• 0 Commenti

TOP10 – Le migliori Opening della stagione Invernale 2018/2019

Buonsalve a tutti quanti, era un po’ di tempo che non rispolveravo questa rubrica e visto che in questa nuova stagione ci sono diverse sigle valide ho pensato di riproporla.

Se avete dato un’occhiata alle varie serie di questa stagione sicuramente vi sarete fatti un’idea di quello che vi aspetta, più precisamente vi presentiamo la TOP10 delle sigle iniziali (opening) della stagione.

Piccolo reminder… in questa classifica sono considerate solo le nuove serie, per cui anche se le seconde opening delle serie in corso della precedente stagione sono fighissime, non sono in elenco.

10 – Kaguya-sama wa Kokurasetai: Tensai-tachi no Renai Zunousen - Love Dramatic feat. Rikka Ihara di Masayuki Suzuki

Se leggete i miei commenti sulla nostra pagina Facebook e quella volta che ve ne ho parlato nella rubrica Vorrei Leggere, saprete quanto questa serie mi piacesse e mi stia continuando a piacere, per cui a questo punto vi domanderete giustamente “Che diavolo ci fa al decimo posto?!??!” Nonostante il video della sigla sia molto simpatico, animato e quasi privo di pause inutili (magari la parte iniziale dove fanno i replay delle rispettive entrate nella sala del consiglio studentesco potevano risparmiarsele XD) la canzone non mi convince. La sigla mi da un’aria quasi di un drama romantico d’altri tempi, quando m’aspettavo qualcosa di più allegro per via della demenzialità di questa commedia romantica.


9 – Gotoubun no Hanayome - Gotoubun no Kimochi di Nakanoke no Itsuzugo

Al nono posto troviamo la sigla di Gotoubun no Hanayome, una classica sigla da commedia romantica, piuttosto allegra, e cantata in coro e in alternanza dalle cinque doppiatrici protagonisti della serie. Già dal video ci presenta le varie eroine e il loro modo di rapportarsi a Futaro Uesugi, il protagonista, oltre ad alcuni spoiler su delle scene che avverranno nella serie (di cui alcune ovviamente sono già avvenute visto che siamo circa a metà serie! XD). Ho trovato divertente la parte in cui viene mostrato il protagonista nella vita di tutti i giorni, mentre le varie ragazze sono rappresentate a grandezza ridotta, come se questa visione rappresentasse la soglia dell’attenzione del protagonista verso di loro. XD


8 – Mahou Shoujo Tokushusen Asuka – KODO  di nonoc

E all’ottavo posto una opening un po’ rock e un po’ techno, con una bella melodia e un video discreto per la tipologia della serie. Oltre a presentare le varie protagoniste e coprotagoniste della serie, la regia della sigla si focalizza sulla protagonista della serie, ovvero Asuka, che viene mostrata con diverse inquadrature e pose con allusioni al suo stato mentale e ai suoi desideri. Una particolarità della sigla è che ogni episodio, prima della fine, c’è una parte che cambia con rapide scene mixate prese dall’episodio che sta per iniziare.


7 – Egao no Daika – Egao no Kanata di Chiho feat.majiko

Con una melodia molto allegra, aperta da alcune note di violino, ci viene presentato da un duetto (che dovrebbe essere composto, almeno da quanto si vede in sigla dalle protagoniste delle fazioni opposte in guerra) più o meno tutto il cast dei protagonisti della serie, alcuni indizi su cose che accadranno o accadute, e tutto si conclude con le due protagoniste che si sorridono tenendosi per mano. A voi potrà sembrare tutto normale se non aveste visto la serie e i temi dannatamente deprimenti che vengono trattati episodio dopo episodio, con un crollo rispetto alla radiosità e allegria iniziale dal secondo episodio di un livello abissale, nonostante non ricordo d’aver visto una opening più falsa di questa prima d’ora, sia la melodia che il duetto sono davvero belli e azzeccati!


6 – Mob Psycho 100 II - 99.9  di MOB CHOIR feat. sajou no hana

Nonostante la opening della prima serie sia inarrivabile rispetto a questa, la sigla della seconda serie di Mob riesce a guadagnarsi una meritatissima sesta posizione. Il video parte con un carosello che raffigura i vari protagonisti che abbiamo conosciuto nella prima serie, proseguendo in una specie di montagna russa dei vari personaggi secondari e onirici giochi caleidoscopici che nascondono piccoli spoiler sulla serie e ovviamente gli immancabili combattimenti tra esper! La canzone inizia rockeggiata da una voce maschile, che ben presto verrà accompagnata da una femminile, ovvero la cantante della prima serie di Mob, e un insegnamento spicciolo che spesso tendiamo a dimenticare… Your life is your own!


5 – Kakegurui x x – Kono Yubi Tomare di JUNNA

Seconda serie di Kakegurui che si apre con la presentazione dei vari personaggi protagonisti e non conosciuti nella prima serie nell’iconografia delle carte da gioco, con la calda voce di JUNNA che, se avete visto The Ancient Magus Bride, sicuramente conoscerete già. Oltre a qualche scena con inquadrature un po’ sexy, tipiche di questa serie, ci vengono mostrati anche i vari personaggi di questo seguito, che si scontreranno scommessa su scommessa con il nostro gruppo, e la protagonista e le altre coprotagoniste che cantano verso la fine del video la canzone. Anche per questa sigla, devo ammettere di aver apprezzato molto più il jazz della prima stagione oltre che il video, che era molto più enigmatico di una semplice presentazione.


4 – Yakusoku no Neverland – Touch Off di UVERworld

Tornano gli UVERworld (già sentiti nelle sigle di Bleach, Gundam 00, My Hero Accademia) e con il loro orecchiabilissimo “nananananananananana” riescono a conquistarsi il quarto posto della stagione. Il video della sigla ci mostra la dualità della storia, ovvero i vari personaggi tutti allegri e felici, con uno sfondo molto simile alle foto dei carcerati con tanto di linee dell’altezza, che nascondono la voglia di libertà e di fuga dalla simpatica casetta che in realtà è un allevamento. La libertà in questo caso viene rappresentata da una farfallina biancha, è il principale obiettivo dei tre protagonisti, che chiudono il video sfondando un muro a puzzle. Con una canzone molto bella e ritmata e quel dannatissimo “nananananananananana” che ti entra nella testa e non se ne vuole andare, questa sigla ottiene il quarto posto, ma personalmente potremmo anche considerarla terza a parimerito.


3 – Tate no Yuusha no Nariagari – ARISE di MADKID

Podio per la sigla di Tate no Yuusha, cantata da MADKID, un giovane gruppo nuovo alle sigle degli anime, che immagino risentiremo spesso nel corso delle prossime stagioni animate. Col sottofondo di una melodia un po’ pop, che non disdegna dei pezzi un po’ rap, ci viene presentato il mondo e i vari personaggi della serie, con delle rapide successioni di scene che ci illustrano le vicende iniziali e alcuni spoiler su avvenimenti che vedremo con buona probabilità sul finire della serie. La canzone ritmata ha una particolare attrazione anche grazie alla regia, che mostra scene di seguito quasi a ritmo con il cantato, rendendo l’esperienza unica nel suo genere.


2 – Boogiepop wa Warawanai – shadowgraph di MYTH&ROID

Partendo dal presupposto che io amo particolarmente le sigle ben ritmate, rockeggianti e allegre come sigle d’apertura… potreste chiedervi “che diavolo ci fa questa allora al secondo posto?” I MYTH&ROID (che se avete seguito gli anime di Youjo Senki oppure di Overlord, dovreste già conoscere per le sigle dal sapore duro e le ending strazianti) tornano con una sigla un po’ dark, decisamente azzeccata per la serie, accompagnata da un video pieno di simbolismi, che è riuscito a stregarmi. Nel video viene presentata la protagonista della serie e il suo rapporto con Boogiepop, l’entità protagonista che si impossessa di lei. La protagonista, tra giochi di specchi e d’ombre viene mostrata come totalmente estranea a quello che sta succedendo attorno a lei e quasi incapace di comprenderne il pericolo, mentre Boogiepop finisce per interporsi tra lei e il pericolo, salvandole la vita, tra scene che si susseguono in maniera a dir poco onirica. Il video, accompagnato dalle note basse in alcuni punti è davvero inquietante, riuscendo a colpire nel segno ed attirare l’attenzione dello spettatore. (al momento non ho ancora mai skippato questa sigla! XD)


1 – Dororo – Kaen  di Ziyoou-vachi

Party is over! La festa è finita! Ecco il primo classificato!

La canzone degli Ziyoou-vachi (che potreste aver già sentito nella ending della prima stagione di Tokyo Ghoul:re) è una fusione di un rock di batteria e chitarra elettrica e strumenti tradizionali della cultura musicale giapponese, come il flauto traverso di bambù o lo tsuzumi, un piccolo tamburo a forma di clessidra, usato spesso nel teatro tradizionale giapponese. Nel video vengono presentati i due protagonisti della serie, assieme a personaggi del passato della serie e altri che verranno, mostrando spesso scene d’azione con Hyakkimaru, che come un’allegra trottola mortale si scatena sciabolando a destra e manca, con uno sfondo musicale a volte struggente, che riesce ad accalappiare completamente l’attenzione dello spettatore. (anche questa non ricordo di averla mai skippata! XD)

https://www.youtube.com/watch?v=KU3QM1pJffs

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Classifica