• 0 Commenti

Genocidal Organ

Genocidal Organ Manga

Una serie breve molto attesa, adattamento del romanzo di Project Itoh, che saprà di certo catturarvi con la trama molto peculiare e le scene d’azione, che hanno poi portato anche ad un meraviglioso adattamento cinematografico.

Genocidal Organ Trama

Ci troviamo in un futuro prossimo, in cui dopo un attacco terroristico con un ordigno nucleare artigianale che ha spazzato dalle cartine geografiche Sarajevo, la guerra al terrorismo si è fatta più intensa e il tutto ha portato alla creazione di una capillare rete di riconoscimento e pagamenti tramite codici identificativi impiantati nel corpo umano e dati biometrici quali scansione della retina o delle impronte digitali, portando la società attuale in un futuro molto simile a quella del Grande Fratello di Orwell, ma in definitiva molto più blando.

Protagonista della storia è un giovane Capitano del Distaccamento i del Gruppo di Ricerca Speciale del Comando Informativo, una speciale unità di combattimento al terrorismo dell’intelligence degli Stati Uniti d’America, Clavis Shepherd, che assieme al suo team viene sguinzagliato in un paese dove la guerra civile e la pulizia etnica si è intensificata a un punto eccessivo, tanto da avere ordine di uccidere il dittatore che ha fatto iniziare tutto questo e il suo collaboratore americano, il sedicente Jean Paul, che sembra essere una presenza fissa nei paesi africani e mediorientali in cui le guerre civili e i genocidi scoppiano come se niente fosse. Spietati e rapidi, con i loro equipaggiamenti hi-tech, i membri del team si introduce rapidamente all’interno della capitale e con una mimetizzazione ottica riescono a infiltrarsi nel palazzo dove il dittatore dovrebbe incontrarsi col suo collaboratore, ma di fronte a Clavis si presenta una situazione grottesca. Non c’è traccia dell’americano e quando il capitano neutralizza il dittatore, interrogandolo sulle sue malefatte, sembra che l’uomo sia stranamente inconsapevole del motivo per cui le cose si sono spinte fino al genocidio in corso e improvvisamente sembra entrare in uno stato di panico nell’accettazione della situazione attuale. Mentre Clavis sta cercando di comprendere cosa sta succedendo all’uomo, compare Alex, un altro membro della squadra che uccide il dittatore e senza motivo punta la pistola contro Clavis, che si vede costretto ad ucciderlo, visto che anche Alex sembra nel medesimo stato di panico e impossibilitato a ragionare.

Sembra che Alex avesse preso parte sei mesi prima in una missione simile a questa in Ossezia, dove si era scatenata una guerra civile, e che avesse partecipato perché sapeva parlare il georgiano. A questo punto, partirà una serrata caccia all’uomo della squadra di Clavis sulle tracce di questo fantomatico Jean Paul, che sembra l’artefice di questa follia che sta infiammando ovunque al suo passaggio.

Genocidal Organ Valutazione

Quando lessi tempo fa in rete i primi capitoli di questa serie rimasi folgorato da come viene bene miscelata l’azione con filosofia e psicologia. Protagonista assoluto è Clavis, che tra la vita privata e le missioni si dristica in una vita privata vuota di novità e con l’addestramento e le droghe di nanomacchine che gli azzerano la coscienza per essere efficaci come macchine durante le azioni di combattimento e non provare nessun senso di colpa, neppure dopo aver ucciso donne o bambini, i cui volti, nonostante tutto, finiscono per infestarne il sonno, mostrandosi sotto forma di zombie. Il primo volume è molto rapido e getta le basi della serie che si svilupperà maggiormente negli altri due volumi che ne compongono il tutto. Avendo visto il film animato di Genocidal Organ devo ammettere che ho un quadro più ampio della comprensione dell’opera, per cui immagino che, come quando lessi i primissimi capitoli in rete, l’aura di mistero e suspence di cui è pregno già il primo volume, invogli a leggerne il seguito.

Il tratto di Gato Aso è davvero molto particolare e dettagliato. Le scene più crude, con i cadaveri e le morti sono ritratte davvero bene e le tavole sono piene di chine, retini ed effetti. Questo autore ha già partecipato all’adattamento manga della nuova serie dei Cyborg 009, 009 Re:Cyborg, che speriamo di vedere presto tradotta nella nostra lingua, e prima di questo ha pubblicato un volume erotico, Delusion Manager, stampato da J-Pop.

Come sempre ottimo l’adattamento, con delle spiegazioni sulla situazione politica a fine volume.

Il manga è pubblicato da Star Comics nel classico formato con sovracopertina in carta patinata al prezzo di 5,90 €.

Consigliato ai fan delle serie d’azione e psicologiche.

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: