• 1.506 Commenti

Manga digitali [NanodaTV S3ep3]

Nanoda Tv episodio 3 in stile iene! In questa puntata abbiamo chiesto alle case editrici italiane: Star Comics, GP Publishing, Flashbook e Planet Manga, che cosa ne pensano dei manga in formato digitale!

Devi sapere che i manga digitali stanno prendendo sempre più piede negli USA, in Giappone e ora anche in Italia. Sono disponibili per apparecchi elettronici come I-Pad e dispositivi Mobile (I-Phone, Smart Phone…)


Nanoda: Noi di Nanoda.com siamo andati a chiedere agli editori che cosa ne pensano… funzionerà questa tecnologia qui?

  • Star Comics: Diciamo che lentamente sta iniziando a svilupparsi anche in Italia, tanto che alcune case editrici stanno facendo degli esperimenti. Penso che ci voglia ancora un po’ di tempo prima che queste tecnologie possano essere utilizzate per leggere fumetti, tuttavia anche noi abbiamo lanciato la nostra applicazione per il fumetto italiano “Cornelio” e attualmente lo stiamo utilizzando anche un po’ per sondare.
  • FlashBook: Perché il fenomeno possa avere una larga diffusione bisognerebbe trovare anche un prodotto ad alto consumo e che abbia un abbattimento dei costi. Tutto dipende da quest’ultima cosa, anche per raggiungere il tipo di target su cui si vuole puntare. In questo momento, secondo me, è un po’ prematuro pensare di puntare un business solo su questo. E’ un momento giusto però, per interessarsi e capirne le dinamiche.
  • Planet Manga: Sicuramente sì, l’unico problema sarà la formula: in che modo proporre i manga su I-Pad e cellulari in Italia.
  • GP Publishing: Secondo me sì, è molto probabile che il fumetto prenda anche questo media.


Nanoda: C’è differenza a leggerli sugli I-Pad, Book-reader o sui dispositivi mobile?

  • Star Comics: La differenza sostanziale sta nell’ampiezza dello schermo. Ad esempio nell’I-Phone è possibile solo nel caso in cui il manga venga proposto vignetta per vignetta.
  • Flashbook: Secondo me episodi lunghi su un cellulare, un I-Phone o su uno Smart Phone è un po’ assurdo.
  • Planet Manga: Sicuramente c’è una certa differenza. Ad esempio l’I-Pad è più fruibile da questo punto di vista.
  • GP Publishing: Diciamo che ci vuole ancora qualche annetto per arrivare alla stessa soddisfazione di sfogliarsi un bel fumetto di carta, piuttosto che usare un I-Pad.


Nanoda: Il prezzo del volume digitale, sarà inferiore a quello cartaceo?

  • Star Comics: Innanzi tutto, ad esempio Apple, dà a disposizione delle tabelle di prezzi tra le quali poter scegliere. Non è possibile fissare un prezzo deciso dall’editore. Ci sono delle commissioni che l’editore deve corrispondere al gestore.
  • Planet Manga: Necessariamente. Intanto i costi di produzione saranno comunque inferiori, anche per una questione di onestà intellettuale perché il costo del manga fisico è indubbiamente superiore, perché quello digitale.
  • GP Publishing: Immagino proprio di sì, ed è giusto che vengano venduti ad un prezzo nettamente inferiore.


Queste sono state le risposte delle case editrici alle domande relative sui “Manga Digitali”.

E tu, compreresti mai questi manga in digitale? O sei uno che preferisce restare alla fidata carta dato che ti piace di più sfogliare anziché fare un clic o voltare pagina facendo scorrere un dito su uno schermo?

Faccelo sapere lasciandoci un commento qui sotto!


Continua a seguire NanodaTV, abbiamo ancora molte sorprese per te… e alla prossima puntata!

Autore: Inuchan

Scritto da Inuchan il nelle categorie: NanodaTv