• 0 Commenti

B.Reaction

Scelta un po’ azzardata da parte di Panini Comics, portare in Italia questo manga: azzardata perché dopo il primo volume la serializzazione si ferma, non esiste altro materiale, e lo fa molto probabilmente per sempre, infatti dal 2003 non sono usciti altri volumi di B-Reaction in Giappone.

Kensaku Onodera ritiene di essere il più grande lottatore da strada di arti marziali, poiché non ha mai perso uno scontro… Ben presto però deve rivedere il suo punto di vista essendo messo a tappeto da una avvenente ragazza Asato Nanae. Da quel momento il nostro protagonista non avrà pace combattuto tra la volontà di sconfiggerla e recuperare il suo onore e l’attrazione sempre più forte che sembra provare per lei.

B-Reaction è dal punto di vista del plot una minestra un po’ riscaldata, ripresenta infatti i canoni tipici di successo dei shonen: azione, belle ragazze poco vestite, scontri al fulmicotone. Insomma un Inferno e Paradiso, di medio livello.

L’aspetto positivo è sicuramente il disegno; pulito e frizzante nei primi piani, leggermente povero negli sfondi, si adatta bene alla storia e sa cogliere i punti salienti nelle inquadrature (soprattutto quelle che fanno arrossire :) .

Hirohisa Tsuruta è senza dubbio un disegnatore di talento, lo ricordiamo essere stato assistente sia di Kazuki Hagiwara (Bastard) ed Izumi Matsumoto (Orange Road), dai quali ha ripreso molto del suo stile.

Lo spessore del titolo da questo primo e unico volume è di basso livello, però riesce bene a divertire ed incuriosire.

B.Reaction, 2.4 out of 5 based on 18 ratings

Autore: Pufferbacco

Scritto da Pufferbacco il nelle categorie: