• 0 Commenti

Jeeg – La leggenda del drago segreto

Jeeg – La leggenda del drago segreto Manga

Torna uno dei robot nagaiani più famosi e amati in Italia, ovvero Jeeg Robot d’Acciaio, in questo nuovo volume che prosegue la storia dopo la sconfitta della Regina Himika.

Jeeg – La leggenda del drago segreto Trama

Hiroshi Shiba, il giovane ragazzo trasformato a causa di un incidente in un cyborg, il quale è in grado di trasformarsi in Jeeg, il robot d’acciaio, dopo aver sconfitto l’Impero Jamatai della Regina Himika, si è gravemente ferito nello scontro finale e per questo è rimasto immobilizzato e in uno stato a metà tra la morte e l’incoscienza, fino ad ora, nonostante gli Jamatai gli avessero ucciso il nonno e rapito la sorellina Mayumi. Per una strana combinazione i reduci degli Jamatai, ora tramutatisi in normali esseri umani per amalgamarsi nella società, attaccano i dottori che devono operarlo dopo aver riparato il suo corpo cyborg. Il loro scopo non è proprio chiaro, ma hanno intenzione di rapire Hiroshi per donarlo al loro nuovo capo, il grande Ryuma, che ha interesse sulla tecnologia utilizzata per trasformare un cyborg nella testa di Jeeg.

Una volta tornato in sé, Hiroshi attaccherà i malfattori, trasformandosi nuovamente per affrontare un gigantesco mostro simile a una mummia.

Chi sarà e cosa vorrà questo nuovo nemico?

Jeeg – La leggenda del drago segreto Valutazione

Devo ammettere che quando ho ordinato dal mio fumettaro questo volume mi aspettavo già “qualcosa di completamente diverso“, e le mie attese sono state ripagate proprio con qualcosa di fuori dagli schemi. La rivisitazione della storia, con Hiroshi giovane artista marziale al posto di corridore nelle corse, è interessante e sarebbe stato ancor più bello se questa componente fosse stata approfondita maggiormente, invece questo volume è pieno di azione e tante cose assurde che avvengono alla rinfusa senza un vero e proprio motivo. Primo esempio, senza spoilerarvi troppo, la scena in cui devono fare l’operazione a Hiroshi per trapiantare la sua testa dal “corpo del nonno”, al suo corpo cyborg riparato… a parte che non capisco il motivo di staccargli la testa per riparargli il corpo, ma la cosa più assurda è che gli Jamatai con pistole spianate, al posto di pigliarsi entrambi i corpi e portarseli nel loro disco volante malvagissimo arrivato dallo spazio (che tra l’altro sembra una via di mezzo tra la Millennium Falcon e una nave Imperiale), minacciano i dottori per fare il trapianto di testa a Hiroshi e riportargli la testa nel corpo cyborg che poi gli avrebbe fatto il culetto… E questa è solo la punta dell’iceberg, se non consideriamo un personaggio chiave presentato in una pagina vero la chiusura e un finale con cliffanger così aperto che ci potrebbero passare una flotta di Boeing. Praticamente a fine lettura mi è sembrato di aver visto una puntata di Adrian! XD

Il tratto di Shinobu Kaze è qualcosa di completamente differente dallo stile nagaiano, ricordandomi maggiormente per certi versi qualcosa tra un tratto più realistico e quello di Yatsuo Yoshida di Judo Boy/Kurenai Sanshiro. Lo stile registico delle vignette invece, più che a un manga mi hanno fatto pensare a una graphic novel, spesso con lunghe spiegazioni su personaggi nuovi, introdotti per questa nuova reincarnazione di Jeeg, passaggi veloci e tavole grandi e piene.

Ottimo adattamento, che mette in nota diverse parole nipponiche lasciate in originale, o sigle inventate per l’occasione.

Il manga è pubblicato da nel classico formato deluxe con sovracopertina in carta patinata al prezzo di 7,50 €. Francamente non penso che chi non conosca o ami particolarmente Jeeg possa trovare qualcosa di interessante in questo incasinatissimo volume.

Consigliato ai soli fan di Jeeg.

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: