• 6 Commenti

Anime: Novità serie animate giapponesi dell’Inverno 2011/2012

E rieccoci alle prese dopo abbuffate di panettoni e pandori con le nuove serie giapponesi partite per la stagione invernale. Un salutone a tutte le serie che ci hanno lasciato a dicembre e come sempre il vostro SK, dopo aver preso visione del primo episodio di ogni serie, ha preparato i suoi commenti solo per voi!


Ano Natsu de Matteru

Kaito Kirishima vive in un paesino di campagna con la sorella maggiore, nella casa che apparteneva ai nonni, ormai defunti, come i genitori di entrambi. Un giorno, mentre sta provando una videocamera, il ragazzo viene coinvolto in un incidente causato da un disco volante. Si risveglia sano e salvo il giorno dopo a casa sua, e sembra non ricordare precisamente l’incidente. Lo stesso giorno resta affascinato di fronte a una compagna di scuola, una senpai appena trasferita che dà nell’occhio per la sua bellezza e i suoi capelli scarlatti. La ragazza in realtà è un’aliena che ha salvato Kaito e sta cercando di imparare come funziona la vita sulla terra… Non avendo un posto dove stare, Kaito la invita a vivere a casa sua in un sogno ad occhi aperti che però sembra proprio fosse la realtà.

Praticamente una serie alla Onegai Teacher, piena di gag scene ecchi e triangoli amorosi.
Carina, il chardes mi ha ricordato AnoHana! XD

Carina la opening, la ending tranquilla al solito.

Cosa mi è piaciuto: l’argomento “regia/riprese”!
Cosa non mi è piaciuto: niente in particolare.

Voto: 6.3 - Serie semi-fotocopia!
Consigliato a tutti gli amanti delle serie simili, con triangoli amorosi tra aliene e terrestri.

Continuerò a seguirlo.


Another

Sakakibara Kouichi si trasferisce dopo la morte della madre, ma proprio quando avrebbe dovuto iniziare il suo ultimo anno di scuola media, gli cede un polmone e resta ricoverato fino a Maggio.
Una volta guarito si presenta in classe, dove i compagni gli fanno un sacco di domande e sembrano volerlo tenere all’oscuro di qualche strano segreto collegato alla morte di una ragazza di quella classe, chiamata Misaki.
Per qualche strana coincidenza conosce una ragazza con un occhio bendato chiamata Mei Misaki

Ottimo setting per una serie mistery/horror che sembra proprio una figata, sin da questo primo episodio. Mi ricorda molto Higurashi per il plot base (ragazzo che si trasferisce in un paesino di campagna che nasconde un profondo mistero) e per l’aria da brivido che pregna tutto l’episodio. La serie durerà solo questa stagione, quindi spero mantenga un buon ritmo e un’atmosfera adeguata.

Bellissima opening in puro stile Ali Project, ending tranquilla.

Cosa mi è piaciuto: il chardes e l’atmosfera da pelle d’oca!
Cosa non mi è piaciuto: niente in particolare.

Voto: 8 – Fantastica! XD
Consigliato a tutti gli amanti delle serie horror alla Higurashi.

Sicuramente continuerò a seguirlo.


Aquarion Evol

Amata è un ragazzo solitario che non ha molti contatti con il prossimo a causa dei suoi poteri Element e incontra Mikono, attaccando bottone per caso nel cinema dove lavora. I due escono assieme e si conoscono un po’, ma a rovinare tutto ci pensano gli Abductor, che vengono da un’altra dimensione per rapire la gente per non si sa quale scopo. Ci penseranno i team maschile e femminile di Neo Daeva, pilotando gli Aquaria a fermarli, ma tra loro c’è un mecha piuttosto forte che sconfigge entrambi. A questo punto Amata per salvare Mikono usa i suoi poteri che gli permettono di volar via da sotto le macerie degli scontri e finisce nella Vector machine Z da cui lo spirito di Ali del Sole gli fa attuare la fusione proibita… le vector si riassemblano ricreando l’Aquarion Evol.

Ho apprezzato che abbiano cominciato con due episodi in modo da riuscire a raccontare tutta la parte iniziale senza sosta e passando poi direttamente all’addestramento e guerra contro gli Abductor. Inutile dire che la prima serie è inarrivabile, ma cmq molto carino questo inizio ed ora comincia il toto scommesse su CHI sia rincarnazione di CHI! XD
Se Selyan, Apollonius, Sylvia e Apollo abbiano ognuno una reincarnazione differente… Se lo sfigato è parente di Reika! XDDDDDDDDDDDDDD

Sigla finale bellissima, come immaginavo che fosse, sigla iniziale non disponibile, ma figa di certo dai momenti topici dei combattimenti in cui parte. Bellissime colonne sonore, molto in tema con le passate.

Cosa mi è piaciuto: le musiche e Kagura! XD
Cosa non mi è piaciuto: che Amata non riuscirà MAI a non farmi rimpiangere Apollo!

Voto: 7.5 – Belle animazioni e musiche! XD
Consigliato a tutti gli amanti delle serie mecha/newage e ovviamente agli amanti della prima serie.

Sicuramente continuerò a seguirlo!


Brave 10

Isanami è fuggita dal suo tempio, attaccato dalle forze di un signore malvagio, finisce per incontrare Saizo Kirigakure in una foresta, che nonostante la sua recalcitranza, aiuta la ragazza a sfuggire dai ninja che vogliono catturarla e l’accompagna nel feudo di Sanada Yukimura. L’uomo sembra non voler aiutare la ragazza, ma alla fine era tutto un trucco per usare la ragazza come esca e far uscire i nemici allo scoperto. Nel culmine dello scontro Isanami mostra un inconscio potere che distrugge gli avversari restanti e putrifica la materia.

Una divertente serie sul periodo sengoku con un Cloud Strife con tanto di spadone e un sacco di nomi noti di quel periodo storico. Inizialmente vedendo la sigla sono rimasto un po’ interdetto dall’alto numero di bishonen, ma visto che cmq sarà una serie di 13 epi, penso che la seguirò. I combattimenti mi sono piaciuti e per ora c’erano solo le mezze tacche! XD

Le sigle non mi sono piaciute particolarmente.

Cosa mi è piaciuto: i combattimenti e il fatto che Saizo è un emerito bastardone. XD
Cosa non mi è piaciuto: troppi bishonen per i miei gusti!

Voto: 7.5 – Belle animazioni e chardes! XD
Consigliato a tutti gli amanti delle serie sul medioevo giapponese infarcite di ninja e magia.

Continuerò a seguirlo.


Daily Lives of High School Boys

FANTASTICA SERIE! XD
La serie è composta da un mucchio di short gag con protagonisti dei ragazzi delle superiori che frequentano un istituto maschile.

Questi ragazzi sono davvero demenziali, come gli assaggini PV che sono stati mandati in onda prima della proiezione già faceva presagire. Una serie MUST per chi adora le idiozie! XD

Argh! Volevo la sigletta degli short! ;_;
La sigla iniziale non è male. La sigla finale sarà probabilmente a tema e quindi diversa per ogni episodio.

Cosa mi è piaciuto: le idiozie e le gag assurde! XD
Cosa non mi è piaciuto: vorrei durasse di più! ;_;

Voto: 7.5 – Fa ridere! VEDETELO! XD
Consigliato a tutti gli amanti delle serie comico/demenziali.

Continuerò a seguirlo.


Highschool DxD

Issei è un ragazzo delle superiori al secondo anno, entrato in una scuola prestigiosa per l’unico motivo che da poco è stata trasformata da scuola femminile in scuola mista ed essendoci cmq una percentuale di ragazze elevata rispetto ai maschi, c’è grande possibilità di trovare una ragazza. Peccato che quando finalmente ne trova una, questa al primo appuntamento lo ammazza. Sarà Rias Gremory, una suo compagna di scuola, a ridargli la vita e diventare così la sua signora, infatti la ragazza è un diavolo.

Classica serie ero-scolastica piena di tette, demoni angeli, poteri strani e scontri. Insomma che volevate da un titolo simile? Una trama che raggiungerà un finale? Suvvia siate seri! Se volete seguire questa serie dovete AMARE le tette tanto da essere disposti a morire SOLO con il volto sprofondato in un bel paio di bocce morbide! ^^

La op messa alla fine non è un granché musicalmente, mentre il video è il classico “azioni e figaggine”! XD

Cosa mi è piaciuto: le tette!
Cosa non mi è piaciuto: i soliti cliché (la scuola femminile che diventa mista, il classico harem che si formerà attorno a Issei che da sfigato diverrà figone)

Voto: 6 - Classica serie troiata piena di combattimenti, magia, morti e resurrezioni! Sicuramente non è una zozzeria come Itsuka Tenma no Kuro Usagi! XD
Consigliato a tutti gli amanti delle serie ero-horror.

Probabilmente continuerò a seguirlo.


Inu X Boku SS

Ririchiyo Shirakiin è una ragazzina nata in una casata ricca e influente e per questo, a causa di alcuni atti di bullismo nei suoi confronti alle elementari, ha sviluppato un forte carattere aggressivo, nonostante sia una persona molto sensibile. Un giorno si trasferisce nel Complesso Ayakashi, dove troverà Soushiun Miketsukami, membro del Secret Service a farle da guardia del corpo, nonostante lei non ne sappia nulla. La ragazza cerca di maltrattare e sollevare il bellone dai suoi incarichi, ma nulla di quello che gli dice riesce a ferire l’uomo servile che si definisce il suo cane (da cui il titolo). La notte stessa dei malintenzionati cercano di rapire la giovane, per ottenere un riscatto, ma scoprono che gli abitanti del complesso sono tutti discendenti di persone accoppiatesi con particolari ayakashi (mostri/spiriti) e che da essi hanno ereditato i propri poteri.

Serie carina, immaginavo sarebbe stata una mezza idiozia col solito bishonenazzo, ma alla fine si è dimostrato divertente e piacevole. Disegni e animazioni sono di ottima qualità e anche il passaggio dal normale chardes a quello deformed nelle gag è caruccissimo! ^^

La op ha un video carino, ma è cantata da un maschione… sono certo che se fosse cantata da una ragazza, o da un cantante tipo Piko, sarebbe stata meglio.

Cosa mi è piaciuto: il cagnolino fedelissimo, chardes e animazione!
Cosa non mi è piaciuto: il cantante maschione della op.

Voto: 7.5 – Serie caruccia!
Consigliato a tutti gli amanti delle serie con loli e bishonen e poteri strani.

Continuerò a seguirlo.


Kill Me Baby

Sonya e Yasuna sono due liceali. Solo che Sonya è una killer professionista che agisce d’istinto. La serie gira sulle gag riguardo il mestiere di Sonya e l’idiozia di Yasuna!

Le gag sono abbastanza ripetitive, ma probabilmente solo perché bisogna presentare i personaggi e far sviluppare i tormentoni. Il character design è in stile superdeformed e molto particolare. Non credo esisterà una trama! XD

La op è una divertentissima e sconclusionatissima polka! XD
La ed ha un balletto idiotissimo! XD

Cosa mi è piaciuto: la ninja. XD
Cosa non mi è piaciuto: la ripetitività dei tormentoni!

Voto: 6.2 – Se volete farvi due risate con una serie piena di gag, questa è la serie per voi!
Consigliato a tutti gli amanti delle serie piene di gag.

Continuerò a seguirlo.


Mouretsu Pirates

Marika è una ragazza che frequenta le superiori e fa parte dello yacht club, che tratta però di navicelle che volano nello spazio più che per mare. Un giorno appaiono due vecchie conoscenze di sua madre per una rimpatriata, spiegando che il capitano della loro nave, padre di Marika, è morto e che ora tocca alla ragazza diventare capitano della Bentenmaru. La ragazza, di fronte a tante informazioni di cui era allo scuro (padre e madre pirati, l’esistenza dei pirati spaziali) prende tempo, intanto i membri della ciurma della Bentenmaru si insinuano come professore e dottoressa nella sua scuola, per tenerla sott’occhio. Appare anche una strana ragazza, trasferita nella sua classe che le salva la vita a fine episodio.

La serie sembra piuttosto carina e spero riesca a svilupparsi come si deve con una bella storia e bei combattimenti spaziali. Immagino che i primi episodi saranno incentrati su Marika e la sua decisione e in seguito a farci conoscere la ciurma, con l’aggiunta delle nuove reclute che intendono prendere dalla scuola di Marika.

Bella la op, niente male la ed, carini gli eyecatch!

Cosa mi è piaciuto: che si parla di pirati e la scena del bar pieno di MiB!!!
Cosa non mi è piaciuto: niente in particolare!

Voto: 6.5 - Una serie carina uscita da una light novel!
Consigliato a tutti gli amanti delle serie piene di gag.

Continuerò a seguirlo.


Natsume Yuujinchou Shi

Quarta serie per Natsume Yuujinchou.
Takashi Natsume, dopo essere rimasto orfano e passato di famiglia in famiglia, finisce ad abitare a casa di alcuni zii, e scopre che nella zona sua nonna era molto famosa, soprattutto con gli youkai, che sfidava e costringeva a scrivere il proprio nome nel Libro degli Amici (appunto lo Yuujinchou del titolo). Aiutato da Madara, un demone trasformato in gatto a cui il ragazzo ha promesso di consegnare il libro alla propria morte, Natsume cerca di vivere la sua vita, restituendo i nomi agli youkai che gliene fanno richiesta.

Questa quarta serie continua sulla riga delle precedenti, con episodi carini ed autoconclusivi con diversi youkai, piu’ o meno collegati a sua nonna.

Le sigle sono come al solito lente… ^^;;;

Cosa mi è piaciuto: che hanno ripreso con una saghetta collegata ai Matoba.
Cosa non mi è piaciuto: la sigla finale! XD

Voto: 7 – Squadra che vince non si cambia!
Consigliato a tutti gli amanti delle serie paranormali, previa visione delle precedenti tre serie.

Sicuramente continuerò a seguirlo.


Nisemonogatari

Seguito di Bakemonogatari tratto dalla serie di light novel di Nisioisin.
Araragi Koyomi è un ragazzo fortunato e sfortunato. A causa di alcuni eventi accaduti durante la Golden Week è divenuto un vampiro, ma salvato da Meme Oshino, torna umano, anche se diversi aspetti del suo essere sono ancora legati allo stato vampirico, come una spiccata abilità rigenerativa. Questa serie parte da una situazione paradossale, Araragi è stato rapito dalla sua stessa ragazza, Hitagi Senjougahara, il quale lo tiene ammanettato ad un cumulo di rovine e banchi scolastici. La scena subito si sposta il giorno prima, quando annoiato il ragazzo chiama Sengoku per andare a trovarla e si imbatte in Hachikuji.

Questa serie dovrebbe avere come coprotagoniste le Fire Sister, le due sorelline di Araragi. Cosa verrà fuori dalla mente di Nisioisin? Forse Senjougahara ha rapito Araragi proprio a causa di uno spiccato ritorno della natura vampirica, in modo che non attacchi nessuno?

La op è carina, e in tema con la prima. Peccato sia poco animata.

Cosa mi è piaciuto: la scena iniziale con Senjougahara e quella dove Araragi incontra Hachikuji! XDDDDDDDDDD
Cosa non mi è piaciuto: la op poteva essere meglio e vorrei ed (consigliata da Hachikuji) e preview delle sorelle! XD

Voto: 8 – Si ricomincia col botto! XD
Consigliato a tutti gli amanti delle serie strane e ovviamente a chi ha seguito ed amato la prima serie. ^_-

Sicuramente continuerò a seguirlo.


Papa no Iukoto wo Kikinasai!

Yuuta Segawa è da poco entrato all’università ed è stato avvicinato da un gruppetto di folli, tra cui una tettutissima bellezza di cui si invaghisce, Raika Oda. La sorella maggiore un giorno gli chiede di badare alle sue figlie per un giorno, di cui una figlia naturale sua e due figlie che l’uomo che ha sposato aveva avuto dal precedente matrimonio. Ovviamente questa “convivenza” sarà piena di malintesi e gag ecchi, visto che una sorella frequenta le medie (ed è invaghita di lui) e una le elementari.

A dire il vero non m’ero informato su questa serie e avevo pensato trattasse la vita di un ragazzo padre con tre figlie. ^^;;;;
La piccola di 3 anni è così carina! ;_; Come non volerne essere il papà?

Carina la opening, la ending tranquilla al solito.

Cosa mi è piaciuto: Raika, la pazza tettona!
Cosa non mi è piaciuto: niente in particolare.

Voto: 6 – Serie simil-harem!
Consigliato a tutti gli amanti delle serie harem e piene di gag ecchi.

Continuerò a seguirlo.


Poyopoyo Kansatsu Nikki

Piccole gag riguardo una OfficeLady che ubriaca si addormenta su un gatto che poi adotterà e porterà a casina. Il gatto è kawaissimo! XD

Cosa mi è piaciuto: la kawaiosità di Poyo!
Cosa non mi è piaciuto: nulla in particolare

Voto: 6 – Serie breve perditempo.
Consigliato a tutti gli amanti delle kawaiosità. ^_-

Continuerò a seguirlo.


Recorder to Randoseru

Atsushi e Atsuhi Miyagawa sono fratello e sorella. La cosa strana è che lui ha 11 anni e un corpo da trentenne, mentre lei 17 e un corpo da bambina.

La serie si incentra sui malintesi della vita di questo bishonen col cervello di un bambinetto e il corpo di un trentenne. E’ una serie godibile, soprattutto perché dura 5 minuti, quindi non ti da il tempo di scocciarti.

Carina la sigla.

Cosa mi è piaciuto: la brevità degli epi!
Cosa non mi è piaciuto: che immagino giocherà sempre su quei 2-3 tormentoni. XD

Voto: 6.2 - Serie dalle basi assurde! XD
Consigliato a tutti, tanto dura poco, quindi non fatevi problemi e fatevi 2 risate di numero.

Continuerò a seguirlo.


Rinne no Lagrange

Madoka Kyouno è una ragazza piena di grinta e abilissima in tutto quello che fa, dal tennis al kendo e fa parte dello Jersey Club, indossando la sua amatissima tutina. Un giorno però appare Ran, una strana ragazza che dice di essere un’aliena, le chiede di entrare nel suo club e di pilotare un robot.

Carina come serie anche se sa tanto di già visto. Madoka è particolarmente divertente come personaggio unendo un ottimo carattere a uno spirito comico dinamico, con gag sparse un po’ qui e là e tenute alla perfezione dalla spalla Ran. Non riesco a concordare con tutto l’hype che s’è formato in rete, ma cmq una gran bella serie di cui è già stata confermata la seconda serie per quest’estate.

Bella la sigla iniziale, carina la finale.

Cosa mi è piaciuto: le animazioni davvero ben fatte e le gag!
Cosa non mi è piaciuto: che la scuola è femminile, quindi niente robe romantiche a parte gli alieni che sembrano tutti maschi! XD

Voto: 7.2 – Serie SciFi con ottime animazioni.
Consigliato agli amanti delle serie di fantascienza dove ragazzine ingenue pilotano grossi mecha.

Continuerò a seguirlo.


Senki Zesshou Symphogear

Hibiki è una studentessa delle superiori. Un giorno finisce in un incidente ad un concerto delle “Zwei Wings“, infatti lo stadio della manifestazione viene attaccato dai Noise, delle misteriose forme di vita che attaccano la gente tramutandoli in cumuli di polvere. Kanade per salvarla e annientare i Noise perde la vita. Dopo qualche tempo la ragazza si iscrive alla scuola di Tsubasa, l’altro membro delle ZW, per capire se quello che lei ricorda è la verità. Un giorno, scesa in città per acquistare un CD, Hibiki si accorge che il centro abitato è stato invaso dai Noise e fugge portando con sé una bambina. Purtroppo i mostri la mettono alle strette e a quel punto la ragazza risveglia un potere sopito dentro di lei e si trasforma esattamente come le ZW!

Ennesima serie con mostri strani e eroine dai superpoteri, con un finale tragico anticipato. Ma sarà davvero così?
Francamente avevo una gran voglia di droppare questa serie nei primi 10 minuti, ma le canzoni che hanno cantato mi sono piaciute, soprattutto la prima, che spero venga usata come opening.

Cosa mi è piaciuto: l’insert che spero sia la op!
Cosa non mi è piaciuto: che probabilmente il finale non sarà tragico come prospettato dai primi minuti di animazione.

Voto: 6 – Ennesima serie a metà tra la vaccata e il passatempo.
Consigliato agli amanti delle serie con combattimenti e idol.

Forse continuerò a seguirlo.


Thermae Romae

Versione animata in stile flash del manga omonimo.
Lucius Modestus è un architetto specializzato nella costruzione di terme dell’antica roma, ma che a causa del suo modo di pensare retrogrado e classico, viene licenziato dalla ditta per cui lavora. Un giorno, mentre si trova alle terme per rilassarsi in compagnia di un amico, viene risucchiato in una vorace all’interno della vasca e finisce catapultato in un bagno pubblico giapponese dei tempi moderni. Di fronte a tante scoperte interessanti, l’uomo prende spunti fondamentali che ripropone una volta ritornato ai suoi tempi per la creazione di un bagno termale.

Carina questa trasposizione, anche se avrei preferito che alcune boiate comiche che con la serie non c’entrano un piffero, se le risparmiassero (tipo il tizio con la testa da robot o altre comparsate che non c’azzeccano proprio nulla con il periodo storico). In definitiva una serie guardabile, anche perché dura pochi minti. Sicuramente chi apprezza il manga, apprezzerà anche questi corti animati e il futuro live.

La op è un breve gingle musicale con qualche imma della antica roma, mentre la ending è carinissima sia come canzone che per il video che fonde immagini romane con immagini jappe.

Cosa mi è piaciuto: la ending e le gag!
Cosa non mi è piaciuto: non pensavo fosse in flash. -_-;;;

Voto: 6 - Da vedere!
Consigliato a tutti gli amanti del manga o di serie comiche.

Continuerò a seguirlo.


Zero no Tsukaima F

Ultima serie di Zero no Tsukaima
Louise è una maga incompetente che non riesce in nulla, nonostante sia di una famiglia nobile. Per famiglio evoca dal nostro mondo Saito, un ragazzo che si rivelerà il detentore del leggendario Gastarf, un particolare potere che gli permette di maneggiare alla perfezione qualsiasi arma.

In quest’ultima serie Louise e Tiffa vengono chiamate dal Papa per ottemperare a un rituale in cui loro tre, detentori del potere del vuoto, cercheranno di convincere il capo dei cattivoni, quarto detentore del vuoto, a collaborare.

Torniamo l’ennesima ed ultima volta nel mondo di Zero no Tsukaima… un po’ mi spiace che finisca questa saga… Comunque come al solito belle animazioni gag carine e un po’ di romanticismo qui e là. Tutto è come l’avevamo lasciato l’ultima volta. Ora vediamo come si svolgerà questa vicenda. Spero che mantengano qualche momento epico come le serie precedenti.

Bella sigla iniziale! ^_^

Cosa mi è piaciuto: che è Zero no Tsukaima!
Cosa non mi è piaciuto: niente in particolare.

Voto: 7.5 – Un must per chi le ha seguite tutte…
Consigliato agli amanti delle serie commedia fantasy previa visione delle precedenti serie.

Sicuramente continuerò a seguirlo.


A causa di mancanza di interesse (Area no Kishi, New Prince of Tennis) o di droppaggio delle serie precedenti (Amagami SS+, Tentai Opera Milky Holmes), non ho recensito alcune serie di questa stagione e Black★Rock Shooter che partirà il 3 Febbraio.

Ottimo e con questo è tutto! Questa stagione rivela diverse serie interessanti. Quale state seguendo? Quale avete intenzione di seguire? Fatecelo sapere e ci si risente per la stagione primaverile!

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Nanoda News