• 0 Commenti

Dragon Ball FighterZ

Dragon Ball FighterZ

Vi avevamo già parlato di questo attesissimo nuovo picchiaduro qualche mesetto fa, provando per voi la Closed Beta. Questa volta abbiamo scoperto il nuovo gioco di casa Bandai in tutta la sua potenza!

Dragon Ball FighterZ Gameplay


Dragon Ball FighterZ Trama

La trama della sezione Storia è ambientata più o meno nel periodo di Dragon Ball Super. Son Goku si sveglia improvvisamente e davanti a lui c’è la sua vecchia amica Bulma. Il guerriero saiyan sembra spaesato e sembra non riconoscere l’amica e neppure sapere chi è lui stesso. Bulma cerca di capire cosa sta succedendo, quando improvvisamente compare C16. La donna resta stupita dalla presenza dell’androide, che era stato distrutto da Cell durante il Cell Game, ma sembra che questo C16 sia un altro C16 e non quello conosciuto da Bulma. L’androide ha intenzione di portar via Goku anche a costo di usare le maniere forti, perché sembra debba servire la sua forza per qualche motivo ancora oscuro, ma ovviamente il guerriero si oppone e comincia il primo scontro.

Una volta sconfitto C16, compaiono Beerus e Whis, alla cui presenza l’androide batte in ritirata. I due spiegano che all’interno del corpo di Goku c’è un altra persona che si è “connessa” con lui e che ne sta usando il corpo… tu, sì proprio tu che sei lì col tuo joypad in mano! Bulma intanto è disperata perché sembra che qualcuno abbia clonato i guerrieri più forti della Terra, oltre che i due supercattivi Freezer e Cell, e che li abbia sguinzagliati tutti in giro per il mondo. Il Dio della Distruzione decide di lavarsene le mani e propone a te di aiutare Bulma, sconfiggendo queste brutte copie e cercando di capire cos’è successo davvero e chi sia il vero artefice di tutto questo caos. Inoltre nell’aria sono presenti un tipo speciale di onde invisibili all’occhio umano che blocca in parte l’utilizzo dell’aura o del ki.

Riuscirai a sconfiggere tutti i nemici che ti compariranno innanzi per riportare la pace sulla Terra?

Dragon Ball FighterZ Valutazione

La trama è abbastanza lineare e semplice. Un nuovo misterioso nemico ha creato dei cloni dei guerrieri più forti e li ha sguinzagliati in giro, per cui sarà compito del giocatore mettere tutto a posto, abbattendo uno dopo l’altro queste brutte copie dei nostri amici. La modalità storia comincia con Goku che combatte da solo, e pian piano, superando alcuni livelli si va al salvataggio dei vecchi amici Crilin e Yamcha, che vengono sbloccati mano a mano in modo da poter rimpinguare un po’ il gruppo di combattenti.

Ci si muove su un reticolo con alcuni scontri opzionali, che hanno delle icone (punto interrogativo per gli incontri tutorial, omino verde per ottenere un nuovo personaggio, omini viola per scontro col Boss) per far capire se l’incontro servirà per aggiungere un membro ai personaggi del gruppo, se è uno scontro per l’esperienza oppure semplicemente un boss da sconfiggere per far andare avanti la storia. Ho trovato molto carini i dialoghi, in certi tratti molto divertenti che riportano alla luce quei siparietti comici tipici del Dragon Ball dei primi tempi.

La grafica è davvero bella, con movimenti fluidi sia nei combattimenti freneticissimi che nei classici filmati che dividono uno scontro dall’altro nella modalità storia. In certi punti però mi chiedo se le mani di Goku non siano un po’ troppo grandi e sproporzionate rispetto al resto del corpo, ma è un dettaglio che risalta poche volte durante i filmati.

Principalmente se si entra in una Sala d’Attesa Offline si possono scegliere diverse modalità di combattimento: Storia, di cui vi ho già parlato ampiamente, Arcade, per dei combattimenti contro la CPU, Battaglia Locale, per poter sfidare offline i propri amici, Replay, che permette di rivedere gli incontri più entusiasmanti (che era già presente nelle beta), il Negozio, dove con i Zeni ottenuti dalle vittorie negli scontri è possibile comprare capsule al cui interno potrete trovare avatar da utilizzare o emoticon da personalizzare, Allenamento, per poter provare le mosse e i personaggi prima di lanciarsi nelle modalità di combattimento.

Nelle modalità Arcade, Battaglia Locale e Allenamento sono presenti già sbloccati 21 personaggi a cui si aggiungeranno Goku e Vegeta in versione Super Saiyan Blue (o SSGSS come si legge nel gioco) che verranno sbloccati finendo la modalità Arcade ad alta difficoltà, e il nemico finale della modalità Storia una volta finita quella modalità. Con l’avatar ci si potrà spostare nella sala d’attesa utilizzando anche il classico “teletrasporto”.

La colonna sonora è degna dei vari maestri che hanno curato le musiche originali, Shiro Sagisu in primis. A tratti classiche ed evocative, altre volte super rockeggiate e incalzanti. Era dai tempi di Guilty Gear che non rimanevo così colpito dalle musiche di un picchiaduro.

Il gioco è completamente sottotitolato in italiano, e doppiato sia in inglese che in giapponese, per i veri fan della saga. L’adattamento è carino, anche se molte frasi vengono adattate un po’ alla larga, immagino traduzione diretta dei dialoghi americani, piuttosto che di quelli giapponesi.

Il videogioco è sviluppato da Arc System Works e pubblicato da Bandai per PS4, XBoX One e PC ed acquistabile in vari formati, la DayOne Edition al prezzo di 66,98 €, la Ultimate Edition con Goku e Vegeta Super Saiyan Blue già sbloccati, il FighterZ Pass con altri 8 personaggi nuovi e diversi avatar aggiuntivi, al prezzo di 114,99 €.

Consigliato a tutti i fan di Dragon Ball.

Dragon Ball FighterZ Voti

Trama: 4,5/5

Gameplay: 4,5/5

Musiche: 5/5

Animazioni: 5/5

Adattamento: 4/5


Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Games