• 2 Commenti

I tuoi anime Blu-ray legalmente sul tuo tablet, fai da te

Oramai il tablet è uno strumento diffuso per la sua comodità di trasporto, per il suo mix molto bilanciato tra prestazioni e semplicità d’uso.
Se da un lato tutti i distributori italiani di fumetti, manga e non, si sono attivati e si stanno attivando per proporre piattaforme attraverso cui sfogliare digitalmente le loro proposte, dal punto di vista dell’animazione il terreno è decisamente meno prolifico.
Tramite iTunes o “simila” si possono acquistare i principali film in uscita; esistono cofanetti, molti diffusi, in cui assieme al Blu-ray si fornisce un codice per la copia digitale da portare sempre con sé.
Realtà, soluzioni, che appaiono purtroppo ancora aliene, tranne rarissimi casi di masterpieces distribuiti non dai canali abituali specializzati, nonostante la proposta di anime in Blu-ray stia aumentando sensibilmente e nonostante l’evidenza ormai confermata che il fornire anche questa opzione sia uno dei deterrenti, assieme al fornire case e booklet di qualità (surplus non scaricabili), alla fervente pirateria che ha ucciso l’home video – certamente vero ma ragionevolmente spesso si usa questa sola motivazione come alibi per non affrontare altri problemi che a ben pensare compartecipano, e non marginalmente.
Se siete collezionisti o persone che amano dare il premio a chi ha ben lavorato, acquistato il vostro anime preferito in Blu-ray, sarete certamente riluttanti all’idea di ricorrere al download di un rip illegale e segnato da  una qualità scadente, purtroppo, come spiegato sopra, unica soluzione ad oggi per poter vedere mentre vi annoiate, non so in treno, tramite un tablet una serie anime…
Memori della causa che nel 2007 vide Kaleidescape vincere su DVD Copy Control Association (l’organizzazione che licenzia la tecnologia di protezione CSS dei DVD), sentenza universalmente riconosciuta come evidenza del diritto di una persone di crearsi una copia di backup di un prodotto coperto da copyright legalmente acquistato, supportando il più possibile chi investe localizzando nei vari paesi prodotti pur di nicchia come gli anime, il miglior sistema, secondo noi, per ottenere senza violare alcun diritto un file in HD alta qualità con estrema semplicità, a partire da un bluray originale, è quello di usare hardware esterni per il recording.
Se ancora oggi il miglior player di Blu-ray è la PlayStation 3, grazie al suo continuo supporto e aggiornamento, uno dei migliori sistemi testati da noi per registrare ciò che la console sta inviando alla tv, che sia un match al vostro gioco preferito o la riproduzione di un filmato, è la HD PVR 2 Gaming Edition, prodotto da Hauppauge, perché si dimostra come il miglior mix tra costo, 169,90€, contenuto e risultati ottenibili.
Nonostante sia presente in altre versioni, questa a differenza delle altre contiene i cavi necessari al collegamento diretto con la console, oltre agli standard component e HDMI.
Questo hardware esterno consente di registrare in H.264 HD 1080p con audio 5 canali senza perdita di frame, mentre si sta vedendo il film o giocando, direttamente nel PC. Una volta fatta la copia sarà possibile trasferirla canonicamente al nostro tablet e vederla con una delle tante app dedicate.
Alternative a questo sistema, magari più professionali, come schede interne pc dedicate, si dimostrano meno maneggevoli per un’utenza media che predilige l’immediatezza d’uso e di funzionamento.

In definitiva questa può essere una soluzione non troppo onerosa per soddisfare la vostra esigenza di portare legalmente con voi qualcosa di interessante da vedere, in attesa che gli editori nostrani adottino essi stessi soluzioni per gli ipaddisti di turno.


HD-PVR2 1


HD-PVR2 2

Autore: Pufferbacco

Scritto da Pufferbacco il nelle categorie: Editoriali