• 5 Commenti

Un Cucciolo in Amore

Eccomi quaa!!! Posso darvi un piccolo consiglio popolo di nanoda? Quando trovate un cane randagio, non lasciatelo tutto solo abbandonato al suo destino, ma portatelo con voi a casa e accuditelo, vedrete che vi ricompenserà… come? Trasformandosi in un bellissimo ragazzo :O *shock generale!!*

Yaoiste e yaoisti carissimi prestatemi un po’ di attenzione perché voglio parlarvi di Inu Mo Arukeba Fallin’Love conosciuto in Italia con il titolo di “Un cucciolo in amore“.

Attenzione leggendo quanto riportato qui sotto nasceranno in voi inutili speranze che almeno una di queste storie si possa avverare anche per voi!

INU MO ARUKEBA (Un cucciolo in amore):

I primi tre capitoli hanno come protagonista Ukyo, un ragazzo liceale che un giorno, mentre si avviava verso casa, trova un cane randagio infastidito e maltrattato da un gruppo di ragazzi, decide così di intervenire, salvandolo per la felicità del cagnolino. Una volta salvato, il ragazzo scopre con immensa sorpresa che il cane… parla!

Comunque, i pensieri di Kuro (il nome che il nostro protagonista dà al cane) ci fanno capire che lui è sempre stato innamorato del suo nuovo padrone.

Ukyo, dopo la sorpresa iniziale decide di portarlo a casa e, vedendo come il cane è sporco e mal ridotto, decide di fargli un bagno con la piena felicità di quest’ultimo che subito acconsente all’idea ma, mentre quest’ultimo lo sta lavando, Kuro si eccita e si trasforma in un ragazzo affascinante, completamente nudo e con tanto di coda ed orecchie canine.

Dopo lo spavento iniziale di Ukyo, che fa tornare il ragazzo in forma animale, facendo pensare così al nostro protagonista di avere le allucinazioni, i due fanno uno spuntino, tra una coccola e l’altra Kuro diventa nuovamente un uomo per potergli parlare, anche se parlare è una parola grossa visto che ha un italiano (giapponese? XD) un po’ stentato, rivelando a Ukyo di amarlo.

Da qui comincerà la relazione, un po’ strana, tra Ukyo e Kuro, che ogni qualvolta si eccita si trasforma in un umano.

** fugge per tutta Roma a cercare cani randagi** … ah no, non posso, devo ancora finire di parlarvi di questo manga…

Passiamo alla seconda storia.

MATA NATSU GA KITA (Ed è già estate):

Vi è mai capitato di dovervi separare da una vostra amica, di rivederla dopo tanti anni e scoprire che in realtà… è sempre stato un ragazzo e non una ragazza? (-_-” a me ‘ste fortune naturalmente no… e mi sa neanche a voi! Invece a Kentaro, il protagonista, si!)

Kasumi e Kentaro sono due amici d’infanzia costretti a separarsi perché Kasumi deve trasferirsi in un’altra città, ma nonostante la lontananza, il ricordo che hanno l’uno dell’altra rimane sempre vivo dentro di.

Ho detto “L’uno dell’altra“? Si perché Kentaro ha sempre creduto che il bambino di cui era amico fosse una ragazza a causa del suo nome ed il suo aspetto delicato. Quando però Kasumi ritorna al paese e se lo ritrova in casa, lascia Kentaro scioccato perché si presenta come un bellissimo ragazzo e lui di certo non se lo aspettava.

I due per ricordare i vecchi tempi e per passare un po’ di tempo insieme, una sera decidono di uscire ed andare ad una festa… ma una volta tornati in casa, dato che Kasumi era un pochino ubriaco, i due finiranno con l’andare a letto insieme!

Il mattino seguente i due affrontano ciò che è successo la sera prima in maniera diversa: Kentaro è decisamente sconvolto e confuso, mentre Kasumi ammette di essere innamorato di lui da molto tempo e quindi per niente pentito per quello che è successo…

Eeeeeh poi, volete sapere come prosegue la storia? Comprate il manga u.u!!

KINGYO HIME (principessa pesce rosso):

E anche per questa terza storia abbiamo come protagonisti un ragazzo (beh ovvio si parla di yaoi) e un animale, per la precisione un pesciolino rosso.

Durante un festival Keisuke vede un bambino che, per niente contento di ciò che aveva vinto ad una bancarella, tenta di sbarazzarsi di quel premio buttandolo da qualche parte. Era un pesciolino rosso. Il nostro protagonista però “salva” in estremo l’animale, comprandolo dal bambino per 500¥.

Una volta a casa mette il pesciolino rosso dentro un barattolo e se ne va a dormire, ma all’improvviso viene svegliato da un rumore. Infatti trova in casa un ragazzo con tratti decisamente femminili, viso androgino, capelli biondi e lunghi, che gli dirà di essere il pesciolino rosso che aveva salvato poco prima e, per ringraziarlo, decide di concedersi a lui…

Passando poi alla presentazione dello stile dell’autrice, i disegni sono ben fatti e non ci sono particolari cali di disegno. Il tratto è deciso e l’assenza quasi totale di fondali viene compensate con l’utilizzo dei retini ma senza mai esagerare, rendendo il tutto piacevole alla lettura. Inoltre le ultime pagine del manga sono dedicate alla presentazione dei personaggi e alcuni schizzi che vi possono essere utili se volete provare a disegnare uno dei protagonisti di questo manga.

Beh ragazzi che altro dire… tutte e tre le storie sono molto particolari e decisamente comiche, specialmente la prima! Quindi vi consiglio di andare a comprare questo manga. Il costo forse sembra esagerato, infatti parliamo di 8.50 euro per un volume… ma è comunque un manga unico ed autoconclusivo, però vi conviene se volete sapere semplicemente come continua o passare un po’ di tempo con una lettura comica e passionale!

Questo Yaoi gentilmente offerto della Kappa Edizioni è stato pubblicato in Italia ancora nell’Agosto del 2005. Il senso di lettura è stato mantenuto come l’originale quindi da destra verso sinistra, è provvisto di una sovra copertina, le dimensioni sono 18×13, non ci sono errori di battitura e la carta e l’inchiostro sono come sempre di ottima fattura.

Alla prossima ragazziiii =)

*fugge in cerca di cani randagi e pesci rossi…*

Un Cucciolo in Amore, 4.7 out of 5 based on 11 ratings

Autore: kuchiki rukia

Scritto da kuchiki rukia il nelle categorie: