• 1 Commenti

Mayuko in concerto a Lucca Comics & Games

Il nome di Mayuko vuol dire bambino nel bozzolo. Agli inizi ha lavorato come pittrice, ma l’ispirazione l’ha condotta alla musica, dove il suo talento si è trovato a proprio agio e la sua dolce voce ha dato spessore e colore a canzoni sofisticate e confortanti. Mayuko unisce la sua purezza ad un’atmosfera eterea ma allo stesso tempo calda. La musica di Mayuko ci abbraccia e ci protegge, sembra di essere un bambino nel grembo della madre o protetto nel bozzolo.

“Ogni volta che dipingo un quadro a olio, non posso fare a meno di fermare la musica che risuona nella mia testa… devo far uscire le melodie.”

Il suo primo mini-album di debutto era intitolato Toy Cross; grazie alle successive esperienze ha collaborato con musicisti e produttori unici, come Johnnie Fingers dei Boomtown Rats (il gruppo di Bob Geldof). La grafica della copertina dell’album Toy Cross è stata disegnata da Shynola, un collettivo di artisti londinesi che ha creato opere per musicisti famosi quali Radiohead, Beck e Coldplay. Toy Cross è uscita in versione remix anche negli Stati Uniti. Nel 2004 Mayuko ha iniziato a comporre nuova musica e, grazie ai social media, allargare il suo pubblico anche all’Europa e al resto dell’Asia. Per  il  grande entusiasmo con cui è stato accolto l’album, Mayuko ha attirato grande attenzione dai media sia negli Stati Uniti che in Francia.  Molto di questo è dovuto al mistero che circonda il suo nome e all’immagine del “bambino nel bozzolo”. Mentre il suo pubblico mondiale aumentava, Mayuko si esibiva in spettacoli in tutto il Giappone, soprattutto a Tokyo.

Nel 2007 è stato pubblicato il mini-album Amaranth, a cui hanno fatto seguito molti singoli negli anni successivi. Nel 2008 è uscito Hikari to Iro per l’etichetta KFM Records in Scozia. Nel 2009 è uscito il singolo Someiyoshino (Pony Canyon in Giappone), è apparso come sigla di chiusura della trasmissione TV Hama-chan! trasmesso in tutta la nazione, e nella trasmissione radio culturale Lions Nighter.

Nel 2014 Mayuko ha fatto uscire il suo nuovo album completo, Vista Bouquet, come artista indie, disponibile su iTunes in tutto il mondo. Mayuko è stata invitata ad esibirsi al Hyper Japan 2014 music festival a luglio, come anche al Japan Expo di Parigi, dove è nata la collaborazione con l’Associazione Ochacaffè che l’ha così voluta ospite di Lucca Comics and Games 2014.

Mayuko si esibirà sul palco principale sabato 1 novembre, e terrà altri concerti e conferenze stampa, e incontri con il pubblico, al Japan Town.


Fonte: cultura-giapponese.it

Autore: ochacaffe

Scritto da ochacaffe il nelle categorie: Convention