi no Naku Koro ni e Shi ki. Nonostante ciò che ho detto in precedenza, le mie serie preferite sono sempre state shonen. Ho iniziato a leggere manga un po’ come tutti, con Dragon Ball alle elementari, poi con la fine delle scuole medie ho scoperto il mio ancora attuale anime preferito, Yu-gi-oh!.

Nanoda: ARGH! Da giocatore di Magic the Gathering non posso sentire quel nome!!!

Aki: Ultimamente non vedo molti anime perché non trovo mai abbastanza tempo e di solito sono un po’ lentuccia, infatti per completare una serie devono piacermi in tutto e per tutto la trama, i personaggi, il character design, eccetera. Anche se spesso mi piace spaziare tra i vari generi, quelli che prediligo sono shonen, josei, horror/psicologici, mecha, ma anche slice of life e majokko. Per quanto riguarda i manga invece preferisco soprattutto gli shojo (spesso vengo attirata dallo stile di disegno ) e… boys love anch’io! *A*”

Fuyu: Sono circondata da yaoiste! çAç

Nanoda: Oltre a canzoni in giapponese, so che cantate anche le loro controparti italiane. Come mai?

Fuyu: Sostanzialmente perché ben poche persone conoscono i testi delle canzoni in giapponese. Così, per far interagire anche il pubblico, se c’è una canzone che ha la stessa base musicale sia in Italia che in Giappone, facciamo una parte con le lyrics originali e l’altra parte con quelle italiane. Nell’ultimo concerto ne abbiamo fatte ben 3 in questo modo: Tachiagari Yo! di Inazuma Eleven, Baby I love you di Aishite Knight/Kiss Me Licia e Pegasus Fantasy (a cui non rinunciamo mai) di Saint Seiya/I Cavalieri dello Zodiaco. In fondo chi va ad un concerto vuole innanzitutto poter cantare le canzoni che ascolta.

Nanoda: Scherzando l’ultima volta mi diceste dei sostituti delle Shiki, ma che pensereste di una versione Visual k in versione completamente maschile delle Shiki? (immagina Natsu col sangue al naso! XD)

Haru: Anche se non in versione visual noi abbiamo effettivamente inventato dei nostri corrispettivi maschili, gli Shiki. Esistono solo in alcune illustrazioni del nostro gruppo e sono in tutto e per tutto uguali a noi, o quasi. I loro nomi sono Natsuno, Haruki, Akito e Fuyuki! xD

Aki: Se troviamo dei tipi all’altezza… Sarebbe proprio una bella idea! *A*~

Nanoda: Così loro canterebbero le canzoni maschie e voi quelle femmine?

Haru: Che cosa sessista da dire! D:

Aki: Ahah! Però funzionerebbe così alla fine! XDDD

Fuyu: Francamente, se esistesse un corrispondente Visual K delle Shiki vorrei farne parte personalmente! XD Comunque gli Shiki se esistessero, dovrebbero essere come minimo dei bishonen, sennò sarebbero un po’ ridicoli. D:

Natsu: Vabbù, io non sono mica una bishojo.

Fuyu: Ma zitta che hai una lista di pretendenti che ti fa il filo! u_u

Nanoda: Vi serve un manager?

Fuyu: Per adesso ci manageriamo da sole, anche se molti si sono proposti come manager. XD

Nanoda: Che ne pensate delle tendenze musicali in Italia? Sono poi così diverse da quelle giapponesi?

Aki: Musica italiana…? Passaparola! Le uniche canzoni in italiano che ascolto sono quelle della Disney! 8D”"

Natsu:Tendenze musicali in Italia… difficile che mi capiti di ascoltare musica italiana, oppure la radio e tutto il resto, quindi non ti saprei proprio dire.

Fuyu:Beh, i generi di nicchia si trovano anche in Italia come in Giappone, ma di certo non sono quelli che fanno il mercato. D’altronde se non sbaglio il mercato musicale Giapponese è secondo solo a quello americano, è impossibile paragonarlo al nostro che è in cancrena da decenni. Sicuramente ci sono delle eccezioni, degli artisti che sono anche diventati famosi grazie alle loro intuizioni musicali, ma non è ancora abbastanza, il mercato è saturo di tanta, ma tanta cacca!

Haru: Ascoltando un po’ in giro quello che preferiscono i miei compagni di classe, ad esempio, le tendenze sono ben diverse per alcuni aspetti, in Giappone va ancora molto di moda il genere idol con ragazze e ragazzi carini che fanno musica divertente e giocosa, in mezzo a band rock e rapper. xD Mentre qui va molto la musica completamente elettronica. A livelli di musica e canzoni devo dire che ci sono dei cantanti che non mi dispiacciono affatto qui in Italia, certo, magari non per la tecnica canora, ma tal volta son capaci di produrre basi e canzoni molto belle. *meglio che non faccio nomi, ho paura del pubblico a casa xD*

Nanoda: Sapete che soprattutto in Giappone molti artisti sfruttano Niconico Douga per mettersi in mostra e far vedere quanto valgono. Avete mai pensato di cantare e suonare canzoni vostre, originali?

Aki: Sarebbe bellissimo poter cantare canzoni originali, ma la vedo un po’ lontana come ipotesi, non siamo ancora capaci di produrre una canzone da sole! TwT

Natsu: Io so suonare vagamente il pianoforte ma ormai ho dimenticato tutto, quindi la vedo veramente dura! XDD

Fuyu: Attualmente per noi sarebbe impossibile creare canzoni, prima di tutto perché in teoria dovremmo comporre brani in giapponese e la vedo assai dura! XD Di certo non ci metteremo a cantare in italiano o in inglese tutto ad un tratto. Per quanto riguarda Nico Nico Douga, quando faremo esibizioni senza errori sicuramente upperemo qualcosa! Ma abbiamo ancora tanto da migliorare prima di proporci al pubblico giapponese. u_u

Natsu: Uh, decisamente. prima di tutto non sbagliare le parole... XDD

Fuyu: Shhhhhhhhhhhh!

Haru: Per ora non credo il nostro livello sia tale da produrre nostre canzoni completamente originali ma in futuro chissà, magari anche solo dei testi! Su niconico ci sono moltissimi ragazzi che producono le proprie canzoni e le mettono in mostra, ma la tendenza maggiore lì sono le cover, che poi li rendono famosi, quindi chissà!

Nanoda: Che ne pensate di Vocaloid e del successo che ha internazionalmente questa nuova forma musicale?

Natsu: Non amo i sintetizzatori vocali. Dei vocaloid mi piace solo l’aspetto esteriore, non gradisco le voci create artificialmente, non potranno mai essere capaci di trasmettere gli stessi sentimenti di una voce umana.

Aki: A me piacciono molto i Vocaloid, sia come suono che come aspetto! Ma penso che la cosa migliore dei Vocaloid sia il fatto che ha dato la possibilità a molta gente di creare le proprie canzoni!

Fuyu: Quoto Aki, la cosa che più apprezzo della diffusione dei vocaloid è la sperimentazione possibile grazie alle loro voci artificialmente in grado di fare qualsiasi cosa e il fatto che danno l’opportunità a grandi autori di essere conosciuti dal publico. Per quel che adesso rappresentano, sono davvero incredibili.

Haru: Penso che i vocaloid siano molto belli graficamente e a mio parere non sono malaccio neanche come ‘cantanti‘. xD Almeno rispetto a quando erano appena usciti ora le loro skill sono molto migliorate!
Le canzoni che li vedono protagonisti riempiono letteralmente il mio ipod, anche se per la maggior parte dei casi preferisco ascoltare delle cover di tali canzoni realizzate dai ragazzi di nico nico, alcuni di loro sono davvero talentuosi, li adoro! Possiamo dunque dire che sono una grandissima fan del fandom dei vocaloid in generale! xD

Nanoda: Qual è il vostro sogno per il futuro?

Fuyu: Beh, più che sogni direi obiettivi. L’intento è riuscire ad esibirci in fiere al di fuori della Puglia, in giro per l’Italia! Speriamo di riuscirci al più presto possibile! :D Noi siamo disposte a spostarci volentieri un po’ ovunque. :3 Meglio non pensare troppo in grande, preferisco fare un passetto alla volta e non sognare qualcosa di irrealizzabile. Poi chissà… il futuro potrà serbarci delle cose che adesso non possiamo nemmeno immaginare!

Aki: Quoto Fuyu!

Nanoda: No, no Aki, devi usare parole tue!

Aki: Ahah! Ma sono le stesse cose che volevo dire io! X°°

Nanoda: Dille a modo tuo! ;* E aggiungi che come sogno personale vuoi sposarti con me, così faccio bella figura! ^_-

Aki: Scemo! XDDDD Il mio sogno è di imparare il giapponese, andare in Giappone e diventare un’idol! (・∀・) Ma putroppo tutto ciò rimarrà un sogno, lol. L’obiettivo che ci siamo date è quello di cantare e ballare in più eventi possibili, per farci conoscere sempre di più… e poi que serà serà.

Nanoda: Dov’è la parte in cui dichiari il tuo amore per me, al che avrei corrisposto e avremmo deciso una data per le nozze? ?_? Come lo scrivo un lieto fine così? ;_;

Fuyu: L’intervistatore non è tenuto a fare delle avance a una delle intervistate! e_e Giù le mani da Aki!

Nanoda: Ugh! ;_;

Haru: Il mio sogno per il futuro è quello di veder magari le Shiki realizzate come gruppo competente e riconosciuto sul panorama italiano. -Magaaari - A livello personale spero di realizzare i miei piccoli sogni. Non nascondo di voler diventare una brava sarta, imparare il giapponese e viaggiare tanto, tantissimo! Magari insieme a tutte le altre !

Nanoda: Bene! Salutiamo le Shiki, le auguriamo un grandissimo in bocca al lupo e ricordiamo gli indirizzi al loro Blog, il loro canale YouTube e alla loro pagina Facebook.

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Nanoda News