• 0 Commenti

Appleseed

ATTENZIONE: L’edizione recensita è Star Comics. Attualmente la licenza non è più disponibile per questa casa editrice.

Siamo nel XXII° secolo, la Terza Guerra Mondiale, anche se combattuta senza ordigni nucleari, ha mietuto vittime e la popolazione mondiale è diminuita esponenzialmente. Mentre nazioni come Cina, Gran Bretagna e Francia fanno fatica a mantenere il governo, si sono create delle associazioni internazionali come Poseidon e la Sacra Repubblica di Munma.

Protagonisti della serie, sopravvissuti alla guerra e alle varie sacche di guerriglia che sono scaturite in seguito, sono Deunan Knute, una comune essere umana, e Briareos Hecatonchires, un guerriero che ha abbandonato il suo corpo umano, a causa di una ferita gravissime, per ottenere un corpo cyborg. Entrambi ex-membri della SWAT, esperti di guerriglia, tecniche di lotta individuale ed armi, vengono trovati in mezzo al nulla da Hitomi, un ufficiale di Olympus, una città utopistica ricostruita dopo la guerra, in cui la tecnologia ha già recuperato tutto ciò che è andato perduto. Hitomi in realtà è un bioroide, una nuova forma di esseri umani clonati, visto il calo di nascite e le enormi perdite durante la guerra. Ad Olympus la strana coppia non riesce a stare con le mani i mano e ben presto entreranno a far parte dell’ESWAT (Extra Special Weapons And Tactics), una squadra speciale di polizia. Visti i crimini commessi da cyborg e per mezzo di mezzi robotici, Deunan dovrà equipaggiarsi di una speciale armatura semovente, un Landmate, che la aiuterà a combattere ad armi pari con i criminali e i terroristi che minacciano la sicurezza della città futuristica.

Ancora una volta grazie al cyberpunk Masamune Shirow tratta elementi molto importanti, come l’amore tra un essere umano e un cyborg (sì, Deunan e Briareos sono una coppia), il razzismo con la differenziazione dai bioroidi ed il pericolo del terrorismo. Come ho già detto per la recensione di Ghost in the ShellMasamune Shirow non va letto, va studiato!”

La meticolosità nella creazione della trama, la passione di armi, carri armati, landmate e spiegazioni scientifiche su munizioni e come funziona ogni macchinario è immancabile, con pagine e pagine a chiusura di ogni volume con schizzi, note e trattati. Sono certo che riuscirà ad occupare le vostre meningi per un bel po’ di tempo.

Pubblicato e mai concluso dalla defunta Granata Press, Appleseed è stato uno dei tanti titoli ripescati dalla Star Comics e pubblicato in quattro grossi volumoni, ristampati in seguito alla carenza di copie. Attualmente i diritti della serie sono in mano alla D/Visual, ma non avendo acquistato la loro edizione, non so dirvi quali differenza ci siano.

Appleseed, 4.3 out of 5 based on 8 ratings

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: