• 3 Commenti

Enma

Enma manga

Enma è un manga ideato da Kei Tsuchiya e disegnato da Masaki Nonoya, ed è stato pubblicato per la prima volta in Giappone  nel 2008 dall’ormai nota Kodansha. Nel nostro Paese invece questo titolo ci viene offerto da GP Publishing al prezzo di 3 euro e 90 con un’edizione che possiamo definire “standard” senza pagine a colori e priva di sovraccopertina.

Enma trama

Re Enma, sovrano del mondo dei defunti, si ritrova in una vera e propria emergenza riguardante i cadaveri. Infatti, le troppo morti stanno affollando l’oltretomba rendendo così impossibile il compito di Enma nel giudicare queste anime.

Per tali motivi, Re Enma manda sua figlia Emma tra i comuni mortali per cercare di mettere fine a così tante morti prive di senso. Emma può sembrare una ragazza molto dolce e sensibile, ma ci accorgeremo immediatamente che dietro ad un’inerme ragazzina si nasconde un vero e proprio mostro in grado di distruggere chiunque.

La terrificante ragazza punirà i responsabili di inutili omicidi tramite un orribile potere: lascia infatti la propria vittime con in corpo il numero delle ossa di tante quante sono state le persone ad amarla. Ci ritroveremo sempre di fronte a situazioni pericolose, di fronte a persone che mai vorremmo incontrare e soprattutto  in situazioni pericolose, misteriose e spaventose.

recensione manga Enma Gp

Enma © Kei Tsuchiya, Saki Nonoyama/Kodansha. All rights reserved.

Enma personaggi

  • Re Enma: Lo spaventoso sovrano del mondo dei morti, con il compito di giudicare le anime dei defunti. Rappresenta in tutto e per tutto la figura di un sovrano del suo genere: potente e allo stesso tempo spaventoso.
  • Emma: La figlia di Re Enma, apparentemente può sembrare una ragazzina indifesa, ma che dentro di sè nasconde un vero e proprio mostro. Senza alcun sentimento e priva di qualunque rimorso o pietà. Un personaggio tanto spaventoso quanto misterioso.

Enma: Disegni

I disegni di Masaki Nonoya sono senza dubbio molto piacevoli, ma assolutamente irrealistici e con qualche imperfezione. Le vignette sono molto imprecise (errori di stampa e scritte a volte troppo piccole). Il tratto può apparire a volte troppo confusionario, ma nonostante tutto il tratto dell’autore è assolutamente unico e particolare.

Manga anima di Gp publishing

Enma © Kei Tsuchiya, Saki Nonoyama/Kodansha. All rights reserved.

Enma: Edizione

Gp Publishing ci offre un buon manga ad un prezzo decisamente competitivo: 3 euro e 90 (è diventato un po’ il prezzo minimo per un’edizione standard).

L’edizione è molto semplice, con un discreto numero di pagine (200 circa), e delle misure ormai convenzionali: 11,5 cm x 17,5 cm. Gli inchiostri sono ottimi infatti non rilasciano affatto alcune macchie sulle dita. In definitiva il rapporto qualità/prezzo di questo manga è assolutamente buono.

Enma: Conclusioni

Enma è un buon manga, con una storia molto originale, ma purtroppo può risultare a volte molto ripetitivo.

Nonostante ciò però è assolutamente consigliato a tutti coloro che amano le storie forti, piene di mistero e riguardanti la morte. Ma proprio per questi motivi (e considerando anche il fatto che il sangue e la violenza non manca), Enma è assolutamente un manga sconsigliato ai più piccoli.

Enma, 3.8 out of 5 based on 16 ratings

Autore: MrMoMoMaNiA

Scritto da MrMoMoMaNiA il nelle categorie: