• 3 Commenti

Viaggio in Giappone: Tokyo. Giardini Rikugien

I giardini Rikugien si trovano a Komagome, ci si arriva fermandosi sia con la metropolitana che con le linee JR alla omonima fermata, il gran ciambellano Yanagisawa Yoshiyasa creò questo giardino a partire dal 1695.

Lago giardini Rikugien

in pieno periodo Tokugawa (o Edo), il fondatore della Mitsubishi Iwasaki Yataro, ha sovrainteso al loro restauro nel periodo Meiji, in questo giardino c’è un grande ciliegio e ci sono 88 paesaggi ispirati alle famose Waka (poesie giapponesi) ognuno di essi è identificato da un piccolo pilastro, ma la maggior parte di essi sono ora andati perduti.
qui sotto l’ entrata dei giardini Rikugien di Komagome a Tokyo.

Entrata giardini Rikugien a Tokyo

Appena entrati nel giardino ci si trova davanti a numerose stradine che permettono di scegliere itinerari diversi, noi abbiamo scelto quello che ci avrebbe portato più velocemente al centro del giardino dove si trova anche un piccolo lago.
Uno dei primi paesaggi che abbiamo fotografato ai giardini Rikugien, i palazzi di Tokyo si vedono a malapena, e sembra di essere entrati in un altro monto di calma e tranquillità

vegetazione giardini rikugien

Arrivati qui, abbiamo percorso la stradina a destra e siamo arrivati vicino al laghetto del giardino, il lago era pieno di tartarughe e carpe, una formazione rocciosa chiamata roccia del drago addormentato, si immergeva dolcemente nell’acqua. Qui sotto c’è una foto più ravvicinata del lago del parco, i palazzi in fondo sembrano essere inghiottiti dalla vegetazione lussureggiante.

lago giardini Rikugien - lake of Rikugien garden

Le carpe del lago, erano tantissime! e tutte erano molto grandi, la carpa è un pesce molto amato in Giappone, tanto che alcune persone la tengono nel loro laghetto in giardino come fosse un animale domestico. alcuni esempliari di carpa possono arrivare a costare migliaia di euro.
Qui sotto ecco le carpe che nuotano nel lago dei giardini Rikugien.

Carpe nel lago dei giardino Rikugien - Carp in Rikugien Garden Lake

Il giardino era pieno di cascatelle che andavano a gettarsi nel lago principale era davvero emozionante stare davanti ad un piccolo paesaggio come questo, ogni elemento era in perfetta armonia con gli altri, creando una sorta di microcosmo staccato dal resto.

Scorcio piccole cascate Little waterfalls in Rikugien garden

Di tanto in tanto si trovavano dei punti di ristoro, dove si poteva prendere il te e dolcetti circondati dalla natura e dai canti delle cicale, avete presente il suono frastornante delle cicale che si sente di sottofondo in molti anime giapopnesi? il suono è davvero cosi! fortissimo!! ma anche molto rilassante :)

Punto ristoro giardini Rikugien - rikugien Garden

Da qui, si poteva ammirare da lontano la roccia del drago addormentato, vicino ad una piccola imbarcazione.

Roccia del drago addormentato - sleeping dragon stone

Nel Giardino c’è anche una grande lanterna di pietra, alta circa 5 metri, anche se artificiale, la lanterna si sposa perfettamente con l’ambiente circostante.

lanterna di pietra

Dopo assere passati davanti alla lanterna siamo finalmente giunti davanti al grande ciliegio del parco, era davvero molto grande, ed è una specie particolare perché è un esempio di ciliegio con i rami piangenti. Qui sono sotto il grande ciliegio dei giardini Rikugien, peccato che non era in fiore… sarebbe stato certamente moooolto più bello.

Ciliegio piangente Cherry tree

Il ciliegio di trovava giusto vicino all’uscita/ingresso ma lo abbiamo visitato per ultimo, prima dell’uscita c’era una stele con scritto “giardini Rikugien famoso per il suo panorama”.
Ecco la stele qui sotto.

Meishou Rikugien

Chiudo qui la puntata di oggi, vi aspetto domani per l’ultima puntata delle nostre cronache.
Ciao!!
.::Yuki_Sakuma::.

Autore: Yuki Sakuma

Scritto da Yuki Sakuma il nelle categorie: Giappone