• 1 Commenti

Alice in Heartland

Heart no Kuni no Alice: Recensione Manga

 

Heart no Kuni no Alice ~Wonderful Wonder World~ (ハートの国のアリス ~Wonderful Wonder World~ ) conosciuto qui in Italia come Alice in Heartland è un manga tratto da un videogioco per ragazze prodotto da Quin Rose e illustrato da Hoshino Soumei. Il manga , edito in Giappone dalla Mag Garden dal 2008, è appena arrivato (ad Aprile 2010) qui in Italia edito dalla GP Publishing. Attualmente sono stati pubblicati 4 volumi in patria ma è tutt’ora in corso.

Heart no Kuni no Alice: Storia

 

La storia si apre con il risveglio di una giovane ragazza che si è appisolata in giardino, il suo nome è Alice. Scherza e chiacchiera con sua sorella maggiore finché non decidono di giocare a carte. Mentre la sorella è via Alice si riaddormenta e all’improvviso compare un tenerissimo coniglio che le chiede come mai non lo stia inseguendo. Dal momento che finge di non vederlo, il Bianconiglio si trasforma in un atletico e affascinante ragazzo con un paio di orecchie da coniglio, e la rapisce portandola con se nel suo paese: Heartland. Qui viene costretta a bere una pozione e a giocare ad uno strano gioco: un gioco pericoloso e misterioso che la porta a scoprire il paese di Heartland e i suoi abitanti. 4 Sonoi territori in cui è diviso il paese: il Castello della Regina di Cuori, la Villa del Cappellaio, il Parco dei Divertimenti e la Torre dell’Orologio. Durante il suo viaggio Alice incontra diversi personaggi: l’orologiaio Julius Monrey, che vive nella Torre dell’Orologio l’unico posto ad essere neutrale; Blood Dupre un boss mafioso nonché Cappellaio (che assomiglia terribilmente all’ex-ragazzo di Alice), seguito dai suoi collaboratori Elliot March, Dee e Dum; la Regina di Cuori Vivaldi, donna dalla ghigliottina facile, affiancata dal primo ministro Peter White ( il Bianconiglio che ha rapito Alice, e che afferma di amarla), e l’affascinante quanto svampito Cavaliere di Cuori Ace; Boris un simpatico ragazzo dalle orecchie e la coda da gatto alle dipendenze del direttore del Parco dei Divertimenti Mary Gowland, e infine l’enigmatico Nightmare il Demone dei Sogni. Molti di loro non esitano ad estrarre le loro armi non appena se ne presenta l’occasione, mettendo in gioco la loro vita come se nulla fosse, perchè in questo mondo la morte non è una cosa così grave … ma è davvero così?

Molti misteri avvolgono questi personaggi che sembrano dover rispettare il proprio ruolo nel gioco e che Alice, che è tutt’altro che una dolce e fragile fanciulla, cercherà di svelare nel corso del tempo …

Heart no Kuni no Alice: Stile

Il disegno di Soumei Hoshino è splendido, pulito e elegante in molte scene, con un ottimo uso dei retini; le ambientazioni non sono mai troppo scarne, e i personaggi sono ben studiati nelle loro pose e movenze. Uno stile dolce, ma che sa fondersi bene con la storia che anche se a prima vista appare un po’ sdolcinata, in quanto tutti sembrano provare simpatia per la protagonista, riesce a sorprendere nei dettagli sapientemente inseriti e che lasciano una alone di mistero sui personaggi e le loro relazioni , solo all’apparenza ordinari. Una particolarità dello stile dell’autrice è lasciare vuoto parte del volto dei personaggi secondari (come i soldati, o il personale del parco dei divertimenti) proprio per sottolineare, a mio avviso, la poca “personalità” di costoro che sono semplici Carte, e marcarne maggiormente la differenza con i Role Holders o “Funzionari”.

Heart no Kuni no Alice: Edizione

L’edizione italiana di Heart no Kuni no Alice è curata da Gp Publishing ed è di buona qualità: è provvisto di sovracopertina, la carta è poco trasparente e non macchia le dita mentre si sfoglia.

La traduzione è ben fatta se non per alcune frasi o parole che a mio avviso potevano essere non tradotte o adattate meglio. Mi spiego: la parola “Funzionari”( per identificare i personaggi con ruoli più rilevanti ad Heartland rispetto alle comuni carte) poteva essere non tradotta o lasciata come nella traduzione inglese Role Holders. Ho apprezzato molto la scelta di lasciare in inglese Bloody Twins e scrivere a lato la traduzione italiana (Gemelli Sanguinari) così come per il nome del cavaliere di Cuori Ace (la cui traduzione in italiano suona un po’ male).

Al momento la serie è composta da 4 volumi ed è ancora in corso in Giappone; ad Aprile è uscito il primo volume da 192 pagine e nel formato 13×18 al prezzo di 5.90 € ( in effetti un po’ alto rispetto ai soliti prezzi della Gp Publishing) ma c’è comunque da dire che la cadenza sarà bimestrale e l’edizione è davvero ben fatta.

Alice in Heartland, 4.6 out of 5 based on 35 ratings

Autore: Mika^-^

Scritto da Mika^-^ il nelle categorie: