• 1 Commenti

Intervista: Vita da Cosplayer di Zhenya

Bentornati nanodiani e nanodiane alla rubrica Vita da Cosplayer!

La settimana scorsa abbiamo avuto ospite la splendida Shappi, questa volta vi invito a conoscere una interessante cosplayer tedesca, Zhenya!


Shinji Kakaroth: Ciao potresti presentarti ai nostri lettori?

Zhenya: Salve, mi chiamo Ramona, ma sono conosciuta di più come Zhenya. Vivo in Germania e studioscienze della comunicazione all’università.


Shinji Kakaroth: Puoi parlarci un po’ di te e di come è nata questa passione per il Giappone e il cosplay e da quanto fai cosplay?

Zhenya: Be’, ho iniziato a fare cosplay nel 2007, ma la mia passione per il Giappone, gli anime, i manga e il cosplay è iniziata molto prima. Quand’ero piccola vedevo Sailor Moon e altre serie animate in TV, per cui iniziai a disegnare in stile manga. Ho anche scoperto cosplay come Yaya Han su internet, ma mi ci è voluto ancora un bel po’ per iniziare a fare cosplay. Nel 2006 ho partecipato alla mia prima grande convention e a quei tempi avevo creato un vestito, ma non era un cosplay, era solo un semplice vestito bianco e nero. Rimasi meravigliata dallo splendore dei costumi tutti colorati. Finalmente nel 2007 ho realizzato il mio primo cosplay.

Shinji Kakaroth: Hai avuto qualcuno che ti ha aiutato all’inizio di questo hobby, dandoti consigli?

Zhenya: In realtà no. Ho iniziato tutto da sola e cucivo a mano, perché non avevamo ancora una macchina per cucire. Ho appreso come cucire a mano ai tempi della scuola elementare. Ho sempre trovato una soluzione con le mie sole forze, ma all’inizio mia madre mi ha dato tanti consigli.


Shinji Kakaroth: Quanti cosplay hai indossato fino ad ora?

Zhenya: Credo di aver indossato 62 cosplay fino ad ora.


Shinji Kakaroth: I tuoi cosplay li fai personalmente o li acquisti?

Zhenya: La maggior parte dei miei cosplay sono fatti da me. Ma ho acquistato tre volte dei costumi, due acquistati da altre cosplayer e uno da un sito cinese chiamato Taobao.

Shinji Kakaroth: Ne hai mai fatti su commissione?

Zhenya: Sfortunatamente no, visto che per via dei miei studi non ho tempo da dedicare alle commissioni.


Shinji Kakaroth: Quanto tempo ci vuole per realizzare o mettere assieme un cosplay?

Zhenya: Dipende dal cosplay. Se si tratta d i un vestito complicato mi servono diverse settimane, ma posso anche cucire un costume più semplice in un giorno solo.


Shinji Kakaroth: Qual è stato il cosplay più complicato da indossare e quanto tempo ci vuole solitamente per truccarsi e indossarlo?

Zhenya: Non penso di aver mai fatto cosplay troppo complessi, ma rispetto a tutti i cosplay che ho fatto direi che Steam Dress Alice da Alice: Madness Returns sia il più complesso. È alquanto pesante a causa della stoffa e del metallo che ho utilizzato. Inoltre il make-up dark per Alice non è affatto acile. Direi che per indossarlo completamente con tanto di trucco ci vogliono circa un’ora e mezza/due ore.

Shinji Kakaroth: Ricordi qual è stato il primo cosplay che hai fatto e che hai provato?

Zhenya: Certo che lo ricordo. Il mio primissimo cosplay è stata Hinata Hyuuga da Naruto e mi sono sentita benissimo all’epoca. Anche se ero un po’ insicura, mi sono divertita un sacco in quel costume.


Shinji Kakaroth: Qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più tra quelli che hai fatto?

Zhenya: Non ho un cosplay preferito. Ma amo sempre indossare il cosplay di Alice Liddell, uno dei miei personaggi preferiti, per cui indossare i suoi panni mi fa sentire sempre benissimo, anche se creare i suoi vestiti è davvero stressante mi piace davvero tanto. Ho provato tante tecniche diverse per i suoi abiti. Ovviamente sono fiera di aver reato l amia prima arma – la Hobby Horse – da Alice: Madness Returns. Mi è piaciuto anche tantissimo fare il cosplay di Ryuuko Matoi da KILL la KILL. Il suo personaggio è un po’ diverso da quelli che ho interpretato fin’ora, per cui è stata un’esperienza fantastica e mi ha divertito cucire e mettere assieme il suo costume.

Shinji Kakaroth: Qual è stato l’ultimo cosplay che hai fatto e per quale evento l’hai realizzato?

Zhenya: L’ultimo cosplay che ho fatto è stato un remake del classico vestito di Alice dal gioco “Alice Madness Returns. L’ho indossato durante la Manga Comic Convention in Leipzig (Germania).


Shinji Kakaroth: Hai partecipato a dei contest durante le fiere? Se sì, hai mai vinto qualche premio?

Zhenya: No, sto ancora sognando di partecipare a un contest un giorno o l’altro, ma salire sul palco mi rende dannatamente nervosa, per cui non ci ho mai provato.


Shinji Kakaroth: Quali sono le tue serie anime/manga/videogame preferite?

Zhenya: Oh, questa sì che è una domanda difficile. Ho un sacco di anime e manga che mi piacciono. Per i video game è facile: il mio preferito è sempre Alice: Madness Returns e mi è anche piaciuta la serie di HALO. Per quanto riguarda le mie serie anime preferite direi KILL la KILL, Gurren Lagann, Macross Frontier, Gundam 00 e Chuunibyou demo koi ga shitai, ma ce ne sarebbero tantissime altre. Stesso dicasi per i manga, ma se dovessi dare qualche titolo direi Battle Angel Alita, All you need is kill e Lei, l’arma finale.


Shinji Kakaroth: Secondo te qual è l’essenza del cosplayer?

Zhenya: È complicato, perché ogni cosplayer ha delle proprie motivazioni per fare cosplay. alcuni lo fatto per realizzare i costumi, altri perché amano quel personaggio e immagino ci siano un’infinità di altre motivazioni. Per quanto riguarda me si tratta dell’interpretazione del personaggio – amo portare alla vita i miei personaggi preferiti. Vedermi allo specchio assomigliare a un personaggio che amo è una delle più grandi soddisfazioni per me come cosplayer. Ovviamente amo anche i design di costumi grandiosi, ma passione e amore per un personaggio sono la mia motivazione principale. Per me l’essenza non è creare i mio costume – già ho detto prima che ho anche acquistato tre costumi –  ma, fare cosplay, cercare di renderlo perfetto è la vera sfida per me, e lo adoro davvero. Non è una brutta cosa comprare i costumi, ma, se dovessi scegliere, sceglierei di crearli da sola. E inoltre un vero cosplayer non dovrebbe mai dimenticarsi di divertirsi, perché è proprio il divertimento la parte importante di questo hobby.


Shinji Kakaroth: Che ne pensi del cosplay nel tuo paese?

Zhenya: Credo che la Germania abbia un sacco di cosplayer sensazionali! Conosco così tanta gente di talento e anche amichevoli nei confronti del prossimo, e devo ammettere che amo osservare anche i cosplay degli altri. Le convention tedesche non sono mai noiose, sono piene di colori e di divertimento. Ovviamente, rispetto agli Stati Uniti, per esempio, non siamo ancora a quel punto quando si tratta di materiali e realizzazioni di armature, ma ho visto un sacco di cosplay splendidi durante le ultime convention. Resto sempre sbalordita da quel che i cosplayer tedeschi riescano a cucire e creare.

Shinji Kakaroth: Hai un sito web, una pagina Facebook o un canale YouTube?

Zhenya: Certo, ho una pagina Facebook e un canale YouTube.


Shinji Kakaroth: Qual è il tuo sogno per il futuro?

Zhenya: Il mio soglio per il futuro è creare tutte le divise da “Alice: Madness Returns” – ho già realizzato tre versioni e me ne mancano ancora quattro. E spero di riuscire a creare un cosplay in armatura uno di questi giorni – sarebbe splendido se riuscissi a interpretare uno Spartan da “HALO”.


E anche per questa settimana è tutto.

Come sempre ringraziamo tutti i fotografi che hanno immortalato i suoi cosplay.

Per la prossima volta continuiamo il nostro giro per il mondo in un paese asiatico! Restate con noi, mi raccomando! ^_-

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Cosplay, Intervista