• 2 Commenti

Guerrilla High

I moti di rivolte studentesche iniziati negli anni ’60 continuarono a espandersi a macchia d’olio nel decennio successivo, costringendo in tal modo il ministro dell’istruzione ad istituire delle nuove leggi per riportare l’ordine e la disciplina all’interno delle scuole. Grazie a questa legge, agli insegnanti veniva consentito l’uso di armi in classe, per il pacifico svolgimento della lezione e persino la libera licenza di uccidere, se qualche studente avesse dato dei fastidi. Così ebbe inizio il periodo storico conosciuto come Far-West dell’Istruzione.

I professori in questo modo sono liberi di esercitare tutta la loro autorità costringendo gli studenti a studiare in un clima di terrore, sotto la perenne minaccia delle armi e di umilianti punizioni corporali. In questa epoca oscura è ambientata la storia di Guerrilla High, che vede degli insegnanti malvagi e privi di scrupoli ammazzare brutalmente degli studenti innocenti, che possono affidarsi solo a due astri di speranza, Mondo Saotome, un giovane dallo sguardo truce e la ferita in mezzo alla fronte che adora la violenza e gli spargimenti di sangue, e Tatsuma Mido, un giovane efebico tanto bello da sembrare quasi una donna, ma altrettanto crudele.
Lo scopo dei due guerriglieri scolastici è quello di liberare le scuole dal giogo dei professori, intrufolandosi all’interno della scuola con l’inganno e sobillando la ribellione. I giovani di certo non sono da meno dei professori, e lo stesso Mondo ammette che il suo fare è dato dal desiderio di uccidere, più che da una voglia di giustizia.

Queste sono le premesse alla base di questa serie del geniale maestro Go Nagai, che nella serie fa trasparire tutta la critica per il sistema scolastico giapponese che costringe gli studenti alla cieca ubbidienza all’autorità ed al sistema. I tre volumi che compongono la serie, sono inoltre costellati di una miriade di pagine a colori, prese direttamente dalla pubblicazione su rivista, che aumenta il valore di questa edizione della d/visual.

Unico neo… la serie ha un finale aperto, causato dal fatto che la rivista su cui veniva pubblicato, proprio come la prima serie di Mao Dante, venne chiusa e nessun’altra testata richiese di poter continuare la truculenta serie di rivolte studentesche. Oltre ai due protagonisti, in questi volumi potrete trovare la bella Nishikiori Tsubasa, già incontrata come i due protagonisti sulle pagine di Violence Jack e apparsa nella nuova reincarnazione animata di Mazinga Z, Shin Mazinger Shougeki! Z-Hen, diretto dal geniale Yasuhiro Imagawa.

Guerrilla High, 4.7 out of 5 based on 6 ratings

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: