• 0 Commenti

Vorrei Leggere: Yakusoku no Neverland

Salve a tutti e bentornati in questa rubrica dove tratto di serie emergenti (o meno) che mi piacerebbe vedere pubblicate in Italia.

La volta scorsa vi ho parlato di un isekai tensei (reincarnazione in un altro mondo), Death March Kara Hajimaru Isekai Kyōsōkyoku, mentre questa volta cambiamo radicalmente genere, ci spostiamo su una rivista solida come Weekley Shonen Jump dove viene pubblicata un’interessante serie shonen di genere thriller/horror, ovvero Yakusoku no Neverland.


Yakusoku no Neverland Manga

Questa serie ha iniziato la sua serializzazione il primo Agosto 2016 sulle pagine di Shonen Jump ed in pochi mesi ha catturato l’attenzione del pubblico grazie all’interessante trama di Kaiu Shirai cucita dai bei disegni di Posuka Demizu.

Yakusoku no Neverland Trama

Ci troviamo in un futuro prossimo. In un’orfanotrofio posto al centro di un boschetto vivono decine di bambini, accuditi dalla loro Mamma, una tutrice che si preoccupa per loro, li cura e svolge le faccende domestiche in casa facendosi ogni tanto aiutare proprio dai ragazzini più grandi. L’età varia da un anno fino ai più grandicelli di quasi 12 anni, Emma, Ray e Norman. Sarebbe tutto splendido se non fosse che i ragazzi indossano tutti divise e scarpe bianche e abbiano tatuato un numero sul collo. Altra cosa strana sono dei test quotidiani di matematica, logica e altri argomenti, che i ragazzi sono costretti a seguire dopo aver giocato spensieratamente ad acchiapparella.

I dubbi sulla struttura dei ragazzi, che sono completamente tagliati fuori da contatti col mondo esterno, sorgono quando un giorno una delle sorelline di sei anni, Conny, deve lasciare la struttura per essere adottata in una famiglia. Tra tutti i fratellini e sorelline c’è un misto di tristezza e felicità per la piccina, ma una volta andata al cancello (unico punto d’uscita ed entrata), Emma si accorgerà che la piccola si è scordata il suo peluches preferito, il coniglietto Bernie. Su suggerimento di Ray, che ipotizza che la piccola sia ancora nei dintorni verso il cancello, la ragazzina assieme a Norman si dirigono verso la piccola, scassinando la serratura per non farsi scoprire, ma sarà tragica la scoperta che faranno lì.

Nel camion parcheggiato oltre le sbarre aperte del cancello, i due troveranno il corpo senza vita di Conny con un fiore infilzato nel petto, ma la cosa più terribile è che due mostri orribili compaiono prendendo la piccola e infilandola in una specie di barattolo pieno di uno strano liquido e parlano come se la piccola fosse merce e più precisamente del cibo per ricchi. Altra cosa terribile sarà vedere l’amorevole e premurosa Mamma con un volto freddo e crudele privo di sentimenti, agli ordini dei due mostri, che le preannunciano che fra qualche mese sarà il turno dei tre migliori ragazzi dell’istituto, che raggiungeranno 12 anni, ovvero proprio Emma, Norman e Ray.

Da questo punto inizia un intrigante gioco di menzogne e mascheramenti, dove i ragazzi tenteranno di organizzare un piano di fuga per tutti, senza farsi scoprire dalla spietata Mamma, che sa che qualcuno ha visto tutto, ma finge che non sia successo nulla.

Riusciranno i ragazzi a fuggire e che razza di mondo li aspetterà una volta usciti dalla loro gabbia dorata?

Yakusoku no Neverland Valutazione

Mi ha davvero intrigato questa serie, sia per il tratto carino e infantile che nei momenti più cruciali aumenta di spessore e diventa più adulto e a tratti spaventoso. I protagonisti sono davvero ben caratterizzati, dei bambini prodigio che giocano a un gioco di acchiapparella in cui mettono in gioco la loro stessa vita. È interessante vederli ragionare, fare supposizioni sulla Mamma e su cosa possa esserci all’esterno, oltre a cercare una via di fuga non solo per se stessi, ma anche per tutti gli altri bimbi, tenuti all’oscuro della cosa per evitare isterismi. La guerra psicologica tra i tre ragazzi e la Mamma prosegue davvero in maniera interessante e dopo ogni capitolo non si vede l’ora di leggerne il seguito, oltre al tempo del raccolto che pian piano si avvicina.

Le tavole sono davvero piene di retinature, chine e fondali.

Il manga è pubblicato da Shueisha su Weekley Shonen Jump con bellissime pagine a colori di tanto in tanto, ed è giunto al volume  ed ancora in corso.

Consigliato ai fan dei thriller sci-fi.


Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Vorrei Leggere