• 2 Commenti

Zero no Tsukaima: il manga slitta di due mesi

Noboru Yamaguchi il mangaka della serie Zero no Tsukaima (The Familiar of Zero), ha informato i fans tramite il suo account di twitter che dovrà subire un intervento chirurgico per curarsi da una malattia e pertanto la pubblicazione dell’ultimo numero annunciato in Giappone per agosto slitterà di due mesi.

Noboru ha chiesto scusa ai suoi fans per il ritardo e ringrazia tutti coloro che gli hanno mandato dei messaggi di sostegno.

Ricordo che il volume 20 del romanzo è uscito in Giappone nel mese di febbraio, mentre il volume 22 finale uscirà nel 2012 e attualmente sono state vendute 4,5 milioni di copie.

Zero no tsukaima (light novel) © Noboru Yamaguchi – Eiji Usatsuka / Media Factory

Il romanzo segue le vicende di Louise Françoise le Blanc de la Vallière, una giovane maga aristocratica molto testarda e snob, seppur totalmente incapace. Frequentando un istituto di magia, ogni volta che viene chiamata per eseguire un incantesimo dai professori inevitabilmente fa saltare in aria l’intera classe ed è per questo e per il fatto di essere piatta che è nota in tutto l’istituto con l’appellativo di Zero.

Durante i primi giorni del secondo anno scolastico i maghi sono chiamati ad evocare il proprio “famiglio“, un animale o un mostro fedele al mago che lo ha evocato e che ne rispecchia diverse peculiarità, Louise si vede piombare davanti un ragazzino giapponese, che non capisce cosa gli stia succedendo e nemmeno una parola della lingua locale. La maghetta si rintana nella propria stanza in preda alla vergogna. Attraverso un incantesimo, e la solita esplosione collaterale, fa sì che il ragazzo giapponese riesca a comprendere il suo linguaggio. Saito Hiraga, questo il nome del giovane, non capisce cosa succeda, specialmente il motivo per cui venga trattato come uno schiavetto da Louise e prima di riuscire ad ambientarsi ne combina di tutti i colori facendo indispettire ancora di più la povera Zero. Finché in uno scontro con un altro mago Saito non scopre di aver in sé un enorme potere che deciderà di utilizzare per proteggere la propria padrona.

Zero no tsukaima, traducibile come Il famiglio di Zero, è nato nel 2004 per mano di Noboru Yamaguchi e illustrato da Eiji Usatsuka e adattata successivamente in tre serie anime prodotte da J.C.Staff con relativo OVA, un manga scritto da Nana Mochizuki e pubblicato su Monthly Comic Alive di Media Factory e diversi videogiochi per Playstation 2.


Fonte: ANN

Autore: Ax81

Scritto da Ax81 il nelle categorie: Nanoda News

Salve sono Ax81 founder del forum & blog di World of the anime, sito dedito alle news di anime & manga, che potete trovare anche su Anime Fun, AnimeNoCensura & Nanoda. Dimenticavo nel tempo libero mi diletto nella realizzazione di AMV (I'm Mr. Youmerdatube su Yt) e fanart con l'utilizzo Cs2 ^^.