• 15 Commenti

InuYasha

Inuyasha 犬夜叉, è un manga realizzato dall’autrice Rumiko Takahashi. Vede la sua prima pubblicazione in italia da parte di Star Comics nel 2001. In Giappone invece è Editata da Shogakukan Inc dal 1996 al 2008.

Inuyasha: storia

Inuyasha recensione manga

Inuyasha © 1998 Rumiko Takahashi / Shogakukan Inc

Il manga Inuyasha sin dalle prime pagine si svolge nell’epoca del Giappone medievale, più precisamente nell’epoca Sengoku, quando un mezzo demone s’impadronisce della Sfera dei quattro spiriti custodita in un villaggio. Tale sfera si dice sia in grado di aumentare a dismisura i poteri di chi la usa, o far diventare un demone completo chi, come il nostro Inuyasha, è un mezzo demone.

Il furto però non va a buon fine e Inuyasha viene fermato poco prima di riuscire a fuggire. Kikyo, la giovane sacerdotessa designata a custodire la preziosa sfera, lo trafigge con una freccia sacra sigillandolo al Goshinboku, un albero divino posto nella foresta ai limiti della cittadina.

A causa di tale scontro però, Kikyo ci rimetterà la vita e poco prima di morire lascerà detto alla sorellina Kaede di bruciare il suo corpo insieme alla sfera così da distruggerla ed evitare che finisca in mani sbagliate. Ma sarà stato veramente Inuyasha ad ferirla a morte?

Successivamente il manga si sposta nell’epoca del Giappone moderno, dove una studentessa delle scuole medie di nome Kagome Higurashi, vive tranquillamente con suo nonno, il fratellino Sota e la madre, in un antico tempio Shintoista. A lei però tutto ciò che riguardava le leggende del passato e i vari miti non le sono mai importati realmente, neanche quando il nonno glieli raccontava dicendole che erano fatti importanti e legati anche al posto dove viveva.

Nel giorno del suo quindicesimo compleanno, la ragazza si ferma nei pressi del santuario posto all’interno del giardino del tempio per recuperare il suo gatto Buyo, ma quel posto fin da piccola le ha sempre dato un senso di disagio e di paura, a causa di uno strano pozzo al suo interno. Facendosi coraggio riesce comunque a recuperare il micio solo che, poco prima di uscire le travi e i sigilli che bloccano il pozzo si spezzano rivelando un essere demoniaco a forma di millepiedi con la faccia da donna (letteralmente una Mukadejoro) che la trascina all’interno.

Kagome riuscirà a liberarsi momentaneamente del demone, ferendolo, grazie ad uno strano potere che non sapeva nemmeno di possedere. Uscendo dal pozzo, si accorgerà di non essere più all’interno del santuario ma in una foresta a lei sconosciuta. Aggirandosi lì intorno per cercare qualcosa che potesse esserle familiare, si imbatterà nel Goshinboku, albero sacro presente anche nel suo tempio. Raggiungendolo noterà che al suo tronco è “incatenato” uno strano ragazzo apparentemente addormentato, ma guardandolo meglio noterà anche delle piccole orecchiette da cane sulla sua testa e una freccia che gli trafigge il petto. Non farà in tempo a fare altro perché alcuni abitanti del villaggio vicino la imprigionano, credendo fosse qualcuno che volesse liberare quel demone.

Viene portata dalla sacerdotessa del villaggio Kaede, che per un momento rivede in lei la sua defunta sorella Kikyo, capendo così che Kagome doveva essere la sua reincarnazione. L’anziana le racconta tutta la storia di cinquant’anni prima, legata ad Inuyasha e la ragazza capirà di essere finita nell’epoca Sengoku grazie alla sua forza spirituale e ad un passaggio temporale creato in fondo a quello che loro chiamano “pozzo mangia ossa” poiché al suo interno venivano buttati i resti dei corpi dei demoni uccisi, e questi misteriosamente sparivano dopo un po’.

Durante il racconto il millepiedi gigante attacca nuovamente il villaggio, attratto dalla forza di Kagome. Scappando nella foresta, la ragazza si ritroverà nuovamente faccia a faccia con il demone cane, ma a differenza di prima lo troverà sveglio e questo gli chiederà di liberarlo, cosicché possa uccidere quel demone fastidioso.

Nel frattempo la Mukadejoro ferisce la ragazza su un fianco, facendo fuoriuscire la Shikon no Tama (ossia la preziosa sfera, rinchiusa nel suo corpo a sua insaputa) finendo per impossessarsene ed ingoiarla.

Non trovando altra alternativa, Kagome libera Inuyasha dalla freccia sacra che lo teneva imprigionato questo e, con solo un paio di colpi, riuscirà ad uccidere il millepiedi.

Una volta morto, Kagome recupererà la sfera purificandola con il solo tocco, dato che ogni qualvolta che un demone malvagio la toccava, questa si riempiva della sua energia negativa, sporcandola. Credendo che tutto fosse finito, fece per tornare al villaggio quando lo stesso Inuyasha la attaccò per prendersi la sfera.

In suo soccorso arriverà la vecchia Kaede che, tramite un rituale, legherà un rosario magico al collo di Inuyasha dicendo successivamente a Kagome di pronunciare una formula per far reagire la collana e immobilizzarlo. Solo che non essendo una sacerdotessa, l’unica cosa che alla ragazza viene in mente è urlare la parola “a cuccia!” vedendo le sue orecchiette da cane, ma in compenso riesce nel suo intento.

Col passare del tempo Kagome e Inuyasha si ritroveranno costretti a una collaborazione forzata poiché la ragazza, cercando di uccidere con una freccia un demone che aveva rubato la sfera, colpì anche il prezioso gioiello distruggerlo in mille piccole schegge.

Inizierà qui la loro avventura per cercare di ripristinare interamente la sfera! Col passare del tempo però, i nostri amici non resteranno soli e infatti, dopo alcuni volumi, si aggiungeranno nuovi personaggi quali Shippo: un piccolo demone volpe; Miroku, un bonzo dalle dubbie virtù; Sango, una fanciulla dal triste e tortuoso passato e la sua piccola amica Kirara, una nekomata sua guardia del corpo.

Non può mancare nemmeno il classico antagonista, Naraku: un potente mezzo demone che farà di tutto per impossessarsi di ogni singolo frammento, ostacolando il nostro gruppo, e diventare un demone completo con il suo potere.

Non mancheranno anche altri personaggi, secondari e non, che serviranno per lo sviluppo della storia come Sesshomaru, il fratello di Inuyasha; o Koga, un demone lupo che si innamorerà subito di kagome e acerrimo nemico del nostro mezzo demone!

Inuyasha: personaggi principali

  • Inuyasha: E’ il protagonista di questa storia, un mezzo demone nato dal Grande Demone Cane che governava la regione del Kyushu e da una donna umana Izayoi (da qui il nome del manga: Inu = Cane, Yasha = demone). Ha circa 200 anni anche se all’apparenza ha l’aspetto di un ragazzino di 18. Possiede una potente spada di nome Tessaiga, forgiata da una zanna del padre, che se usata correttamente è in grado di uccidere 100 demoni in un solo colpo.
  • Kagome Higurashi: E’ la coprotagonista del manga. Reincarnazione della defunta sacerdotessa Kikyo da cui ha acquisito alcuni poteri spirituali tra cui il più particolare è quello di percepire la presenza dei frammenti della sfera.
  • Myoga: piccolo demone pulce servitore del padre di Inuyasha, custode della sua tomba e successivamente guida del figlio. Grande conoscitore di ogni tipo di demone e delle loro tecniche. Piuttosto timoroso, scappa sempre al minimo pericolo.
  • Shippo: primo personaggio ad aggregarsi al gruppo di Inuyasha, dopo la morte del padre. È un piccolo demone volpe dotato di poteri quali la trasformazione, l’illusione o il fuoco fatuo, anche se essendo ancora piccolo e inesperto non gli riescono molto bene.
  • Sango: È una sterminatrice di demoni. Come arma porta sempre con sé un boomerang fatto di ossa di demone (chiamato Hiraikotsu) ed è accompagnata dalla sua inseparabile e fedelissima Kirara (una piccola Nekomata in grado di trasformarsi in un enorme e feroce demone gatto). Si alleerà con il gruppo di Inuyasha in seguito alla perdita della sua famiglia e allo sterminio del suo villaggio, organizzato da Naraku, il quale aveva ordinato a dei demoni di distruggerlo.
  • Miroku: monaco buddista piuttosto libertino a cui piacciono le belle ragazze, la cui abilità sta nell’ingannare la gente con maledizioni o minacce sovrannaturali inesistenti così da ottenere vitto e alloggio gratis e prestare i propri servizi di esorcismo o eliminazione di demoni. Nella sua mano destra possiede la Kazaana (vortice del vento), in grado di risucchiare qualsiasi cosa. Un arma a doppio taglio però, essendo frutto di una maledizione genetica causata da Naraku a suo nonno, questa con il passare del tempo lo porterà alla morte e l’unico modo per liberarsene è uccidere Naraku stesso. Motivo per cui ha deciso di unirsi ad Inuyasha & co.

Inuyasha: personaggi secondari

  • Kikyo: Sacerdotessa innamorata di Inuyasha e custode della Shikon no Tama. Tornerà in vita come “non morta” nei primi episodi grazie alla strega Urasue, usando una parte dell’anima di Kagome.
  • Naraku: Antagonista principale, il suo nome significa “inferno”. Nato dall’unione dell’anima di Onigumo (lett. Demone ragno), un brigante soccorso da Kikyo per la quale provava un eccessivo desiderio carnale, e dei demoni malvagi che cibandosi del suo corpo malandato si unirono a lui formando un nuovo potente essere. È in grado di separare dal suo corpo varie emanazioni che userà principalmente per ostacolare il nostro gruppo nella ricerca della sfera. La sua arma principale è il “Miasma” un forte gas velenoso.
  • Sesshomaru: Fratello maggiore di Inuyasha. E’ un demone completo a dispetto del fratello, cui prova un profondo disprezzo per essere la causa della morte del padre e dell’essere un mezzo demone. Soprattutto perché a lui è stata lasciata Tessaiga e a lui Tenseiga, spada creata sempre da una zanna del padre, ma totalmente inutile nel combattimento in quanto è in grado di riportare alla vita 100 anime, invece che ucciderle. Viaggia sempre con Jaken, un drago a due teste di nome A-Hun e una ragazzina di nome Rin, che ha salvato dalla morte, come ricompensa per averlo curato quando era ferito.
  • Jaken: Un Kappa servitore di Sesshomaru, lo seguirà ovunque lui vada e ne è molto devoto
  • Koga: Demone lupo capo della tribù Yoro. Ha dei frammenti di sfera sulle gambe che lo rendono superveloce
  • Kohaku: Fratello minore di Sango, durante un lavoro di sterminatore di demoni è stato posseduto da un piccolo demone ragno, cadendo sotto il controllo di Naraku. Sotto la sua influenza ha ucciso tutta la sua famiglia e ferito gravemente la sorella per poi uccidersi a sua volta. Tuttavia Naraku, vedendo in lui un ottimo strumento da ultizzare contro Sango, lo riporterà in vita grazie ad un frammento della sfera, cancellandogli i ricordi e rendendolo come un burattino nelle sue mani.

Inuyasha: Disegno e tratto

Il disegno è quello inconfondibile di Rumiko Takahashi, mangaka famosa per avre realizzato serie come Ranma 1/2, Lamù o Maison Ikkoku (in Italia conosciuto meglio come Cara Dolce Kyoko). Il tratto è pulito e preciso; utilizza spesso dei retini soprattutto per i fondali ma sono comunque piacevoli alla lettura e non infastidiscono l’occhio.

Inuyasha: Edizione italiana

L’edizione di Inuyasha è curata da Star Comics Edizioni, pubblicato nel 2001 e terminato nel 2009.

Il manga originale giapponese conta 56 volumi, ma nella sua prima edizione italiana vennero divisi nel formato “sottiletta” e fatti arrivare a 67. La serie è conclusa e ancora disponibile nel caso vogliate recuperarla, soprattutto perchè ora è in vendita la Inuyasha New Edition con volumi più grossi, rispetto alla prima edizione, e la lettura orientale.

Inuyasha manga new edition

Inuyasha New Edition © 1998 Rumiko Takahashi / Shogakukan Inc

L’impaginazione e la carta sono buone, anche se quest’ultima tende sempre un po’ a sporcare le dita di nero quando si sfogliano le pagine, in entrambe le edizioni.

Inuyasha Anime Comics

Oltre alla prima edizione e alla New Edition, sono stati pubblicati anche i volumi Inuyasha Anime Comics, interamente a colori e sulla base degli episodi anime. Manga tutt’ora in uscita, anche se con tempi mortalmente lenti, sempre edito da Star Comics al prezzo di 4.50 i primi volumi e successivamente portati a 5 Euro.

inuyasha manga anime color

Inuyasha © 1998 Rumiko Takahashi / Shogakukan Inc

Inuyasha episodi anime

Per Inuyasha è stato realizzato anche l’anime che conta 167 episodi, trasmessi in Italia su Mtv. A breve arriverà sulle nostre reti televisive anche Inuyasha Final Act, il vero finale della serie, facendola così concludere a 193 episodi.

Per vedere tutta la lista delle puntate puoi consultare questo sito: Inuyasha lista episodi.

Sono stati realizzati anche quattro Film e un OAV su questa serie:

Film Inuyasha

  • Inuyasha film 1: Un sentimento che trascende il tempo
  • Inuyasha film 2: Il castello al di là dello specchio
  • Inuyasha film 3: La spada del dominatore del mondo
  • Inuyasha film 4: L’isola del fuoco scarlatto

OAV Inuyasha

Inuyasha – Kuroi Tessaiga: OAV unico, proiettato solamente durante il Festival It’s a Rumic World nel 2008. Verrà distribuito successivamente in DVD nel 2010.


Che dire… forse una serie eterna quella di Inuyasha, che può stancare ed essere piuttosto ripetitiva con il passare dei volumi, ma con le sue vicende comiche che vedono come protagonista il povero Inuyasha schiantato a terra da Kagome, Shippo, Miroku, Sango e Koga mischiate all’azione e all’avventura saprà senza dubbio appassionarvi!

Per approfondire:

Forum Inuyasha: per discuterne con noi!

Recensione manga Inuyasha su Animeclik

Recensione manga Inuyasha New Edition su mangaforever

InuYasha, 4.2 out of 5 based on 50 ratings

Autore: Inuchan

Scritto da Inuchan il nelle categorie: