• 5 Commenti

Sugar Sugar Rune

Chocola e Vanilla sono due apprendiste streghe che vengono inviate, dal ‘Mondo della Magia’, nella Terra per una sfida che deciderà chi delle due sarà la futura regina. Affiancate da uno stravagante tutore, Rockin’ Robin, un mago che nella terra è divenuto un famoso uomo di spettacolo e cantante, iniziano così a vivere fianco a fianco agli umani.

Per decidere chi delle due vincerà, queste dovranno raccogliere dal cuore dei maschi umani dei cristalli colorati che sono la materializzazione dei loro sentimenti. Ogni sensazione ha un colore rappresentante e un punteggio attribuito. Dalla sorpresa, all’invaghimento, all’amore a prima vista… più è forte il sentimento più il cristallo avrà valore. I ragazzi invece perderanno ogni ricordo di quelle emozioni assieme alle gemme.

Le due protagoniste hanno caratteri diversi.

Da un lato Chocola, figlia di una potente strega, è sfrontata, sicura di sé ed aggressiva, tutte caratteristiche che nel ‘Mondo della Magia’ la rendono popolare; Vanilla, figlia della regina in carica, è l’opposto: timida, impacciata, “piagnucolona”.

Ben presto scopriranno che la Terrà è assai diversa dal loro paese natale. Infatti tutto sembra ribaltato: l’aggressività non sembra premiare quanto la dolcezza!

Esiste inoltre una ferrea regola: gli esseri umani possono generare infiniti cristalli per infinite emozioni, una strega invece non può assolutamente innamorarsi profondamente di un essere umano perché se accadesse, anch’essa genererebbe un cristallo puro, e potendone generare uno solo in tutta la loro vita, qualora venisse rubato da un altro mago, morirebbe.

Riusciranno a rimanere impassibili durante la loro sfida e non farsi catturare il cuore da nessuno?

Moyoco Anno è un’autrice di successo in Giappone. Molti suoi titoli hanno avuto alti indici di vendita: Sugar Sugar Rune, Hataraki Man (Tokyo Style in Italia), Sakuran… e conversioni in anime o live movie anch’esse divenute ‘must’.

Sugar Sugar Rune associa una storia shoujo e le “classiche maghette” con uno stile che ricorda quello di Wataru Yoshizumi (Marmalade Boy, Ultra Maniac), raccontando i primi batticuori e vicende di protagonisti ben lontani dalla maggiore età, con la loro purezza e le loro paure, verso dei sentimenti semplici, ma profondi.

Il disegno è semplice nei tratti ma superbo. L’autrice in ogni sua opera mette in risalto l’aspetto figurativo e l’espressività dei volti caratterizzati da occhi immensi.

Gli scenari sono ben dettagliati, non si nota quasi mai il ricorrere all’uso di tavole a sfondo totalmente nero, ma altresì ogni riquadro ha un elemento che cattura l’occhio.

In Italia questo manga è edito da Star Comics. Il rapporto qualità prezzo è più che buono. Il formato da edicola e il prezzo (3,50 euro) sono accompagnati da una carta di buona qualità che non lascia residui di inchiostro, da volumi ad alto numero di pagine, da una rilegatura precisa e resistente alla lettura, mantenuta per fortuna come l’originale. Unica pecca il non aver riportato le pagine a colori come tali.

Ricordo infine che l’anime tratto da questo manga è andato in onda su Italia1.
Se avete già visto l’anime in tv, sappiate che come al solito questo è stato appiattito; leggere il manga vi ridarà le giuste prospettive di questa storia, assai “cioccolatosa”.

Sugar Sugar Rune, 4.7 out of 5 based on 48 ratings

Autore: Pufferbacco

Scritto da Pufferbacco il nelle categorie: