• 0 Commenti

Mahoromatic

Mahoromatic Manga

Ed ecco il manga che è stato magistralmente adattato in animazione da uno studio Gainax in quel periodo un po’ fiacco del post Evangelion.

Mahoromatic Trama

Sulla Terra si è combattuta una guerra segreta nei primi anni ’80 tra una misteriosa razza aliena che ha tentato di invadere la terra e degli androidi creati dai geni scientifici della razza umana. Tra di loro, una delle più forti combattenti è stata proprio Mahoro, alla quale, una volta giunta a conclusione la terribile guerra, viene proposta una scelta: la sua vita durerà solo altri 37 giorni se rimanesse in assetto da combattimento, mentre se venisse completamente disarmata le resterebbero ancora 398 giorni di autonomia. Inoltre, l’organizzazione Vesper, di cui l’androide fa parte, per ringraziarla dei grandi sforzi profusi nella guerra contro gli alieni le propone di avverare un suo desiderio.

Suguru Misato è un normale studente delle medie, che a causa di un incidente è rimasto orfano e, visto che le pulizie domestiche non sembrano proprio il suo forte ha deciso di assumere una governante che si occupi della casa e delle varie faccende domestiche tra cui il bucato e la cucina. Non si sarebbe mai aspettato di finire su un bus-jack, visto che l’autobus su cui è salito per tornare a casa viene dirottato da due criminali in fuga, che minacciano il conducente e gli altri passeggeri, costringendo le donne a spigliarsi e gettando a calci i passeggeri maschi dal bus per rallentare le macchine della polizia che li inseguono. Sarà proprio in questa occasione che incontrerà Mahoro, e col suo aiuto riuscirà a bloccare i due criminali, e far fermare il bus senza causare altre vittime.

Inutile dire lo stupore del ragazzo quando, giunto a casa per l’appuntamento per il colloquio con la governante, scopre che la ragazza è proprio la cameriera che l’aveva aiutato sul bus. Dopo averle mostrato la disastrosa situazione della sua villetta, Mahoro si rimbocca le maniche e inizia il suo lavoro con grande gioia, infatti il desiderio che aveva espresso alla Vesper l’androide era proprio di poter servire come cameriera Suguru, figlio del Comandante Misato, della cui morte la ragazza si sente responsabile.

Inutile dire che tra i compagni di classe di Suguru iniziano a girare strane voci e pensieri sconci quando scoprono che la governante, che il ragazzo descrive come una signora di mezz’età, si presenta di punto in bianco in classe per portargli il dessert da mangiare dopo il classico cestino del pranzo (obento). Da qui partiranno diversi fraintendimenti e situazioni un po’ ecchi.

Mahoromatic Valutazione

La serie è molto carina ed è proprio come me la ricordavo dalla visione dell’anime di tanti anni fa. Mahoro e Suguro sono subito delineati molto bene come personaggi e attorno a loro spuntano i vari personaggi secondari, tra cui la prorompente professoressa Saori Shikijo, l’eterna rivale dell’androide in termini di seno. La serie riesce a mantecare nella stessa pentola elementi di commedia demenziale ecchi, a uno sfondo serio e drammatico, come il passato dei due protagonisti, lui cresciuto solo a causa della perdita dei genitori e lei nata e vissuta unicamente per combattere. Non aiuta di certo a smorzare l’atmosfera il conto alla rovescia alla fine di ogni capitolo, che ci informa di volta in volta a quanto ammonta il tempo operativo rimasto a Mahoro, un po’ come nella gloriosa Corazzata Yamato.

Il tratto di Ditama è piuttosto abbozzato all’inizio del primo volume, ma pian piano i personaggi iniziano ad avere delle fattezze più concrete e fisse. Poco presenti sfondi e panorami, che nelle poche vignette in cui vengono ritratti sembrano molto tecnici e poco stilizzati.

L’adattamento scelto dalla Free Books mi è in parte piaciuto, e in parte no. La scelta di mantenere alcuni termini giapponesi (come sensei e ojisan) e le particelle onorifiche è una cosa che mi è piaciuta, visto che in certi punti servono a far comprendere meglio i rapporti tra i protagonisti (come Mahoro che passa a chiamare Suguru dal -sama a -san, facendo intendere un maggiore avvicinamento tra i due, lasciando sempre un po’ di formalità). Per altri versi l’ho trovata poco incisiva, utilizzando termini come “aiutante” al posto di altri termini più affini, come appunto “governante” o “badante”. Inoltre un plauso alla scelta di pubblicare a inizio volume le pagine colorate che si sarebbero dovute trovare all’interno, come da pubblicazione originale.

Il manga è pubblicato dalla Free Books nel formato deluxe con sovracopertina in carta patinata e pagine iniziali a colori in carta patinata, al prezzo di 5,90 €. La carta è molto buona e oltre a non far notare in trasparenza la pagina opposta, non sembrano particolarmente ingiallite col passare degli anni. Molto divertente il fatto che sia stata mantenuta anche la pubblicazione sulla copertina interna e una pin-up sul retro della sovracopertina. Purtroppo la serie attualmente è considerata bloccata al quarto volume italiano e non si sa se e quando potremo vederne il finale, quindi otaku avvisati, mezzi salvati.

Consigliato ai fan delle commedie ecchi con un po’ di drammaticità e ovviamente ai fan della serie animata.

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: