• 3 Commenti

Tiferno Comics 2008 Resoconto

La fiera del fumetto di Tiferno comics si è tenuta a Città di Castello Sabato 27 e Domenica 28 Settembre. Lo staff di nanoda.com ha partecipato attivamente alla manifestazione, ed ecco il nostro resoconto.

tiferno-comics-2008-resoconto

La mostra quest’anno era dedicata al fumettista italiano Vittorio Giardino, ma per la prima volta nella storia della manifestazione è stato dato spazio anche al mondo dei fumetti e dell’animazione giapponese. La mostra mercato è stata arricchita da una serie di interessanti proiezioni di film e anime.

Tiferno Comics ha ospitato lo stand StarShop di Perugia, lo stand di FlashBook e quello degli amici di Netcityonline. Anche noi dello staff di nanoda abbiamo allestito un piccolo stand, principalmente per farci conoscere e distribuire i nostri segnalibri gratuiti, che sono stati molto apprezzati da tantissimi visitatori.

Particolare dello Stand di nanoda.com

Stand nanoda.com tiferno comics 2008

Al nostro fianco abbimo lo stand di Netcityonline, con tantissmi gadget, action figures e molto altro. Ecco lo staff in posa per la foto! ^_^

Lo stand di Netcityonline

netcityonline staff

Lo stand di FlashBook Editore con i poster del fantastici Cross Game e Zombie Loan.

Lo Stand di FlashBook Editore

Stand di FlashBook Editore

Seppur Tiferno comics fosse alla sua prima esperienza nel campo dell’animazione e fumetto giapponese, ha potuto vantare importantissimi ospiti nel settore dei manga e dell’animazione:

Max Brighel, editor di Planet Manga, Gualtiero Cannarsi, dialoghista e adattatore di film d’animazione, tra i quali quelli dello Studio Ghibli, Dario Gulli di Star Comics e Cristian Posocco, direttore editoriale FlashBook.
Nanoda ha avuto il piacere di intervistarli. Per guardare l’intervista a Gualtiero Cannarsi e l’intervista a Cristian Posocco, visitate le pagine della NanodaTV.

Sono stati trattati numerosi argomenti: Posocco ha illustrato la filosofia di FlashBook nella traduzione dei manga, sottolineando la sua posizione su quella che ritiene una falsa credenza: che il fumetto sia da considerarsi un’intrattenimento per bambini e di basso livello.
Anche Gualtiero Cannarsi ci ha dato un’opinione su questa credenza, specificando inoltre che: “…nel momento in cui un’opera nasce in una lingua, tradurla in un’altra è intrinsecamente un ‘tradimento’ dell’originale…”.

La loro differenza di idee sull’ argomento ha portato anche ad un’interessante discussione, tenutasi durante la cena organizzata da Tiferno Comics. Proprio grazie al clima informale creatosi, abbiamo potuto apprezzare, nella maniera più libera possibile da vincoli formali, l’ideologia di due grandi personalità del panorama manga e anime italiano.

Intervista a Gualtiero Cannarsi Intervista a Cristian Posocco Flashbook Editore

Sono stati intervistati anche Max Brighel, e Dario Gulli, gli argomenti delle interviste hanno avuto come tema comune: la presunta crisi dei manga. Ad ognuno di loro abbiamo chiesto di dare un’opinione sulla situazione e di trovare qualche modo per risolverla.

L’argomento delle nuove tecnologie per la distribuzione di fumetti, per esempio sui cellulari e via internet è stato un altro argomento interessante di discussione, vi consiglio di segure le due interviste perché le ritengo profondamente rivelatorie. A breve anche queste interviste saranno pubblicate sulle pagine di nanodatv.

Max Brighel durante l’intervista

Max Brighel

Durante le due giornate della fiera abbiamo assistito alle proiezioni di School Rumble, Conan il ragazzo del futuro, Black Lagoon 2, Diebuster, Paranoia Agent, Gundam, Evangelion Platinum, Pretear, Please Teacher, Battle Royale, Samurai Deeper Kyo, Death Note, Nana Special, Ergo Proxy, SaiKano (Lei, l’arma finale) e Oh! Mia Dea il film.

Dario Gulli durante l’intervista

Dario Gulli

Particolarmente interessante è stata la visione di Battle Royale, magnificamente interpretato da Kitano Takeshi.

“Per questo, ragazzi… oggi vi farò ammazzare un po’ fra voi. Finché non resterà soltanto l’ultimo. Nulla si dirà scorretto.”

Un film che è piaciuto molto anche a Quentin Tarantino, probabilmente per le scene sanguinose, ma non è certo il sangue il tema principale di cui tratta il film, infatti il regista ha voluto lanciare un messaggio ai giovani dal profondo significato. Siete curiosi? Il film è già disponibile per il noleggio!

Foto dello staff di nanoda con Gualtiero Cannarsi, dialoghista e direttore del doppiaggio della versione italiana di Battle Royale

staff di nanoda.com insieme a Gualtiero Cannarsi

La prima edizione del Tiferno Comics, dedicata quindi anche all’animazione e al fumetto giapponese, è stata sicuramente un successo, sia per l’afflusso di persone interessato alla mostra mercato, nonostante non avesse la grandezza di Lucca, sia per la presenza di ospiti di spessore del campo.
Un’esperienza da ripetere, che ci ha sicuramente lasciato dei bellissimi ricordi.

Ci vediamo a Lucca, con i prossimi resoconti!

Autore: Yuki Sakuma

Scritto da Yuki Sakuma il nelle categorie: Convention