• 3 Commenti

Raduno Internazionale del Bonsai e Suiseki 9^ Edizione a Parabiago dal 10 al 19 Settembre 2010

Il 9^ Raduno Internazionale del Bonsai e Suiseki, che si terrà a Parabiago in provincia di Milano nei giorni dal 10 al 19 settembre 2010, vedrà come protagonisti i manga e il Giappone!

raduno-bonsai

Il raduno internazionale del bonsai e Suiseki si trova, come dicevo prima, a Parabiago in provincia di Milano, presso la sede Crespi Bonsai. Un full immersion con eventi legati al mondo dei manga, del Giappone e dei Bonsai!

Quanto costa l’ingresso?

Nulla! L’ingresso al convegno è completamente gratuito.

Orari di apertura

  • Venerdì 10 e 17 settembre: dalle 18.00 alle 23.30.
  • Sabato 11 e 18 e domenica 12 e 19 settembre: dalle 9.00 alle 19.00.
  • Lunedì 13 settembre: 14.30-19.00.
  • Martedì 14, mercoledì 15 e giovedì 16 settembre: 9.00-12.30; 14.30-19.00.

giardino giapponese

Programmazione Raduno Internazionale del Bonsai e Suiseki:

Venerdì 10 settembre

  • Alle 18.30 - Inaugurazione ufficiale del 9° Raduno Internazionale del Bonsai e Suiseki aperta al pubblico
  • Alle 20.00 - Spettacolo: “Karate sound, arti marziali in musica”, a cura dell’Associazione Kankudojo – Parabiago
  • Alle 20.45 - Lezione dimostrativa di tecnica bonsai: “Creazione di una conifera naturale in vaso”, modellatura a cura del maestro Kentaro Shino, commento a cura di Masakuni Kawasumi III

Sabato 11 settembre

  • Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30 Ÿ- Lezione – workshop: “Tecniche di miglioramento per conifere: studio del disegno, potatura e creazione della legna secca”, a cura del maestro Kentaro Shino – Su prenotazione – 185,00 €, materiale a cura del partecipante (massimo 10 partecipanti)
  • Dalle 9.30 alle 12.30 – Workshop: “Creazione di un kokedama: perla di muschio con erbacee”, a cura di Alberto Lavazza – Su prenotazione – 75,00 € materiale (vassoio per l’esposizione – terra – muschio – erbacee – miniguida) incluso (massimo 15 partecipanti)
  • Alle 11.00 – Conferenza/dimostrazione: “Gli attrezzi bonsai: storia, uso e manutenzione”, a cura di Masakuni Kawasumi III
  • Dalle 15.00 alle 18.00 – Corso bonsai: “Introduzione al mondo dei bonsai” dedicato ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni, a cura di Gaetano Settembrini – Su prenotazione – 35,00 €, materiale incluso (massimo 15 partecipanti)
  • Alle 15.00 - Conferenza con proiezione di diapositive: “Il giardino giapponese, un’oasi di arte e contemplazione”, a cura di Willi Benz
  • Alle 15.00 – Incontro con l’autrice Keiko Ichiguchi: “Mitologia, vita quotidiana, usi e costumi del Giappone”, a cura di Keiko Ichiguchi e Andrea Baricordi
  • Alle 16.30 – Conferenza “Manga time“: “Il mondo dei fumetti giapponesi: che cosa sono, come si realizzano, il loro ruolo nella società giapponese”, a cura di Keiko Ichiguchi e Andrea Baricordi
  • Alle 17.00 – Incontro con l’autore: “L’evoluzione tecnica del bonsai: presentazione del libro Bonsai, tecniche avanzate, a cura di Antonio Ricchiari. Interverranno Gianni Picella, presidente del Comitato per la difesa degli Ulivi secolari, e l’esperto bonsaista Luca Bragazzi
  • Alle 17.30 – Dimostrazione “Manga time“: “Come nasce una storia, come nasce un disegno manga”, dimostrazione a cura dell’autrice di manga Keiko Ichiguchi
  • Alle 21.00 – Cena di gala con premiazione della mostra concorso “Amatori a Confronto” – Su prenotazione entro il 5 settembre – 43,00 €

Domenica 12 settembre

  • Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 – Workshop per principianti: “Alla scoperta del bonsai”, a cura di Gaetano Settembrini. Su prenotazione – 160,00 € materiale (bonsai di Ginepro, filo e miniguida) incluso (massimo 15 partecipanti)
  • Dalle 10.30-12.30 – Incontro con l’esperto: “Domande & risposte sul mondo bonsai”, a cura di Antonio Ricchiari
  • Alle 11.00 - Suiseki forum: “Tavola rotonda sull’arte di apprezzare le pietre”, a cura di Willi Benz, che sarà a disposizione anche per valutazioni delle pietre dei collezionisti che vorranno farle visionare durante questo intervento e per dare suggerimenti sulla costruzione del dai (base in legno) più adatto
  • Alle 11.00 – Lezione introduttiva alla lingua giapponese: “Come imparare a salutare e a presentarsi in lingua giapponese”, a cura di Alessandra Bonecchi
  • Dalle 14.30 alle 18.00 – Laboratorio aperto al pubblico: “Composizione di fiori giapponesi in carta washi”, a cura di Miyako Kato – contributo spese 4,00 €
  • Dalle 15.00 alle 18.00 – Lezione dimostrativa di tecnica bonsai: “Come creare legna secca dal carattere naturale”, a cura del maestro Kentaro Shino
  • Dalle 15.00 alle 18.00 – Laboratorio didattico gratuito: “Un’idea per il tuo bonsai: suggerimenti e consigli per il mantenimento e la formazione”, a cura di Alberto Lavazza – staff Crespi Bonsai
  • Alle 15.00 - Conferenza: “Carpa koi: simbologia, coltivazione e realizzazione del suo ambiente”, a cura dei fratelli Neumair, Koi-Garden. Sarà possibile chiedere anche consigli su come poter progettare e realizzare il proprio laghetto
  • Dalle 16.30 e dalle 18 alle 30 – Dimostrazione con degustazione: “Soba, lo spaghetto made in Japan“, a cura di Masakuni Kawasumi III

Venerdì 17 settembre

  • Alle 18.30 - Inaugurazione ufficiale delle mostre Crespi Bonsai Cup e Crespi Shohin Cup aperta al pubblico
  • Alle 20.00 - Spettacolo: “Karate sound, arti marziali in musica“, a cura dell’Associazione Kankudojo – Parabiago
  • Alle 20.45 - Dimostrazione tecnica di bonsai: “Creazione di un capolavoro“, a cura dei maestri Kentaro Shino, Nobuyuki Kajiwara e Masakuni Kawasumi III

Sabato 18 settembre

  • Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 – Workshop per principianti: “Alla scoperta del bonsai”, a cura di Alberto Lavazza. Su prenotazione – 160,00 € materiale (bonsai di Ginepro, filo e miniguida) incluso (massimo 10 partecipanti)
  • Dalle 10.30 alle 12.30 – Incontro con i maestri: “Domande & risposte sul mondo, la coltivazione, la modellatura del bonsai”, a cura di Kentaro Shino, Nobuyuki Kajiwara e Masakuni Kawasumi III
  • Dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30-17.30
  • Dimostrazione tecnica di bonsai: “Un Tasso in stile battuto dal vento“- 1ª parte, a cura di Gaetano Settembrini, Alberto Tacconi e Claudio Triacchini
  • Dalle 15.00 alle 18.00 – Conferenza/lezione: “Evoluzione delle specie bonsai nei rispettivi habitat: Europa e Giappone a confronto“, a cura del maestro Nobuyuki Kajiwara
  • Dalle 15.00 – Conferenza dimostrativa: “Irezumi: l’arte del tatuaggio giapponese“, a cura di Claudio Pittan – Studio Pittan, Milano. Al termine della conferenza terrà una dimostrazione di “body painting” con soggetto giapponese
  • Dalle 15.00 alle 18.00 – Workshop: “Le tecniche di base e l’uso corretto degli attrezzi per la loro applicazione: potatura, pinzatura e legna secca“, a cura di Masakuni Kawasumi III – Su prenotazione – 65,00 € materiale a cura dei partecipanti (massimo 10 partecipanti)
  • Dalle 15.00 alle 17.00 – “Laboratorio gratuito di origami”, dedicato ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni, a cura di Agnès Paganelli
  • Dalle 16.30 – Conferenza con degustazione: “L’Estetica nella cucina giapponese: l’arte di presentare i piatti“, a cura di Graziana Canova Tura; con possibilità di degustazione di sushi e sashimi successiva alla conferenza a cura del Ristorante Nori, su prenotazione (costo: 12,00 €)
  • Dalle 21.00 - Cena di gala con premiazione delle mostre “Crespi Bonsai-Shohin-Suiseki e Pot Cup”. Su prenotazione entro il 5 settembre – 43,00 €

Domenica 19 settembre

  • Dalle 9.30 alle 12.30 Ÿe dalle 14.30 alle 17.30 – Workshop: “Creazione di un bonsai su roccia”, a cura del maestro Nobuyuki Kajiwara docente della scuola “Università del Bonsai” – Su prenotazione – 230,00 €, materiale (sottovaso, bonsai, pietra ed erbacee) incluso – (massimo 15 partecipanti)
  • Dalle 9.30 alle 12.30 – Workshop: “Creazione di un mini giardino zen“, a cura di Alberto Lavazza – Su prenotazione – 75,00 € materiale (vassoio – sabbia – rastrello – pietre – lanterna – muschio – miniguida) incluso (massimo 15 partecipanti)
  • Dalle 10.00 alle 12.30Ÿ e dalle 14.30 alle 17.30 – Dimostrazione tecnica di bonsai: “Un Tasso in stile battuto dal vento“- 2ª parte, a cura di Gaetano Settembrini, Alberto Tacconi e Claudio Triacchini
  • Dalle 10.00 alle 12.30 – Laboratorio didattico gratuito: “Un’idea per il tuo bonsai: suggerimenti e consigli per il mantenimento e la formazione“, a cura di Gaetano Settembrini – staff Crespi Bonsai
  • Dalle 10.30 alle 13.00 – Lezione dimostrativa di tecnica bonsai: “Il Bunjin, la bellezza dello spazio”, a cura di Edoardo Rossi – Nippon Bonsai Sakka Kyookai Europe
  • Dalle 14.30 alle 18.00 – Laboratorio aperto al pubblico: “Composizione di fiori giapponesi in carta washi“, a cura di Miyako Kato – contributo spese 4,00 €
  • Dalle 15.00 alle 17.30 – Lezione dimostrativa di tecnica bonsai: “L’avvolgimento per creare alberi di grande carattere“, a cura del maestro Kentaro Shino
  • Alle 15.00 – Conferenza: “Carpa koi: simbologia, coltivazione e realizzazione del suo ambiente“, a cura dei fratelli Neumair, Koi-Garden. Sarà possibile chiedere anche consigli su come poter progettare e realizzare il proprio laghetto
  • Alle 16.30 – Conferenza: “Katana, la spada per eccellenza: evoluzione delle tecniche di fabbricazione“, a cura di Masakuni Kawasumi IIII
  • Alle 17.30 – Dimostrazione: “Iaidō, l’arte di estrarre la spada” e “Kendō: la via della spada”, a cura del dojo Shumpukan “La casa del vento di primavera” di Milano

Cinque mostre che sorprenderanno i visitatori

Crespi Bonsai Cup, Crespi Shohin Cup, Amatori a Confronto, Crespi Suiseki Cup, Crespi Pot Cup.

Una rara opportunità per i visitatori di poter ammirare incredibili esemplari di bonsai (dai 10 agli 80 cm di altezza), suiseki – pietre paesaggio – e di arte vasaia provenienti dalle raccolte dei più noti esperti e collezionisti europei.

Il Crespi Bonsai Museum Per tutto il periodo della manifestazione sarà possibile partecipare a visite guidate al primo e più importante museo permanente di bonsai. Nato nel 1991, espone piante secolari e addirittura millenarie come l’incredibile esemplare di Ficus retusa Linn, ma anche vasi antichi.

Manga time: il fumetto made in Japan apprezzato e seguito anche in Occidente sarà presentato dall’autrice Keiko Ichiguchi, che spiegherà e mostrerà come nasce un manga.

Manga, mitologia e tradizioni della cultura giapponese

La cultura giapponese trova ampio seguito in Occidente, non solo per le arti e la spiritualità, permeate di un fascino del tutto peculiare, ma anche per i fumetti, con una varietà di storie e personaggi amati da giovani e meno giovani, che attraverso le vicende d’amore, di avventura, di fantasia ecc. vengono a contatto con le tradizioni, gli usi ed i costumi della quotidianità del popolo nipponico.


Carpa Koi: per conoscere e scoprire l’animale che simboleggia il coraggio e la perseveranza. Sarà possibile, inoltre, ammirare magnifici esemplari in esposizione di carpa Koi dal valore inestimabile. Conferenza sulla simbologia e la creazione del suo ambiente

La carpa koi è allevata a scopo ornamentale in stagni e laghetti. Legata alla leggenda cinese della carpa che risalendo la corrente giunge alla sorgente e si trasforma in dragone, simboleggia il coraggio e la perseveranza, la forza di superare gli ostacoli. Ne esistono varietà monocolori, bicolori e multicolori, con diverse tipologie di scaglie e possono raggiungere anche un metro di lunghezza. Ampiamente diffusa in Giappone, Cina, Taiwan è oggi molto apprezzata anche in Occidente.


Irezumi, l’arte del tatuaggio giapponese: un’arte nata nel 1000 a.C e ancora oggi diffusa ed apprezzata in tutto il mondo.

Il tatuaggio in Giappone si diffuse durante il periodo Jomon (1.000 a.C.), inizialmente per scopi decorativi e spirituali. Con il tempo ha acquisito connotazioni diverse, ma ancora oggi è realizzato solo da esperti artigiani capaci di creare delle vere opere d’arte, con lunghi tempi di realizzazione e con costi che possono raggiungere i 25.000,00 €.


Katana e lame: lo spettacolo dell’arte della spada giapponese appassionerà i visitatori. Conferenza e dimostrazioni di arti marziali giapponesi

La famosa spada giapponese nasce grazie ad un lungo procedimento di forgiatura di tradizione secolare, la cui evoluzione è all’origine delle abilità giapponesi nella produzione di lame (compresi anche gli attrezzi per bonsai). Oggetto inquietante per la pericolosità della lama, ma di indiscusso fascino per l’estrema raffinatezza estetica, la katana è tradizionalmente legata alla figura del samurai e da essa traggono origine numerose arti marziali giapponesi, tra le quali il kendō, l’arte del combattimento con la spada, e lo iaidō, l’arte di estrarre la spada.

Fonte: crespibonsai.com

Autore: Inuchan

Scritto da Inuchan il nelle categorie: Convention