• 4 Commenti

Zetsuai 1989

Zetsuai 1989: Manga

Nel 1989, la mangaka Minami Ozaki inizia la pubblicazione di uno dei primi e più famosi Yaoi mai arrivati in occidente: Zetsuai 1989 (絶愛-1989), titolo il cui significato, ne descrive pienamente l’opera, infatti, “Zetsu-ai” è un gioco di parole, coniato dall’autrice, tra i termini “Zettai” (絶対, lett. Assoluto), “Zetsubou” (絶望, lett. Disperazione) e “Ai” (愛, lett. Amore), ovvero “Amore Assoluto“, ma più precisamente “Amore Disperato“.

Pubblicata in origine dalle edizioni Shueisha a partire dal 1989 nella rivista “Margaret”, in 5 volumi, si dipana una delle più complesse trame mai create, per un genere ancora considerato di nicchia (allora, più che oggi), dove le emozioni, le paure ed i traumi dei protagonisti si intrecciano come in un Drama televisivo.

Vi è pure un seguito dell’opera, chiamato “Bronze: Zetsuai Since 1989″, di 14 volumi, tutt’ora in corso, mai pubblicato in Italia, al contrario dell opera Zetsuai, che è stata invece acquistata dalla Panini per Planet Manga.

絶愛-1989 © 1989 Minami Ozaki / Shueisha Inc. ALL RIGHT RESERVED

Zetsuai 1989: Trama

Intricata come poche, la trama di Zetsuai 1989 è un tipico esempio di “Drama cartaceo”.

Il giovane Izumi Takuto, un ragazzino problematico, con un oscuro e triste passato alle spalle, trova ubriaco, su una zona di raccolta rifiuti, Nanjo Koji, popolare Rock-Star che vorrebbe far conciliare la sua vita privata, con l’essere famosi.

Takuto e sua sorella Serika, decidono di prendersi cura del ragazzo, colpito da una lieve forma di polmonite, ma i caratteri dei due protagonisti, totalmente inconciliabili, si scontrano, scatenando in Koji un turbinio di emozioni, provate solo quando era un bambino, verso una sua coetanea che giocava a calcio…

…tutto ok, se non fosse che la ragazzina ricordata da Koji, non fosse proprio il giovane Takuto, incontrato inconsapevolmente anni addietro.

Koji decide allora di osservare Takuto in azione, travestito in modo da non farsi riconoscere all’occhio vigile dei giornalisti che lo assediano notte e dì, ma si presenta alla partita di calcio del ragazzo con la febbre alta, tanto da sentirsi male e doversi recare in ospedale.

I paparazzi, scoperta la vera identità di Koji, iniziano a tempestarlo di domande, sul perchè sia fuggito e si trovi a casa di Takuto… scavando nel passato della famiglia e riesumando un’atroce verità: la famiglia di Takuto è stata al centro della cronaca nera tempo prima, a causa dell’omicidio del padre di Takuto, da parte della madre.

Ora l’equilibrio emotivo conquistato con fatica da Takuto, inizia a crollare e la prima a subirne le conseguenze sarà la sua amata sorellina…

In questo contesto si svilupperanno numerosi e complessi sentimenti tra Takuto e Koji, alterati da un passato ed un presente difficile per entrambi, tanto da renderli schiavi di quello che l’autrice definisce “Zestu-ai”, l’amore puro e disperato.

絶愛-1989 © 1989 Minami Ozaki / Shueisha Inc. ALL RIGHT RESERVED

Zetsuai 1989: Recensione

Manga di gran lunga intrigante, con colpi di scena estremamente curati in ogni dettaglio ed uno stile di disegno davvero senza eguali, Zetsuai 1989 è tutto questo!

Nonostante il fumetto ormai abbia alle spalle qualche decade, è davvero difficile trovare stili e trame simili nelle sue controparti più recenti.

Lo stile dell’autrice è straniante, le poche linee utilizzate per caratterizzare i personaggi, inizialmente paiono insufficienti, ma col tempo e con l’uso massiccio di retini che fungono da contorno per i numerosi passaggi mentali della trama, ci si accorge che quello utilizzato, non è altro che un metodo per caratterizzare ancora di più l’aspetto psicologico e rendere i corpi fisici dei protagonisti un elemento di contorno.

Zetsuai è un manga che va osservato per quello che è, un opera intrisa di sentimenti, forti, crudi e implacabili sentimenti che scaturiscono in ogni singola pagina, in ogni singola vignetta, senza troppe parole o sotterfugi… Sentimenti che solpiscono il lettore, perchè sono gli stessi che il lettore può provare.

La trama dal punto di vista “non psicologico” invece potrebbe sembrare, ai più, scontata, ma va analizzata in base ai prodotti pubblicati in quel periodo, perciò, anche se oggi ci sono migliaia di manga simili, per l’epoca era da considerarsi una storia “pioniere” in un genere ancora sconosciuto, lo Yaoi.

In conclusione Zetsuai 1989 è un manga che fa male, nato per prenderti il cuore e straziarlo, difficile da comprendere, ancora di più vivere, ma se preso con passione, può rivelarsi una delle opere più belle mai lette.

Zetsuai 1989: Planet Manga

L’edizione Planet è l’edizione classica in Bianco e Nero da circa 200 pagine.

Nessuna pagina a colori, nessuna sovraccoperta, ma prezzo pieno: 5.00€ in quanto “prodotto di nicchia difficilmente acquistabile nella grande distribuzione”.

I lunghi dialoghi sono stati ben tradotti, compito arduo in quanto, essendo un manga psicologico, è intriso di termini aventi più significati in lingua originale.

Sono presenti, inoltre, delle brevi schede sui protagonisti, inseriti tra le pagine del manga, contenenti i dati anagrafici di ogni personaggio dell’opera.

Zetsuai 1989, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Autore: TDDJ

Scritto da TDDJ il nelle categorie: