• 0 Commenti

World Trigger

World Trigger Manga

Ed ecco una delle nuove leve shonen che ha preso dignitosamente il suo posto su una rivista a lunga percorrenza come Weekley Shonen Jump.

World Trigger Trama

Ci troviamo in un futuro prossimo. Un giorno si sono aperti dei portali nel nostro mondo nella cittadina di Mikado City e da esso sono usciti dei mostri spaventosi che hanno sparso morte e distruzione tra la gente, i cosiddetti Neighbor. Per fortuna a contrastarli sono comparsi una associazione governativa chiamata Border, che sfruttando la scienza aliena dei Neighbor è riuscita a creare i Trigger, degli oggetti che utilizzando il potere dell’energia Trion, generata inconsapevolmente da ogni essere umano (chi più, chi meno intensamente), possono tramutarsi in armi o scudi in grado di danneggiare i terribili invasori.

Anni dopo questo prologo disastroso, seguiamo le vicende di Osamu Mikumo, un giovane quattrocchi apprendista della Border che non si da troppe arie con gli altri e cerca sempre di agire in maniera corretta, senza farsi troppi problemi e senza pregiudizi. Un giorno nella sua classe si trasferisce un ragazzo dai capelli bianchi dall’estero, Yuuma Kuga, cercando di dargli una mano per farlo ambientare, visto che il ragazzo non mostra alcun senso comune tipico del Giappone, Osamu cercherà di aiutarlo contro alcuni bulli della sua classe, finendo per scoprire il segreto del giovane. Il ragazzo, che sconfigge un Neighbor con un solo pugno, confessa ad Osamu di essere lui stesso un Neighbor, e che il termine che il quattrocchi utilizza chiamando i mostri invasori è errato, infatti quelli sono solo Soldati Trion, degli automi inviati dai Neighbor di altri mondi per sondare il territorio, portare distruzione e possibilmente rapire esseri umani a cui asportare l’Organo Trion da sfruttare per creare altri Soldati Trion. Pian piano Osamu prenderà a cuore la situazione delicata del compagno di classe, che gli darà una mano durante altri attacchi, instaurando un legame d’amicizia.

World Trigger Valutazione

La serie è il tipico shonen che ha una precisa direzione e scopo, portando avanti altre sottotrame, anche grazie al fatto che ci sono tanti mondi dei Neighbor, tutti in lotta tra loro. Il primo volume parte un po’ lentamente, con combattimenti un po’ telegrafati e tantissime spiegazioni per farci entrare nell’ottica del mondo di questo manga. È proprio la varietà di Trigger e personaggi il punto di forza della serie, in modo da poter garantire tantissimi scontri interessanti utilizzando i diversi trigger in maniera sempre più fantasiosa. Purtroppo nella terza saga diventa tutto più complesso, per via dell’inserimento di tantissimi membri della border poco caratterizzati e di cui spesso ci si dimentica persino il nome. La serie ha, come tutti i grandi big di Shonen Jump, ottenuto un adattamento animato da Ottobre 2014 e, dopo una saga filler, sta continuando a seguire la trama ufficiale del manga, giungendo domenica prossima all’episodio 69.

L’autore ha un tratto pulito e tondeggiante, che sta benissimo in uno shonen. Il tutto viene completato da un ampio uso di retinature e sfondi.

Come sempre ottimo adattamento, che mantiene un’aria giovane, oltre alle note a fondo vignetta che spiegano parole e usi giapponesi, o termini del manga.

Il manga è pubblicato da Star Comics nel formato economico da edicola al prezzo di 4,30 €.

Consigliato ai fan dei manga shonen d’azione e combattimento con una punta fantascientifica.

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: