• 4 Commenti

Gekkoh

banner pubblico maturo

Gekkoh: Manga

Gekkoh (月紅) è seinen manga in sette volumi dai contenuti maturi pubblicato a partire del 2001 da Hakusensha su Young Animal (rivista di Berserk e Sangatsu no Lion per dire).

L’immagine consigliato a un pubblico maturo non dipende dalla violenza, che nonostante la trama non è poi così presente, ma bensì per le numerosissime scene erotiche che troverete praticamente in ogni capitolo.

Per chiarire: il rapporto tra i protagonisti, consanguinei perché figli dello stesso padre, spesso arriva al limite (?) dell’incesto.


Gekkoh: Trama

Gekkoh racconta di una ricerca disperata di vendetta, sul cui altare si deve essere pronti a sacrificare ogni cosa.
Higawa Kyotaro già stressato per aver ereditato da suo padre finito in galera sei mesi or sono, suo malgrado, il ruolo di capo della famiglia Hi-Gumi, un gruppo di yakuza, scopre di avere una sorellastra (stesso padre ma madre diversa) di nome Kumiko, bella e problematica, che dopo aver vissuto per tanti anni in un collegio privato, cambiando scuola, è tornata a vivere con suo fratello.

Giorno dopo giorno la personalità della ragazza emerge sempre di più e si incominciano a intravedere le prime macchie. Il suo atteggiamento e la sua inusuale abilità con la katana sono nulla in confronto a una sorta di seconda personalità che si manifesta per la prima volta quando, per vendicare un affronto subito da altri mafiosi, entra in una specie di trans e li sbaraglia con crudeltà e sangue freddo, violenza e furore, sete di sangue.

Così Kyotaro scopre ben presto il vero motivo dell’arrivo in città di Kumiko: la vendetta.

Uccidere l’assassino della sua famiglia, un uomo che non ricorda se non per un tatuaggio a forma di millepiedi sulla schiena, far brillare del suo sangue la sua spada Gekkoh (Luna Rossa di Sangue).

Un’esistenza angosciata e macchiata dal dolore che tutt’ora condiziona la sua vita, un’inquietudine che però mano a mano che i due “fratelli” passano tempo assieme e si conoscono sembra attenuarsi lasciando spazio a un sentimento nuovo, un’attrazione morbosa quanto proibita.

Il manga di Himuro Serika è questo. Tolte le vicende narrative è il racconto di una crescita di due persone: Kyotaro che cambia accettando il proprio destino e diventandone protagonista per aiutare la sorella a non distruggersi, Kumiko cresciuta nell’odio che pur consacrandosi anima e corpo alla vendetta permette di far entrare l’affetto nel suo cuore come un cuneo che forse riuscirà a farlo tornare caldo ancora una volta.

Ma non sono tutte rose e fiori. Se è vero che il plot di base è interessante e che lo sviluppo a livello di crescita delle personalità è ben fatto, è altrettanto vero che le vicende usate per narrarlo alla lunga sono ripetitive. Pochi personaggi compartecipanti che svolgono sempre lo stesso ruolo, la stessa “maschera”, che pongono il medesimo problema e turbamento. Molti eventi inoltre sembrano avere l’unico fine di portare in una situazione sessualmente interessante i due protagonisti.

La cosa però non deve stupire; Himuro Serika è una mangaka principalmente di hentai e anche i suoi manga in ogni caso hanno sempre una forte connotazione esplicita.

Anche dal punto di vista grafico il manga non convince appieno. Sfondi e retini ai minimi termini, i personaggi riescono bene nelle scene statiche, ma nelle scene lontane, di massa, e anche in quelle dinamiche seppur non perdendo la proporzioni le figure risultano meno aggraziate.

In generale sembra un manga di due decadi fa e non di una.

Gekkoh quindi presenta diverse criticità che lo condizionano pesantemente senza però scavargli appieno la fossa. Le buone idee di base riescono in parte a salvarlo.

Se cercate qualcosa di sexy ma avete comunque voglia di leggere il testo oltre che sfogliare le pagine per le figure, senza avere la sensazione a posteriori di aver perso tempo, dategli pure una chance.

NB: Gekkoh è stato pubblicato in Germania da Panini Comics.


gekkoh mangas

Gekkoh, 3.5 out of 5 based on 11 ratings

Autore: Pufferbacco

Scritto da Pufferbacco il nelle categorie: