• 0 Commenti

Babil 2 – The Returner

Babil 2 – The Returner Manga

Da un nuovo e giovane autore ci arriva il seguito di una serie classica di un grande maestro quale Mitsuteru Yokoyama, autore appunto di Babil Junior, Mars e Giant Robot.

Babil 2 – The Returner Trama

Dopo 40 anni dalla conclusione della prima serie, questa volta Babil Secondo affronterà una guerra assieme ai tre servitori Rodem, Poseidon e Roplos contro la superpotenza degli Stati Uniti d’America.

Babil Secondo ritorna in scena dopo tre anni, nonostante tutti lo credessero morto a causa di un incidente immane che ha richiesto persino il sacrificio di Roplos per fermare un missile con testata nucleare. Su un grattacielo di Tokyo dichiara guerra agli USA, rei di aver tentato di sfruttare il suo sangue per creare una truppa di soldati dotati di superpoteri extrasensoriali e di voler unificare il mondo esattamente come aveva provato a fare Yomi, il principale nemico di Babil. A manovrare la guerra da dietro la scena c’è una giovane donna, Chris Sanders, chiamata anche “la Psichica“, anch’essa dotata di poteri paranormali molto forti, mentre a cercare di fare da mediatore per il governo giapponese, il Segretario Generale Igano, vecchia conoscenza di Babil.

Gli Stati Uniti non si vergognano di controllare i media ed etichettano subito le loro azioni militari nell’ambiente cittadino come “azioni anti-terroristiche” e ovviamente bollano Babil come terrorista, sparando e attaccandolo con armi pesanti da guerra in pieno centro, causando morte e distruzione tra i civili. Attaccato dalla squadra di esper, Babil riesce a sopravvivere e distruggerne uno, ma ormai le cose sono ad uno stadio troppo avanzato. L’America infatti sta combattendo contro Babil perché vuole impadronirsi delle ricerche scientifiche perdute contenute all’interno della Torre di Babele.

Chi vincerà questa battaglia impari tra nuova tecnologia ed antica tecnologia aliena?

Babil 2 – The Returner Valutazione

Mi è piaciuto come Noguchi abbia collegato questa nuova serie alla serie classica, senza ridisegnare dall’inizio il tutto e senza inventare nulla di strano, inoltre è molto interessante l’idea della guerra contro la superpotenza americana che con la sua egemonia mira alla conquista del mondo. E’ interessante come abbia rappresentato l’america, tronfia della sua potenza, sempre pronta a sfruttare le parole di “libertà” e “terrorismo” per fare i suoi comodi e sfruttare i media per far credere quel che vuole ai comuni cittadini. Trovo anche interessante che Koichi/Babil 2 combatta in Giappone, piuttosto che direttamente nella grande nazione americana.

A fine del primo volume si trova un interessante riassunto delle saghe principali in cui è divisa la serie classica, così che anche chi non ha letto il manga e magari ha visto solo le versioni animate (Babil Jr., Babil Junior – la leggenda e Babil II – Beyond Infinity) o ha acquistato il manga ex-novo, possa capire i risvolti passati e i riferimenti che fanno i personaggi nel manga.

Il tratto è molto grezzo e scuro e molte scene d’azione sono abbastanza difficili da comprendere e un po’ confusionarie.

I volumi sono pubblicati da Star Comics con sovracopertina in carta patinata e prima pagina a colori e costano 5,90 €.

Consigliato a tutti i fan di Babil Junior o comunque agli amanti delle serie sci-fi action con argomenti maturi.

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: