• 3 Commenti

Paradox Blue

Paradox Blue Manga

Tatsurou Nakanishi con le sue interessanti sceneggiature racconta casi strani, trabocchetti e giochi di parole, splendidamente illustrati da Nini, il disegnatore della serie, che con il suo tratto aggraziato riesce a catturare l’attenzione anche sul piano artistico. GP Publishing ci porta un altro nuovo titolo, proveniente da Mag Garden, pieno di azione e soprattutto trucchi d’intelligenza.

Paradox Blue Trama

La storia è ambientata nel 2008 ed i protagonisti sono cinque studenti membri dell’associazione studentesca della Scuola A, Blue Cristia Himekawa (il presidente, chiamata la Principessa), Sojuro Hijiri (membro apprendista, detto il Mago), Ai Kojou (la contabile, detta l’Impetuosa), Tatsuya Shindo (vicepresidente, detto il grande imitatore) e Tetsuo Koda (segretario, detto il Fortissimo).

La premessa è che 15 anni prima, nel 1993, in una sperduta regione rurale della Germania sia apparso un essere soprannaturale, che ha posto agli abitanti della zona un quesito. Dopo diverso tempo quei modesti e umili contadini sono riusciti ad indovinare la risposta esatta e una volta data, l’angelo è andato in polvere, generando un vero e proprio miracolo che ha rimesso in sesto i raccolti della zona. Da quel momento quelle entità vennero definite Angeli e la gente cominciò a rispettarli e venerarli. Un giorno però in una città inglese, gli uomini non riuscirono a rispondere esattamente al quesito nel tempo concesso, e l’angelo come penalità portò sulla città l’ira divina, distruggendola completamente.

Uno dopo l’altro, quasi per una strana coincidenza, continuano ad apparire angeli in una città giapponese, nelle vicinanze della Scuola A ed i giovani membri dell’associazione studentesca continuano ad opporsi alle prove degli angeli, cercando di batterli in astuzia e rispondere nella maniera più giusta, per non soccombere e in modo che la loro scuola non venga distrutta. Nonostante la codardia congenita, Sojuro viene messo di continuo di fronte alle prove, riuscendo con la sua arguzia e il suo spirito di osservazione a indovinare e sconfiggere l’angelo.

Da un capitolo all’altro il lettore potrà intrattenersi con la narratrice, l’angelo Izanamiel, che ci spiegherà le regole del gioco e di come abbia sapientemente inserito nel corso della storia degli indizi per raggiungere la soluzione, senza attendere la conclusione del capitolo. L’angelo si definisce anche il boss finale del manga, quindi di certo apparirà negli ultimi capitoli personalmente.


Paradox Blue © 2008 NINI & Tatsurou Nakanishi/Mag Garden

Paradox Blue Recensione

Ho trovato interessante questo manga, nonostante sia solo un investigativo con episodi autoconclusivi che hanno poco o nulla a che fare con una trama univoca, con l’unico fine di far sopravvivere i protagonisti e sconfiggere l’angelo di turno per passare a quello successivo, fino ad arrivare al boss finale. Questa è una tipica serie investigativa che ha i suoi pro e i suoi contro. Una serie giapponese è ovvio che funzioni con giochi di parole, che però noi italiani non riusciremmo ad afferrare e questo fa perdere un po’ al mistero, visto che non si può raggiungere effettivamente alla soluzione se non si conosce il giapponese.

Una cosa che m’ha fatto storcere il naso è stata la traduzione di tutti i cartelli sul piano visivo, coprendo quindi i kanji originali. In questo modo credo che si perda molto l’atmosfera della serie, avrei apprezzato di certo che mettessero i cartelli tradotti a parte con delle note a piè di pagina. Comunque in definitiva è un prodotto valido, disegnato molto bene. I personaggi sono simpatici, anche se soffrono dei cliché tipici delle serie con più personaggi protagonisti, ovvero tratti diversi per riuscire a renderli bene, quindi abbiamo il forzuto, lo sfigato, la ragazzina ingenua, la frigida e il truffatore dongiovanni.

L’idea di usare gli angeli come avversari fa un po’ Evangelion, e anche le forme diverse e assurde che li distinguono uno dall’altro me l’ha ricordato.

L’edizione italiana è a cura di GP Publishing, il volumetto ha sovracopertina a colori in carta patinata e stampato in carta forse un po’ troppo bianca, infatti su diverse pagine troppo chiare fa l’effetto trasparenza e si intravede l’inchiostro scuro della pagina successiva.

La serie è composta di solo 5 volumi, e attualmente la GP ne ha stampati 3. Il prezzo del singolo volume ammonta a 5,90€.

Consigliato agli appassionati del genere psicologico/investigativo.

Paradox Blue, 5.0 out of 5 based on 4 ratings

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: