• 8 Commenti

Disegnare manga: Tutorial per disegnare i tuoi manga: Parte 4 – Orecchie e capelli

Rieccoci con una nuova lezione di questo Tutorial, in cui ci occuperemo per l’ultima volta della testa, analizzando capelli e orecchie.

L’orecchio sembra un vero labirinto vero?  Se non si sa come disegnarlo si rischia di perdersi… in una spiacevole situazione! La sua complessità è causata dalle pieghe della cartilagine all’interno del padiglione auricolare. Ma partendo, come sempre, da una linea base, potremo imparare a disegnarlo senza problemi.

Prendiamo come riferimento una linea semplice a forma di punto interrogativo.

Questo è un orecchio realistico, che si adatta allo stile Seinen, mentre per altri stili più semplici basta eliminare tutto quello che non serve e minimizzare la struttura.

Non dimenticate la posizione: non potete disporre le orecchie a caso. Esse si trovano all’incirca tra il sopracciglio e la base del naso. Ricordate inoltre che quelle femminili sono più piccole.

Fin qui abbiamo definito i dettagli base, ma, come ben si sa, le orecchie non sono certo tutte uguali. Per ciò potete caratterizzare il vostro personaggio con alcune più grandi o piccole del normale, o anche a sventola.

Siete ancora convinti che sia più comodo lasciarle coperte dai capelli? D’accordo, allora passiamo al secondo elemento di questa lezione.

Una regola fondamentale è che non si deve mai disegnare la capigliatura all’interno della curva del cranio, schiacciati su di esso e privi di volume, perché i capelli hanno sempre una massa che sovrasta la testa.

La chioma femminile può aiutarci per rendere meglio l’idea.

Un’acconciatura maschile è più semplice, ma segue sempre queste regole.

Ricordate che i capelli non sono mai completamente piatti, anche quelli più lisci, e curvano sulle spalle e sulla schiena.

Di solito negli Shonen i particolari sono più limitati che negli altri stili, per rendere più semplici e dinamici i personaggi.

Un consiglio è quello di non cambiare (se non in casi particolari) la capigliatura del personaggio. Essa infatti è un dettagli importante che permette di identificare immediatamente il soggetto disegnato. Inoltre non esitate a servirvi di stereotipi per caratterizzare un personaggio: capelli spettinati indicano un tipo trasandato, a spazzola uno pratico e deciso, perfetti e ordinati uno egocentrico e perfezionista, e così via.

Per stavolta ci fermiamo qui, per dubbi o altro non esitate a contattarmi, alla prossima lezione.


Disegnare manga: Lezioni precedenti

Autore: Akira423

Scritto da Akira423 il nelle categorie: Tutorial