• 0 Commenti

Mobile Suit Gundam Unicorn Bande Dessinee

Mobile Suit Gundam Unicorn Bande Dessinee Manga

E dopo la conclusione della serie manga di Gundam 00 S2, disegnata sempre da Kouzoh Ohmori, finalmente una delle trasposizioni manga più attese dedicate all’ultima serie ambientata nell’Universal Century che ha riscosso un incomparabile successo in questi anni, ovvero Gundam UC (Unicorn).

Mobile Suit Gundam Unicorn Bande Dessinee Trama

U.C. 0001. A Laplace, prima colonia spaziale, si sta tenendo una cerimonia di apertura della nuova vita dell’umanità nello spazio. Purtroppo il discorso del presidente Ricardo Marcenas si concluderà con un attentato che distruggerà la colonia, siglando l’avvento dell’umanità all’era spaziale col sangue dei presenti. Celato agli occhi del mondo, uno degli attentatori sopravvissuti otterrà quello che poi verrà definito lo Scrigno di Laplace.

U.C. 0096. Dopo eventi storici come la Guerra di Un Anno, ci troviamo tre anni dopo la ribellione di Char, e la situazione nello spazio è ancora in fermento. All’interno di un letto futuristico, il vecchio attentatore sopravvissuto, Syam Vist, ricorda gli eventi passati e decide di consegnare lo scrigno ai reduci di Neo Zeon, ora definiti le Maniche. Intanto il nipote di Syam, Cardeas Vist, attuale presidente della Fondazione Vist, porta avanti i piani del nonno e allo stesso tempo attua gli ultimi esperimenti sulle funzionalità del nuovo modello RX-0 Unicorn Gundam, che purtroppo sembrano terminare in tragedia.

All’oscuro di tutte queste vicende, Banagher Links, un giovane studente che vive sulla colonia di Industrial 7, incontra, salvandole la vita in maniera rocambolesca, una misteriosa ragazza che si presenta col nome di Audrey Burn. La giovane sta fuggendo dalla nave di Suberoa Zinnerman, e chiede al ragazzo aiuto per riuscire a fermare quello che probabilmente a breve potrebbe evolversi nello scoppio di una nuova guerra, causata proprio dallo Scrigno di Laplace.

Mobile Suit Gundam Unicorn Bande Dessinee Valutazione

La serie è la trasposizione manga della serie OVA, recentemente riproposta sugli schermi giapponesi con qualche leggera modifica col titolo di Mobile Suit Gundam Unicorn RE:0096, aggiungendo qualche modifica per non essere una becera fotocopia della serie OVA, come ad esempio lo scontro simulato che finisce in tragedia già all’interno del primo volume. Nonostante tutto, l’ambientazione viene resa molto bene in maniera che anche un neofita che si affaccia al mondo di Gundam per la prima volta, riesca a farsi coinvolgere, anche senza essere a conoscenza di tutti i retroscena passati. Il primo volume da molto spazio al flashback e alla situazione generale, creando il background su cui poi la serie si poggerà, più che offrire screentime ai protagonisti, che otterranno maggior spazio dal secondo volume in poi.

Come sempre il tratto è di Ohmori è molto preciso e riesce a riprodurre come si deve il character design di base della serie, in modo che anche chi ha seguito l’anime riesca a riconoscere subito i personaggi. Anche il mecha design di Hajime Katoki rende benissimo i mobile suit e gli scontri presenti già all’interno del primo volume. Le vignette sono pregne di spessore, chine e retinature ed è una vera gioia sfogliarne le pagine.

Buono l’adattamento, anche se si nota qualche erroruccio, come ad esempio la traslitterazione Jinnerman al posto di Zinnerman, o una scritta tradotta copincollata sulla sua scritta originale giapponese, ancora visibile nello sfondo nel flashback delle prime pagine.

Il manga è pubblicato da J-Pop nel formato deluxe con sovracopertina e prime pagine a colori in carta patinata al prezzo di 6,90 €. Personalmente è un po’ tanto rispetto agli standard dei volumetti della J-Pop, ma immagino sia a causa di una tiratura più bassa o a costi maggiori visto il titolo.

Consigliato ai fan di Gundam, ma anche a chi vuole affacciarsi all’universo di Gundam per la prima volta.

Mobile Suit Gundam Unicorn Bande Dessinee, 4.0 out of 5 based on 1 rating

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: