• 0 Commenti

Intervista: Vita da cosplayer di Candy Keane

Bentornati a tutti alla rubrica Vita da Cosplayer!

La settimana scorsa abbiamo avuto ospite la bravisisma Kirae, oggi facciamo la conoscenza di un’americanissima cosplayer, Candy L. Keane!


Shinji Kakaroth: Ciao potresti presentarti ai nostri lettori?

Candy: Candy Keane, Jacksonville, Florida, cosplayer, costume designer e proprietaria del Three Muses Inspired Clothing.

Shinji Kakaroth: Puoi parlarci un po’ di te e di come è nata questa passione per il Giappone e il cosplay e da quanto fai cosplay?

Candy: Ho sempre realizzato costumi da quando ho memoria, ma ho cominciato a frequentare le convention, dove il cosplay era molto di moda, circa nel 2006. Mi sono davvero appassionata tantissimo, perché non dovevo più attendere un anno intero che arrivasse Halloween. Da quando ho iniziato la mia attività nel campo della vendita dei costumi, ho approfondito molto il lato cosplay, che può essere tradotto con costumi di miglior qualità che possano essere indossati più volte, contro i semplici costumi di Halloween che vengono indossati solo una volta l’anno.


Shinji Kakaroth: Hai avuto qualcuno che ti ha aiutato all’inizio di questo hobby, dandoti consigli?

Candy: No, ho sempre indossato solo costumi fatti da me, sono uscita e mi sono divertita tantissimo. In realtà non lo consideravo neppure cosplay, finché questo termine non è diventato tanto popolare da essere inevitabile.

Shinji Kakaroth: Quanti cosplay hai indossato fino ad ora?

Candy: Non so… Ne ho fatti davvero tanti e diversissimi e a volte li indosso una sola volta. Sicuramente più di 20, e credo meno di 50.


Shinji Kakaroth: I tuoi cosplay li fai personalmente o li acquisti?

Candy: Realizzo personalmente i miei costumi, pezzo per pezzo, da stoffe e tessuti che vendiamo nel negozio, www.ThreeMusesClothing.com. Gli altri due siti che frequento per l’acquisto di materiali sono eBay e Goodwill.


Shinji Kakaroth: Ne hai mai fatti su commissione?

Candy: Certo, ho iniziato la mia attività lavorativa con delle commisioni, e a quel tempo facevo quasi solo questo. Ora sono quasi sempre troppo occupata a gestire il negozio e il sito web per prendere commissioni diverse da quelle della mia linea. Quelle posso ancora farle perché ho da parte tutto il materiale necessario e le fantasie giuste. Diciamo che prendo 2 o 3 commissioni all’anno, più o meno.

Shinji Kakaroth: Quanto tempo ci vuole per realizzare o mettere assieme un cosplay?

Candy: Più o meno da una serata a diversi mesi, dipende da quanto sia complicato come costume e raccogliere i materiali per completarlo, ovviamente contando anche il lavoro di design.


Shinji Kakaroth: Qual è stato il cosplay più complicato da indossare e quanto tempo ci vuole solitamente per truccarsi e indossarlo?

Candy: I vestiti più complicati sono solitamente quelli che richiedono il body paint di tutto il corpo o delle protesi. Ci vogliono circa 4 ore per essere pronta quando mi vesto da Abbey Bominable (Monster High) o Rystall Sant (Star Wars).

Shinji Kakaroth: Ricordi qual è stato il primo cosplay che hai fatto e che hai provato?

Candy: Il primo costume che abbia mai indossato a una convention è stata Leia Schiava e sono rimasta un po’ scioccata dalla risposta della gente, ma mi sono divertita alla grande.


Shinji Kakaroth: Qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più tra quelli che hai fatto?

Candy: Uno dei miei preferiti è di certo Spanish Rose Dawn. L’ho indossato solo una volta perché è davvero difficile da indossare e allo stesso tempo divertirsi. Era un po’ troppo limitante. Dopo di allora, ho imparato a fare i costumi sia belli da vedere che funzionali da indossare. Non è divertente indossare un bel costume se poi non ti puoi neanche muovere. Mi piace divertirmi quando sono in cosplay, non restare in un posto per tutto il tempo a farmi fare foto.

Shinji Kakaroth: Qual è stato l’ultimo cosplay che hai fatto e per quale evento l’hai realizzato?

Candy: Ho fatto un personaggio originale basatu su Rarity, un pony di My Little Pony Friendship is Magic per il WasibiCon.


Shinji Kakaroth: Hai partecipato a dei contest durante le fiere? Se sì, hai mai vinto qualche premio?

Candy: Ormai non partecipo più ai contest. L’ultimo a cui ho partecipato è stato lo Spooky Empire del 2012 e facevo parte del gruppo di Monster High che ha vinto il primo posto.

Shinji Kakaroth: Quali sono le tue serie anime/manga preferite?

Candy: Vampire Hunter D e Highschool of the Dead. A dire il vero non faccio tanti cosplay di personaggi di anime ma ho interpretato Rei Miyamoto con un gruppo di HOTD al MetroCon.


Shinji Kakaroth: Secondo te qual è l’essenza del cosplayer?

Candy: Conoscere il tuo personaggio e la sua storia.

Shinji Kakaroth: Che ne pensi del cosplay nel tuo paese?

Candy: È diventato un fenomeno molto popolare, un po’ strano e con certi strani drammi all’interno della comunità, ma credo che col tempo tornerà nella giusta direzione, proseguendo speditamente.


Shinji Kakaroth: Hai un sito web, una pagina facebook o un canale youtube?

Candy: Certo, il mio Sito Ufficiale, la pagina Facebook del mio negozio, e l’accout Youtube.


Shinji Kakaroth: Qual è il tuo sogno per il futuro?

Candy: Riuscire a tenermi caro il mio amore per i costumi e il cosplay. A volte fare qualcosa che ti piace per lavoro toglie tutto il divertimento, visto che diventa tutto una questione di soldi e affari. Comunque, cerco di continuare a mischiare il lavoro col divertimento.


E anche per questa settimana è tutto.

Come sempre si ringrazia tutti i fotografi che hanno immortalato la nostra ospite.

La settimana prossima c’è una piccola novità, un’intervista doppia!
Continuate a seguirci! ^_-

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Cosplay, Intervista