• 0 Commenti

Utamaro il Pittore Visionario

Utamaro il Pittore Visionario Manga

Torna il maestro Go Nagai, creatore di Devilman, Mazinga Z, Jeeg Robot d’Acciaio e Grendizer/Goldrake, questa volta raccontandoci alcuni scampoli della vita del famoso pittore di ukiyo-e, Utamaro Kitagawa.

Utamaro il Pittore Visionario Trama

Ci troviamo nel Giappone del diciottesimo secolo. Tra le varie forme d’arte, vanno molto di moda le stampe di autori e le riviste in cui, oltre a poesie o racconti, vengono pubblicate anche illustrazioni. Tra i vari maestri dell’epoca, che lavoravano a bijin-ga (dipinti di belle donne) e ukiyo-e (stampe che rappresentano il mondo fluttuante) facciamo la conoscenza di Utamaro Kitagawa, un artista focalizzato al momento sulla realizzazione di disegni di animali e insetti, che per le sue doti artistiche e l’impressione realistica che danno i suoi ritratti, ottiene la richiesta del suo attuale editore, Juzaburo Tsutaya, di iniziare a ritrarre non solo la bellezza della natura, ma anche quella femminile, in particolare quella di Tayu Guren, una cortigiana del distretto a luci rosse di Yoshiwara. La donna infatti è una fan delle illustrazioni del pittore e lo chiama attraverso Tsutaya proprio per farsi ritrarre nella sua bellezza, in modo che anche con il passare degli anni l’apice della sua beltà resti inalterato nel ritratto.

Utamaro viene colto da un desiderio inaudito e sfrenato dopo aver ammirato la bellezza della giovane, e dopo una notte intensa di passioni assieme a lei, conclude il ritratto che la vede in primo piano, al contrario dei soliti ritratti dell’epoca che mostravano delle figure intere. Anche Tayu resta basita da quanto sia stato abile Utamaro a ritrarla, e l’uomo afferma che non ha alcuna intenzione di vendere quel ritratto perché è riuscito a carpire pienamente l’animo della fanciulla e riversarlo in quel disegno, che decide di regalarle.

Col suo nuovo stile Utamaro inizia ad avere successo, e di tanto in tanto viene invitato da Tayu a spettacoli, ma dopo il suicidio di un attore molto popolare, causato dalle dure parole di Tayu di cui era perdutamente innamorato, la giovane inizia a notare cose strane nel ritratto regalatole da Utamaro, infatti la Tayu nel disegno ha un orribile ghigno demoniaco. Ossessionata dalle strane metamorfosi del ritratto, che in base al suo comportamento finisce per assumere aspetti mostruosi, la donna decide che Utamaro è in realtà una creatura demoniaca che le ha rubato l’anima, inserendola nel disegno, e sfrutterà le sue conoscenza per far uccidere il pittore.

Utamaro il Pittore Visionario Valutazione

Ancora una volta il maestro Nagai ci stupisce non cono una storia robotica, ma con altri due punti forti delle sue produzioni, l’erotismo e il soprannaturale. La storia, benché sia poco affine alle nostre conoscenze scolastiche, trattando un famoso pittore giapponese al livello di Hokusai (il quale appare anche come apprendista nel manga), è una rivisitazione di una classica storia occidentale molto nota, Il Ritratto di Dorian Gray, di Oscar Wilde. Trovo interessante come il sensei sia riuscito a unire tante idee in questo volume unico, reimpostando una storia occidentale famosa in chiave storica giapponese. Ovviamente non mancano gli intrighi e l’erotismo, che segue il racconto come un’ombra, passo dopo passo.

Il tratto è il tipico del Nagai degli ultimi anni, un po’ sporco ma ben curato, con vignette piene di retinature, chine e fondali.

Ottimo l’adattamento, che segue il lettore tenendolo per mano in questo viaggio nel panorama culturale e artistico del Giappone passato, senza farlo annoiare e arricchendo la lettura di note esplicative in fondo alle vignette.

Il manga è pubblicato da J-Pop nel classico formato con sovracopertina in carta patinata al prezzo di 8 €.

Consigliato ai fan di Go Nagai e dei manga storici con un pizzico di soprannaturale.

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: