• 1 Commenti

Guin Saga

Un misterioso uomo dal volto di leopardo si aggira in una foresta; sembra sfinito, privo di forze e nulla ricorda del suo passato. L’unica parola che sembra pronunciare è “Guin”, quello che crede essere il suo nome. Nella stessa foresta vagano anche due bambini; sono Remus e Rinda, i principi gemelli del regno di Parros, che scappano dalla distruzione del proprio regno da parte delle armate di Mongaul.

I principi verranno salvati proprio da Guin che con la sua possente forza riuscirà a sterminare gli inseguitori dei due gemelli. L’uomo leopardo diventerà l’unica speranza di salvezza per i principi ma le insidie della foresta di Rood sono troppo pericolose e scappare sembra non essere una buona soluzione. Pur di mettersi in salvo i tre si convinceranno a consegnarsi al nemico con la speranza in seguito di riuscire veramente a salvarsi.

Rinchiusi dal Conte Vanon nella fortezza di Stafolos i tre riusciranno a scappare anche con l’aiuto della “sorte”. Scampati prima dalle minacce della foresta di Rood e successivamente della fortezza di Stafolos per i tre, insieme ad Istavan, mercenario cremisi alle dipendenze del nemico ora ribelle, è di nuovo tempo di scappare. Ma la loro non sarà assolutamente una fuga semplice e il nemico non sembra essere uno solo. Guin è in cerca del suo passato ma ora l’obiettivo principale è portare in salvo i due principi.

Guin Saga nasce come una serie di romanzi fantasy della rimpianta autrice Kaoru Kurimoto. Iniziati nel 1979 i romanzi di Guin Saga contano ad oggi 126 volumi più altri 21 volumi spin-off detenendo il record come la più lunga serie fantasy mai creata. Kentaro Miura ha definito quest’opera quella che più l’ha ispirato per la creazione del suo manga Berserk.

Il manga è disegnato da Hajime Sawada; disegni molto belli, curati e ricchi di particolari con un tratto alcune volte anche sporco e grezzo. Un disegno che a mio parere rende bene l’ambientazione del manga. Una critica forse va alle forme di Guin; a volte troppo esagerate. Le immagini di copertina sono invece affidate a Naoyuki Kato, illustratore dei primi capitoli del romanzo.

La serializzazione in Giappone è tutt’ora in corso ma molto lenta; basta pensare che il primo volume è uscito nel gennaio 2007 e ancora il manga conta 5 volumi. In Italia i diritti sono della Planet Manga che ha cominciato a pubblicare la serie dall’agosto del 2009. L’edizione italiana non è ottima ma stando al prezzo non ci si può lamentare molto. Le copertine non sono rigidissime; le pagine benchè sottili sono abbastanza resistenti e per nulla trasparenti ma l’inchiostro macchia leggermente. L’edizione giapponese ha le prime pagine a colori; in bianco e nero nell’edizione italiana.

Esiste anche un altro manga su Guin Saga (Guin Saga: i sette stregoni, di cui i diritti in Italia sono di Ronin Manga) conclusosi in 3 volumi in patria; è però una side-story alla trama principale e non legata a questa.

Guin Saga, 3.3 out of 5 based on 11 ratings

Autore: Drakul_Mihawk

Scritto da Drakul_Mihawk il nelle categorie: