• 2 Commenti

Kamisama Kiss

Kamisama Kiss Manga

Dopo un paio di serializzazioni, Julietta Suzuki riesce finalmente a trovare il successo con questa romantica serie che continua a pubblicare da ben sei anni.

Kamisama Kiss Trama

Nanami Momozono è una studentessa delle superiori che, al contrario di tutte le ragazze della sua età, è afflitta da una spaventosa povertà, anche per colpa del padre che spreca soldi e risparmi scommettendo alle corse. Un giorno la ragazza si sveglia e trova un biglietto di suo padre, che le dice di essere partito in viaggio e di perdonarlo, ed allo stesso tempo si presentano alla sua porta dei figuri che la sfrattano di casa. Sola, senza soldi e in mezzo a una strada, a Nanami non resta che iniziare una vita da barbona, ma nel parco dove sta riflettendo su cosa farà prossimamente salva un uomo dall’attacco di un cane randagio.

L’uomo occhialuto chiamato Mikage, dopo aver sentito la sua storia, prende a cuore Nanami, raccontandole che anche lui ha abbandonato casa sua da qualche decina d’anni, dopo di che le dà un bacio sulla fronte e le passa un foglietto con l’indirizzo di casa sua, dove con una lettera di presentazione verrà accolta e almeno avrà un tetto sulla testa. Felice dello strano caso del destino, Nanami si dirige all’indirizzo segnato sulla mappa, ma scopre che all’indirizzo si trova un vecchio tempio shintoista in rovina. Ormai è tardi per andare da qualche altra parte, per cui entra nel tempio e viene attaccata da Tomoe, il servitore divino di Mikage, che sta accudendo il tempio al suo posto dopo la sua assenza ventennale. Il ragazzo è un mostro volpe piuttosto irascibile, che non ha intenzione di riconoscere Nanami col ruolo che Mikage le ha passato, marchiandola col bacio sulla fronte, ovvero di diventare la nuova divinità locale.

Dopo varie liti e il salvataggio di Nanami nel regno degli spettri da parte di Tomoe, la ragazza riesce a carpire un bacio alla volpe, in modo da legarlo come proprio servitore divino. Da qui avrà inizio la convivenza nel tempio tra il secolare spirito volpe e la giovane che diventerà la nuova divinità locale tutelare dell’amore e dei matrimoni.

Kamisama Kiss Valutazione

Lo ribadirò all’infinito, gli shojo non sono il mio forte, ma avevo seguito l’adattamento animato qualche anno fa, e m’era piaciuto come la componente romantica fosse legata a quella soprannaturale, con mostri, poteri magici e situazioni strane, che man mano legheranno Nanami ai vari servitori divini con cui stringerà patti. La storia è molto divertente, con la classica coppia “ragazza un po’ imbranata” e “belloccio tsundere”.

Il tratto, tipico degli shojo, è molto delicato e man mano la storia si dipana, capitolo dopo capitolo, migliora e si affina rispetto alle prime facce ovali e un po’ sgraziate dei primi capitoli. I ragazzi sono bishonen un po’ efebici con spiccate personalità, mentre la protagonista femminile assoluta resta Nanami, che non ha particolari sgargianti che la facciano spiccare, ma sembra la tipica ragazza giapponese, forse proprio in modo che il più gran numero di ragazze ci si possa identificare.

Il manga è pubblicato dalla Star Comics nel classico formato economico da edicola al prezzo di 4,30 €.

Consigliato ad un pubblico femminile.

Kamisama Kiss, 4.8 out of 5 based on 15 ratings

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: