• 0 Commenti

Shonen Shojo – Sick Boy / Sick Girl

Shonen Shojo – Sick Boy / Sick Girl Manga

Dopo il fortunato connubio tra Nisioisin, noto scrittore della saga di light novel dei Monogatari Series, e Akira Akatsuki che ha dato vita a Medaka Box (pubblicato in formato economico da GP e che a breve vedrà una riedizione completamente rinnovata e riadattata da parte di J-Pop), questa combo vincente torna nuovamente in pubblicazione con questa mini-serie dai tratti grotteschi e sicuramente sui generis.

Shonen Shojo – Sick Boy / Sick Girl Trama

Il nostro protagonista è un ragazzino cinico e asociale, non ama fare gruppo o sentirsi parte della società e trova tutto noioso e scontato, tanto che vede le persone prive della loro individualità, con dei tratti di pennarello nero che ne censurano le facce, i nomi e ogni tanto anche le parole, anch’esse troppo dozzinali e prive di importanza. Un giorno, dopo aver fatto cadere un ragazzo dalla cima di una piramide umana, viene preso di mira da alcuni amici del ragazzo in questione, finendo per vomitare del liquido nero e venire in questo modo ricoverato in ospedale. Qui, il dottore afferma che il ragazzino è affetto da una patologia gravissima, che al compiersi dei suoi dodici anni lo porterà inesorabilmente alla morte, eppure nonostante tutto il ragazzino è felicissimo, visto che questa sorte così drammatica lo farà diventare celebre e sollevare dalla massa informe di cui faceva parte, in modo da poter vedere gli altri dall’alto in basso, tanto da chiedere se fosse possibile dare alla malattia il suo nome.

I dottori gli rispondano in maniera strana, infatti affermano che lo farebbero, se lui fosse il primo a morire. Questa frase che inizialmente gli sembra sfuggita, diventa lentamente chiara quando un giorno compare nel suo ospedale una ragazzina che ha la sua stessa malattia e che lui riesce a vedere in viso. La ragazzina in questione vede i volti delle persone coperti come il ragazzino, ma da pezzi di stoffa e bottoni colorati. Inizia a questo punto nella mente del ragazzino un gelido presentimento, visto che la ragazzina è più grande di lui di appena un mese, per cui morirà per il virus prima di lui. Per poter ottenere la gloria postuma che aveva tanto agognato, il ragazzino decide di farsi ricoverare nello stesso ospedale della ragazzina, e cercare di ucciderla prima che sia la malattia ad avere la meglio su di lei.

Purtroppo quello che sembra un compito facile, risulta piuttosto difficile visto che la ragazzina ha un fisico nella norma, mentre lui è tutto pelle e ossa, oltre che una vera e propria fabbrica di genio e arte, sprizzando individualità da tutti i pori. Da questo momento inizierà la sfida contro la clessidra inesorabile che porterà i due verso la morte.

Shonen Shojo – Sick Boy / Sick Girl Valutazione

Il soggetto su cui si basa questa serie è davvero assurdo, oltre che ad avere uno svolgimento decisamente anomalo, e ovviamente non poteva che essere partorito dalla mente di Nisioisin e venire pubblicato dalla Shueisha su Jump Square. Il protagonista è il tipico anti-eroe, un essere abietto nonostante la giovane età, antipatico e completamente lontano dai tipici eroi delle serie manga più famose, e nonostante tutto riesce a cogliere completamente il lettore alla sprovvista, facendolo divertire in più di un’occasione, mentre i suoi goffi tentativi di assassinare la ragazzina procedono uno dopo l’altro, generando innumerevoli fallimenti. La ragazzina è la perfezione fatta donna… praticamente una Medaka in miniatura, e quasi ti viene voglia di tifare per il ragazzino, per vederla sconfitta una volta per tutte. Nonostante la scanzonatezza, il manga tratta di temi come una malattia terminale infantile, domande esistenziali e che ruotano attorno all’omicidio.

Come sempre molto belle le tavole, sempre ricche di sfumature, chine e retinature, senza contare delle belle tavole a colore a inizio volume.

Come sempre ottimo l’adattamento, senza neppure un errore nei tre volumi.

Il manga è pubblicato da J-Pop  nel classico formato deluxe, con sovracopertina in carta patinata e prime pagine a colori in carta patinata al prezzo di 5 €. Trovate anche il Box che contiene l’intera serie a 15 €.

Consigliato ai fan di Nisioisin e dei manga psicologici strani.


Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: