• 16 Commenti

Dragon Ball

La serie manga, nella sua veste Perfect Edition edita dalla Star Comics, è comprensiva delle prime due, e uniche come tankabon, serie di Dragon Ball.

Dragon Ball

Goku, un forte e vivace bambino con la coda, incontra Bulma, una ragazza che si è messa in viaggio alla ricerca delle Sfere del Drago. Queste sono 7 e, quando vengono riunite, danno vita al drago Shenron, capace di esaudire un desiderio. La ragazza trova Goku perché interessata alla sfera con 4 stelle in suo possesso, egli però, non volendo dargliela, decide di mettersi in viaggio e di aiutarla nella ricerca.
Iniziano così le avventure di Goku!!! La strana coppia incontra Olong, un maialino in grado di trasformarsi in ciò che vuole, che si aggrega al gruppo perché attratto dalle belle ragazze come Bulma. Nel deserto il gruppo incontra Yamcha, un predone, e Pual, il suo fedele compagno con gli stessi poteri di Olong; dopo varie battaglie si uniscono al gruppo dei tre diventando grandi amici.
Anche Pilaf è alla ricerca delle Sfere del Drago per diventare il padrone del mondo e si scontra con il gruppo di Goku: riesce a intrappolarli nel suo castello ed evoca Shenron, ma il tempestivo intervento di Olong – che chiede al drago un paio di mutandine femminili – salva il mondo dalla catastrofe. Goku, dopo aver visto la luna piena, si trasforma in un grosso scimmione, distruggendo il castello di Pilaf e liberando i suoi amici; è però fuori controllo, e Pual è costretto a tagliargli la coda per farlo tornare normale. Goku inizia ad allenarsi insieme a Crilin, un nuovo amico, presso il maestro Muten, finché i due non si iscrivono insieme a Yamcha al torneo Tenkaichi. Qui vengono sconfitti dal maestro Muten, che si era iscritto come Jackie Chan, travestendosi, per far capire ai suoi allievi che hanno ancora molto da imparare. Nello scontro finale tra Goku e il maestro, però, il bambino si trasforma in Oozaru, costringendo l’avversario a distruggere la luna per fermarlo.
Goku decide di riprendersi la sfera con 4 stelle di suo nonno ma, cercandola, si imbatte nell’organizzazione Red Ribbon. Il ragazzo sconfigge molte volte le truppe inviategli contro, finché non si scontra con Tao Pai Pai, un terribile killer mandato dalla RR; Goku viene sconfitto e si vede costretto a salire sull’altissimo obelisco di Balzar per allenarsi. Raggiunge una forza tale da sconfiggere il killer. Decide, poi, di attaccare la base della RR distruggendola: lì trova 6 sfere e, dopo aver recuperato la mancante da Pilaf, resuscita il padre di un suo amico ucciso da Tao Pai Pai.
Tre anni dopo il gruppo di amici si trova al nuovo torneo Tenkaichi: li incontrano Condor, un vecchio rivale del maestro Muten e fratello di Tao Pai Pai; i suoi allievi, Tenshinhan e Jiaozi, mettono a dura prova la forza di Goku e compagni e la finale vede proprio Goku contro Tenshinhan, il quale, dopo un duello alla pari, sconfigge il protagonista con un colpo di fortuna. Gli allievi di Condor lo rinnegano e fanno amicizia con il gruppo del maestro Muten.
Appena concluso il torneo, una nuova minaccia incombe sul gruppo di Goku: Al Satan, infatti, un demone risvegliato da Pilaf, manda un suo seguace ad attaccarli, uccidendo Crilin. Goku prova a vendicarlo, ma viene sconfitto. Una volta ripresosi, riesce a sconfiggere il mostro, ma poi si trova a combattere contro Al Satan in persona. Egli sconfigge il piccolo e uccide il maestro Muten e Riff. Il mostro riunisce le sfere e, dopo aver chiesto al drago di farlo tornare giovane, lo distrugge; Goku, intanto, va da Balzar e beve un’acqua speciale, che fa aumenta moltissimo i suoi poteri. Molto più forte di prima, il nostro eroe va nel palazzo del re del mondo e, dopo un duro combattimento, riesce a sconfiggere il nemico con un potentissimo pugno che trapassa Al Satan; non si accorge, però, che prima di morire il mostro manda sulla terra un suo uovo.
Goku incontra il Supremo per chiedergli di ricreare le sfere del drago per riportare in vita i suoi amici, e resta anche ad allenarsi con l’aiuto di Popo.
Il gruppo si riunisce per l’ennesimo torneo Tenkaichi, dove fa la comparsa Piccolo, il figlio di Al Satan, e Chichi, la futura moglie di Goku, alla quale il ragazzo aveva fatto una promessa di matrimonio quando era ancora bambino. Anche il Supremo partecipa al torneo per provare su Piccolo la tecnica che aveva usato anni prima per sigillare il padre; non riesce nel suo intento perché il nemico gli rivolta contro la mossa, intrappolandolo in una boccetta che lo inghiotte. Alla finale lo scontro inevitabile tra Goku e Piccolo è veramente emozionante: il ragazzo costringe il mostro a trasformarsi, facendolo diventare gigante e, con continue provocazioni, diventa talmente grande che Goku riesce con facilità a infilarsi nella sua bocca e recuperare la boccetta che conteneva il Supremo. Piccolo ritorna alle sue dimensioni normali e, grazie a una manovra, Goku vince l’incontro. Ma il pericolo non è finito, perché Piccolo vuole far fuori il ragazzo, che riesce a salvarsi grazie a un fagiolo magico di Balzar e a sconfiggere il mostro. Goku decide di risparmiarlo, perché altrimenti sarebbe scomparso anche il Supremo e gli sarebbe dispiaciuto eliminare un avversario così potente. La prima saga si conclude con il matrimonio di Goku e Chichi.

Dragon Ball Z
Dopo 5 anni dallo scontro tra Goku e Piccolo, il nostro eroe ha avuto un figlio di nome Gohan e sulla Terra regna la pace. Una nuova minaccia, però, incombe ora sull’umanità. Arriva sulla Terra, infatti, il fratello di Goku, Radish, che gli rivela la sua vera natura e storia: egli appartiene alla razza Saiyan, una tra le più potenti e temute dell’intero universo; quando era un neonato era stato inviato sulla Terra per conquistarla. Radish cattura Gohan per ricattare Goku, che aveva rifiutato di allearsi con il fratello. Piccolo, intanto, percepisce la forza mostruosa del malvagio Saiyan e si unisce a Goku per sconfiggerlo. I due combattenti iniziano lo scontro, ma Radish si dimostra subito molto più forte di loro; Gohan, sentendo le urla di dolore del padre, riesce a fuggire dalla navicella dov’era rinchiuso e, sfoderando una forza pazzesca, colpisce il Saiyan. Sfruttando il momento di distrazione, Goku afferra il fratello alle spalle e Piccolo lo colpisce con il Makankosappo, uccidendo tutti e due i Saiyan. Poco prima di morire, però, Piccolo rivela l’esistenza delle sfere del drago a Radish, spiegando perché il sacrificio di Goku non era una cosa tanto grave. Il Saiyan, invece, rivela che un entro un anno arriveranno altri due combattenti molto più forti di lui a prendere le sfere, perché tramite dei trasmettitori avevano sentito tutto il discorso.
Per prepararsi alla nuova battaglia, Piccolo inizia ad allenare Gohan, mentre Tenshinhan, Jiaozi, Crilin, Jairobai e Yamcha si allenano dal Supremo; Goku decide di restare nel Regno dei Morti per allenarsi con re Kaioh del Nord.
Sulla Terra arrivano i due Saiyan e inizia lo scontro; Goku arriva tardi, quando ormai Yamcha, Jiaozi, Tanshinhan e Piccolo sono morti. Con l’eliminazione di quest’ultimo, scompaiono anche le Sfere del Drago, cancellando ogni possibilità di riportarli in vita. Grazie all’allenamento, Goku sconfigge facilmente Nappa e inizia lo scontro con il principe Vegeta; l’incontro, dopo molti colpi di scena, si conclude con la vittoria dei terrestri e la fuga del principe.
Crilin e Gohan dicono di aver sentito dai due Saiyan che in realtà Piccolo era un abitante del pianeta Namecc e lì, molto probabilmente, c’erano altre Sfere del Drago; i due, quindi, partono per questo pianeta insieme a Bulma. Arrivativi, scoprono di non essere i soli a volere le Sfere: trovano infatti Vegeta e Freezer, un nuovo e potentissimo avversario.
Freezer si impossessa molto velocemente delle Sfere, uccidendo i capivillaggio che le custodivano; Vegeta attacca le due guardie Zarbon e Dodoria, uccidendoli e rubando le Sfere di Freezer, che si vede costretto a chiamare la squadra Ginew, il corpo speciale del suo esercito. Crilin e Gohan si alleano con Vegeta per sconfiggerli, ma solo con l’arrivo di Goku li battono. Crilin e Gohan evocano il drago Polunga, molto più potente di Shenron perché capace di esaudire ben tre desideri, e gli chiedono, grazie all’aiuto di Dende, di resuscitare Junior e trasportarlo su Namecc, il terzo desiderio non viene espresso, perché il grande saggio muore.
Freezer, arrabbiato, uccide Vegeta e Dende, e inizia lo scontro con Goku: dopo varie fasi, il mostro viene colpito dalla sfera Genkidama del Saiyan, rimanendo ferito. Arrabbiato, Freezer uccide Crilin, provocando la furia di Goku che diventa un Super Saiyan: il nemico capisce subito di non avere speranze di batterlo e decide di distruggere il pianeta. Sulla Terra, intanto, il Supremo ha riunito le Sfere e fatto resuscitare tutti i namecciani, che possono esprimere l’ultimo desiderio a Polunga, cioè tutte le persone presenti su Namecc, tranne Goku e Freezer, vengano trasportate sulla Terra. Goku sconfigge Freezer ma, ormai, è troppo tardi per fuggire e il pianeta esplode.
Dopo soli sei mesi le Sfere di Namecc vengono riutilizzate e, grazie a Polunga, si scopre che Goku è ancora vivo e si sta allenando su un altro pianeta.
Poco dopo arrivano sulla Terra Freezer, miracolosamente vivo ma con gran parte del corpo in metallo, e suo padre Re Cold: questi vengono sconfitti da un ragazzo sconosciuto che si trasforma in Super Saiyan. Arrivato Goku, il ragazzo ci parla in privato, dicendogli di essere il figlio di Vegeta e Bulma, venuto dal futuro per metterli in guardia dal prossimo pericolo e dare una medicina a Goku contro la malattia del cuore che da lì a poco l’avrebbe colpito.
I guerrieri si incontrano il giorno e nel luogo detto da Trunks e si scontrano con i cyborg C19 e C20: il primo è eliminato da Vegeta che, allenandosi nello spazio, è riuscito a diventare un Super Saiyan. C20 scappa nel suo laboratorio e risveglia C17 e C18, le due creature temute e annunciate da Trunks: esse si ribellano al dr. Gelo, ex scienziato della Red Ribbon distrutta da Goku anni prima, lo uccidono e liberano anche C16, un potente prototipo.
Vegeta e Trunks si scontrano con i cyborg, venendo sconfitti; intanto gli altri guerrieri trovano un’altra navicella simile a quella del ragazzo venuto dal futuro e, dentro, un grande uovo schiuso. Scoprono poi che conteneva Cell, una creatura del futuro che è tornata per assorbire C18 e C17 per poter diventare perfetto.
Goku si riprende e dice a Vegeta e a Trunks dell’esistenza della Camera dello Spirito e del Tempo, in cui un giorno terrestre coincide come un anno, ottima dunque per allenarsi. Una volta tornati, Vegeta si scontra con Cell che, intanto, aveva assorbito C17 e sconfitto C16; il principe è superiore, ma Cell cerca di convincerlo che, se avesse assorbito C18, sarebbe diventato imbattibile e, facendo leva sull’orgoglio del Saiyan, riesce a farsi risparmiare. Crilin, intanto, ha ricevuto da Bulma un telecomando in grado di distruggere C18, ma non riesce ad usarlo perché convinto che dentro ai cyborg ci sia qualcosa di buono, convinzione che permette a Cell di assorbire l’androide diventando perfetto. Vegeta e il figlio provano a batterlo, ma vengono sconfitti; Cell organizza un torneo per decidere delle sorti della Terra.
Il primo ad affrontare Cell è Mr. Satan, un uomo che si crede il più forte del mondo e che viene sconfitto dal mostro in pochi secondi. Scende in campo poi Goku, che si dimostra all’altezza dell’avversario: dopo un lungo e duro scontro, il Saiyan si arrende e fa entrare in campo Gohan. Il ragazzo sfodera il suo vero potere solo dopo che i suoi compagni vengono attaccati dai Cell jr. evocati da Cell e C16 distrutto brutalmente, diventando un Super Saiyan di secondo livello.
Cell è in difficoltà e, dopo che con un potente pugno da parte di Gohan sputa fuori C18, decide di farsi esplodere distruggendo la Terra, ma Goku, poco prima dell’esplosione, si teletrasporta insieme a lui sul pianeta di re Kaioh del Nord, distruggendolo.
Cell, però, è ancora vivo e raggiunge una forma perfetta del suo corpo ancora più potente, uccide Trunks e riprendendo lo scontro con Gohan; tutto si decide con lo scontro di due grandi onde energetiche ma Gohan, sostenuto dallo spirito del padre, riesce ad avere la meglio.
Con le Sfere del Drago vengono riportati in vita Trunks e C18.
La storia riprende circa 7 anni dopo: Gohan è uno studente del liceo di Satan City e conosce Videl, figlia di Mr. Satan. Crilin e C18 si sono sposati e hanno avuto una figlia, Marron. È nato intanto anche un altro figlio di Goku, Goten. Grazie a un permesso speciale, Goku annuncia che potrà partecipare al prossimo torneo Tenkaichi: i suoi amici, quindi, iniziano a prepararsi, compresi Goten e Trunks, già Super Saiyan. È proprio quest’ultimo a vincere il torneo per i bambini, sconfiggendo Goten in finale.
Nel torneo principale, Piccolo si ritira quando si trova davanti Kaioh Shin, la divinità più importante dell’Universo; nello scontro successivo, Kibith chiede a Gohan di mostrargli tutta la sua potenza e, appena la sfodera, due servitori di Babidi gli succhiano l’energia e scappano. Kaioh Shin spiega quindi che milioni di anni prima Bibidi, un mago molto potente, aveva creato Majin Bu, il mostro più forte dell’Universo, ma che, dopo aver seminato distruzione e panico, lo rinchiuse perché ne stava perdendo il controllo: adesso il figlio Babidi vuole liberarlo e, per farlo, ha bisogno di moltissima energia. Goku e compagni inseguono i due servitori e arrivano al nascondiglio di Babidi: li incontrano Darbula, il re del Mondo Demoniaco, che pietrifica Crilin e Piccolo e uccide Kibith. Il resto del gruppo entra nella base nemica e, mentre Goku e Vegeta si scontrano con due avversari deboli, Gohan deve vedersela con Darbula. Babidi vede il lato oscuro dell’anima di Vegeta e lo pone sotto il suo controllo, dandogli poteri aggiuntivi: il principe dei Saiyan si scontra con Goku, sconfiggendolo; con l’energia persa durante il combattimento, Majin Bu viene liberato! Gohan uccide l’avversario e libera Crilin e Piccolo.
Babidi e il suo mostro iniziano a seminare distruzione e Vegeta, dopo essersi pentito e aver provato a sconfiggerlo, decide di sacrificarsi per eliminare Majin Bu. Si fa quindi esplodere insieme all’avversario che, però, si rigenera completamente grazie alle sue abilità.
Tutti i combattenti rimasti si trovano nel palazzo del Supremo, dove Goku gli parla della fusione, una tecnica che permette a due individui di unirsi e formarne uno solo molto potente. Combatte poi contro Majin Bu con una forza spaventosa: è infatti in grado di trasformarsi in Super Saiyan di terzo livello. Nonostante stesse vincendo, è costretto a fuggire perché la sua permanenza sulla Terra sta per terminare. Si reca al palazzo del Supremo e insegna a Goten e Trunks la fusione prima di svanire. Mr. Satan, intanto, obbligato dalla gente normale che lo crede il più forte del mondo, incontra Majin Bu e, inaspettatamente, ci fa amicizia perché in fondo non è malvagio. Quando, però, due malviventi gli uccidono il cane, Majin Bu si arrabbia e si divide in due, la parte buona e quella malvagia. Il cattivo ha la meglio sull’altro e lo assorbe, diventando ancora più potente. I due bambini, intanto, riescono a fondersi, formando Gotenks, e vanno alla carica contro il mostro, avendo però la peggio; riescono tuttavia a salvarsi e si nascondono nella Camera dello Spirito e del Tempo, dove si allenano. Vengono presto raggiunti da Majin Bu e da Piccolo e inizia uno scontro. Piccolo decide di distruggere l’ingresso della Camera così che, nonostante il loro sacrificio, il mostro rimanesse intrappolato lì per sempre. Gotenks si trasforma in Super Saiyan di terzo livello e, quando sembra avere la meglio, l’avversario capisce di non poter più mangiare i suoi adorati cioccolatini perché intrappolato nella stanza e, scatenandosi, crea un varco dimensionale che lo porta nel mondo reale; dopo molti tentativi, anche Gotenks e Piccolo riescono a scappare. Lo scontro riprende, ma la fusione si scioglie e solo grazie all’intervento di Gohan i bambini si salvano; il ragazzo è diventato molto forte perché, appena ucciso Darbula, era andato sul pianeta dei Kaioh e, grazie a Kaioh Shin il Sommo, liberato distruggendo accidentalmente l’antica spada Z, i poteri nascosti di Gohan vengono risvegliati. Il Saiyan domina la battaglia ma, quando l’avversario assorbe Piccolo e i due bambini, diventa più potente e finisce con l’assorbire anche lui.
Vista la situazione, Kaioh Shin il Sommo dona la sua vita per resuscitare Goku, a cui regala la coppia di orecchini chiamati Potara: se indossati separatamente da due persone, si effettua una fusione più potente della normale, ma con il difetto di essere permanente. Tornato sulla Terra, Goku convince Vegeta a fondersi con lui formato Vegeth: ha subito la meglio sul mostro e decide di farsi assorbire volontariamente per liberare gli amici; le forze malefiche all’interno di Majin Bu, però, sono così potenti da dividere la fusione, così che i due Saiyan fanno molta fatica a liberare i prigionieri. Tutti si aspettavano che, senza la forza dei prigionieri, Majin Bu diventasse più debole, invece raggiunge la sua vera forma: diventa più piccolo e la sua forza aumenta a dismisura. Infuriato, il mostro distrugge la Terra e gli unici che si salvano sono Goku, Vegeta, Mr. Satan e Dende, grazie al teletrasporto di Kaioh Shin il Sommo sul suo pianeta. Lo scontro riprende quando il malvagio combattente trova il pianeta e si scontra con Goku che, tornato da poco nel suo corpo, non riesce a mantenere la forma di Super Saiyan di terzo livello per molto tempo. Quando tutto sembra perso, a Vegeta viene in mente un piano: Dende raggiunge il nuovo pianeta Namecc e chiede al drago Polunga di ripristinare la Terra e i suoi abitanti, così che Goku possa caricare la sfera Genkidama anche con l’energia dei terrestri; per dare il tempo all’esausto guerriero di caricare la mossa, prima Vegeta e poi Majin Bu buono cercano di fermare Bu. Finito di preparare l’onda, Goku non ha abbastanza energia per lanciarla e così, con il terzo desiderio, Polunga gliela ripristina; il nemico prova a fermare il colpo, ma l’enorme palla lo stravolge disintegrando ogni sua cellula. Poco prima di sconfiggerlo, Goku esprime il suo desiderio di combattere ancora contro di lui, magari reincarnato in una persona buona, cosa che succede 10 anni dopo, quando un ragazzo di nome Ub partecipa al torneo Tenkaichi e dimostra al Saiyan le sue potenzialità. Goku lo allena, preparandolo a diventare il futuro protettore della Terra.

La nuova edizione di Star Comics vuole senza dubbio essere quella definitiva. Puntando sulla qualità e sulla fedeltà, l’editore presenta un prodotto davvero ben fatto. Carta di qualità e copertine patinate, lettura come l’originale, formato 15×21, pagine interne a colori e tanto altro.
La stampa risulta perfetta e pulita in ogni tratto, sia per le pagine in bianco e nero sia per quelle cromatiche.
Lo stile di disegno di Akira Toriyama è deciso, ricorre poco alle sfumature, ma è molto dinamico; un manga d’azione implica un alto numero di scene di combattimenti e pose plastiche, che vengono rese alla perfezione.
La traduzione ben sostiene lo svolgersi delle vicende nelle vignette.

Da segnalare che, oltre i 34 volumi standard, sono stati aggiungi 2 volumi speciali: L’enciclopedia di Dragon Ball e il Landmark, volume contenente tavole disegnate da altri autori famosi, omaggi a uno dei manga più famosi di tutti i tempi.

Se siete fan di Dragon Ball, questa è l’edizione da scegliere.

1984 by Studio Bird. All rights reserved

Dragon Ball, 4.6 out of 5 based on 104 ratings

Autore: Demyx

Scritto da Demyx il nelle categorie: