• 34 Commenti

Tutorial III: colorare disegni manga anime con Photoshop

Eccoci alla parte di questo tutorial dedicata al colore!
Cercherò di esser breve, chiara ed esauriente! Ok NON SARO’ BREVE, forse nemmeno chiara ma spero vivamente esauriente! Per ogni problema contattatemi commentando o scrivendo su elenadncavaliere@libero.it

colorare disegni in stile Anime con Photoshop

Ricordo che queste “dritte” non sono una “Bibbia”, cioè sono parte di una linea guida di base che si PUO’ seguire, ma ci sono diverse “tecniche”, diversi modi di arrivare agli stessi risultati. Io stessa non uso quasi mai una tecnica vera e propria sempre fissa, ma cambio a seconda di quello che voglio creare, provare, o da quanto veloce o preciso voglio che sia il mio lavoro. Ma son cose che imparerete col tempo :) Se avete modi diversi di lavorare vi invito a postare e condividerli con gli altri, e con me ^^ Iniziamo!


Tutorial per colorare disegni in stile Anime con Photoshop

Introduzione: cercherò di spiegarvi come colorare in stile Anime, cioè con campiture di colore omogenee, senza grandi sfumature, ovvero ricreare l’effetto dei Cell. Cercherò di farvi capire che ogni vostra illustrazione digitale non sarà altro che un’unione di diversi livelli/layers (ormai dovreste sapere cosa sono), con effetti, opacità e settaggi diversi a seconda delle vostre esigenze. Ho anche scelto di usare questo metodo per colorare Ruri perché mi son messa nei panni di un vero principiante che magari non è dotato di una tavoletta grafica, dirottandomi su questo che può benissimo esser ricreato senza l’ausilio di una tavoletta. I livelli nel colore sono fondamentali, e saperli gestire bene (per esempio scegliendo quali livelli settare su “moltiplica” o quali su “normale” o in che ordine) è piuttosto difficile ma non impossibile. Ecco la spiegazione “visiva” di quello che andremo a produrre:

Colorare stile anime photoshop

Capirete meglio dopo aver letto tutto e aver visto tutte le immagini, però appare evidente che il disegno sarà formato da (partendo dal basso):

1- un livello che nel file ho chiamato “bianco” ma che in realtà lo si può definire “sfondo” o “background”, settato su “normale” – in realtà, non avendo previsto uno sfondo vero e proprio ho messo questo livello bianco perché cancellando negli altri livelli voi non vedeste i quadratini della trasparenza -
2- un livello con il lineart, che può essere (in questo caso) settato sia su “normale” che su “moltiplica”
3- un gruppo comprensivo di tutti i livelli con i colori di base (ricordo che ogni cosa che colorate deve avere un livello per sé), settati ognuno su “moltiplica”
4- un gruppo comprensivo di tutti i livelli che son stati necessari per dare a capelli, vestito, pelle… ecc la propria tonalità di ombra, settati ognuno su “moltiplica”
5- un livello finale, di solito posto in alto e settato su “normale”, con le luci o riflessi o come li volete chiamare.

Seguono livelli aggiuntivi per cosine varie di superficie come quello per fare i segni di rossore sul viso e quello per i copyrights e firme varie (di ladri di immagini in giro ce ne sono tanti, vi consiglio di firmare sempre i vostri lavori se non ci tenete a vederli poi in rete con altri padroni… poi è bene indicare sempre se l’immagine è una fanart o meno e scrivere il nome dell’autore originale).

In soldoni, l’ordine può cambiare, così come pure i settaggi tra “normale” o “moltiplica” ma alla fine si avrà sempre: un livello di sfondo, uno con il lineart, una serie di livelli con I COLORI DI BASE, una serie di livelli (o anche uno unico, a seconda della complessità delle ombre) con LE OMBRE -partendo in linea di massima dalla più chiara alla più scura-, ed infine LE LUCI/RIFLESSI.
A proposito di cambiamento di ordine, vi propongo anche la soluzione che vede il lineart sopra tutti i livelli, tranne quello riservato alle luci. In questo caso dovrà essere settato su “moltiplica” (o almeno io lo faccio quasi sempre, poi provate voi giocherellando con i settaggi dei livelli) e, soprattutto, i livelli con i colori base possono essere settati su “normale” e messi in ordine tale da poter colorare senza esser precisini.

Colorare stile anime photoshop

COLORIAMO!!!

1) Apriteli il vostro file e quello da cui state copiando lo stile, tenendoli vicini. Io consiglierei addirittura tramite File-> Salva con nome di rinominare il vostro lavoro in un nuovo file che magari potete chiamare FanartColore1 o come meglio preferite. Ricordate di salvare spesso, e se fate un qualcosa che pensate non sia reversibile, tramite Salva con nome salvate tutto in un file a parte. Alla fine magari avrete FanartColore1, FanartColore2, FanartColore3…ecc XD ma l’importante è non perdere mai il lavoro!!

Colorare stile anime photoshop

2) Io a colorare inizio sempre dalla pelle (il mio ordine è: pelle, capelli, occhi, vestiti, accessori, ombre, luci/riflessi). Se colorate in libertà potete scegliere i colori dalla palette colori, ma in questo caso stiamo colorando copiando pari pari lo stile di Gotoh, per cui prendiamo i colori direttamente dalla figura grazie allo strumento “contagocce”/“eyedropper” (fig. sopra). Selezioniamo cliccando su una parte del viso di Ruri la tonalità di rosa da usare (fig. sotto).

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Create un nuovo livello e rinominatelo “pelle base” o come meglio preferite per capirvi meglio, e settatelo su “moltiplica”.

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Ora, per colorare avete due vie. Io amo colorare come se stessi colorando con i pastelli quindi colorando “a mano” seguendo i contorni, ma senza una tavoletta grafica può esser noioso e difficoltoso con un mouse, per cui vi propongo sia il metodo che ho usato io (Metodo 1), e uno più “freddo” ma più pratico x il mouse (Metodo 2).

METODO 1: Mi piglio il pennello e pennello seguendo i contorni XD

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Vorrei farvi notare l’importanza di settare il livello su “moltiplica” anziché lasciarlo su “normale” con queste due immagini:

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Potete altresì seguire i contorni diligentemente (sarò scema, ma io lo faccio quasi sempre se non ho fretta XD) oppure “sforare” e poi o aggiustare con la gomma in un secondo momento, o “coprire” con il livello superiore il pasticcio sottostante! (Ovviamente settando i due livelli su “normale”)

Potete dunque:
- Colorare meticolosamente (NB: ho scurito il rosa per renderlo + visibile):

Colorare stile anime photoshop

- Colorare alla buona e poi cancellare:

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

- Colorare alla buona e “coprire” con il livello superiore: ( scaricatevi questo piccolo psd –se volete- e una volta aperto fermatevi sulla finestra dei livelli e notate:
a) l’ordine dei livelli
b) il fatto che i livelli sono settati su “normale”
c) il fatto che il rosa del viso “sfora” sia dove ci sono i capelli che dove c’è la manica (ho reso il rosa + scuro per farlo notare di più)
d) rendete ora visibili i livelli “capelli base” e “vestito base” nell’ordine (vedi immagine sotto), cliccando dove c’è il cerchio (l’occhiolino)… vedrete che i pasticci del livello con il rosa si coprono!
Questo perché i due livelli che stanno sopra a “pelle base” non essendo settati su “moltiplica” non fondono i colori sottostanti! Capito?

Colorare stile anime photoshop

Un metodo alternativo per la colorazione

METODO 2:
Lazzo! Selezionate lo strumento “lazzo poligonale”

Colorare stile anime photoshop

Ora, è un lavoro di pazienza in questo caso perché ci sono molte aree da selezionare, ma iniziamo a creare la nostra selezione seguendo il lineart. Io ho iniziato cliccando dove c’è il cerchio rosso e poi mi sono spostata nel senso antiorario della linea rossa cliccando ogni volta e dove vedete la punta della freccetta. Si tratta in soldini di creare una selezione tramite un tracciato di più punti. Il tracciato si chiude quando vi appare un piccolo cerchio sotto al puntatore/lazzo

Colorare stile anime photoshop

(DOVETE PROVARE E ALLENARVI)

Colorare stile anime photoshop

Fatto questo e tenendo SEMPRE premuto il tasto Shift della tastiera, si rifà il procedimento creando tanti piccoli tracciati (che si uniranno man mano grazie allo Shift) fino ad ottenere:

Colorare stile anime photoshop

Abbiamo così selezionato dove noi vogliamo far diventare tutto rosa (ricordo che siamo nel livello “pelle base” settato su moltiplica). Bene, ora usando lo strumento riempi (il secchiello) con il colore preso con il contagocce dall’immagine di Ruri, cliccando DENTRO la selezione fatta con il lazzo otterremo:

Colorare stile anime photoshop

Beh, una volta presa dimestichezza con il lazzo (non occorre nemmeno che siate così precisini… potete anche essere + rozzi e poi sistemare con la gomma o riempire con il pennello i pezzi rimasti vuoti), colorare in questo modo diventa facile, no? Solo che io lo trovo un modo “freddo”, e lo uso difficilmente. Ma se uno non ha la tavoletta grafica questo è il metodo + veloce ed efficace per colorare!! AH! VI RICORDO CHE PER OGNI VOSTRO ERRORE/RIPENSAMENTO ESISTE ALT+CTRL+Z per eliminare il vostro ultimo/ultimi errori! Che voi usiate il metodo 1 o 2 poco importa, l’importante è ottenere (+ o -):

Colorare stile anime photoshop

Coloriamo i capelli gli occhi e i vestiti

3) Ora… ripetete quanto fatto precedentemente (seguite il metodo che più preferite) anche per i capelli. Vi ricordo che se pensate di sforare con il colore dai contorni anche in questo caso, che non c’è nessun livello sovrastante che possa coprire le brutture! Per cui siate precisi!!

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Poi per il vestito…

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Lo zainetto-Ruri (un livello nuovo per ogni colore che lo compone)

Colorare stile anime photoshop

Colorare stile anime photoshop

Seguono gli occhi (me ne sono ricordata un po’ dopo rispetto l’ordine usuale XD) e fermacapelli e sfere… Et voilà! Colori base finiti! La situazione sotto i vostri occhi dovrebbe essere + o – così:

Colorare stile anime photoshop

COLORI BASE FINITI! Non vi sentite realizzati? *_*

***
Altri miei lavori li potete trovare qui
***
Continua su

ombre luci stile anime photoshop

Autore: Amano Hikari

Scritto da Amano Hikari il nelle categorie: Tutorial