• 21 Commenti

Hina Matsuri: La festa delle bambine

BHUUUUUUUUUUUUU!!!

SNeppy: Eccoci con una nuova puntata di La-Li-Oh! tutta dedicata all’Hina Matsuri, ovvero la festa delle bambine…

Tididdì: …anche se io sarei un bimbo XD! Comunque cominciamo!

SNeppy e Tididdì: Sigla!

♪ Sigla plagiata da Nanoda TV ♫

SNeppy: Ciao a tutti dalla vostra puccina SNeppy…

Tididdì: …e dal vostro puccioso Tididdi!

SNeppy e Tididdi: Benvenuti a La-Li-Oh! Il primo Radio Talk-Show che non va in Radio!

Tididdì: La prima puntata è stata un successone!

SNeppy: (Anche se… ci hanno cagato il primo giorno… poi è stata dimenticata!)

Tididdì: ^^” Dettagli… comunque… oggi vi vogliamo portare in Giappone, per festeggiare il “matsuri” più “rosa” di tutto l’anno!

SNeppy: Esatto! Oggi, 3 Marzo, vi portiamo a festeggiare l’Hina Matsuri, la Festa delle Bambine!

Inuchan: EHIIIIIII!!! FERMI!!! STOOOOOP!!!

SNeppy e Tididdì: O_O      O_O

Inuchan: Mi avete copiato l’articolo! << Guardate qua: http://www.nanoda.com/hina-matsuri-la-festa-delle-bambole/

SNeppy: Uff… ed io che speravo di aver avuto un’idea originale!

Tididdì: Noooooooo!!! Tutte quelle ore passate a far ricerche buttate al vento!

Inuchan: Voi usare il “CERCA” mai?!?!

SNeppy: SIAMO ROVINATI! ORA CANCELLERANNO IL PROGRAMMA!!!

Tididdì: Dobbiamo trovare qualcosa per “tappare il buco”… o QUALCUNO

SNeppy e Tididdì: I-NU-CHA-N!!! ~Fissssssssssssssssss

*Inuchan Fugge*

Tididdì: SNeppy… ACCIUFFIAMOLA!!!

*Inseguono Inuchan*

~Silenzio

~Rumore di passi

???: Uh? C’è nessunooooo?

~Silenzio

???: Ma qui non dovevano registrare un programma?

???: Ummm… Bhe, se nessuno se ne occupa… ci penso io ** Bhuhuhuhuahahah!!!

BHUUUUUUUUUUUUU!!!

Rukia: BENVENUTI A NEW-LALIOH!!! Da oggi diretto dalla vostra sublime, affascinante, splendida e koalosa Rukiettina!

Rukia: Umm… Perfetto! Non devo neanche faticare è già tutto pronto! Bhuhuhuahahah è giunto il momento di prendere in mano il potere!

Rukia: INIZIAMO!

Hina Matsuri: Le Origini

L’usanza di mostrare le bambole iniziò durante il periodo Heian. Precedentemente, le persone credevano che le bambole possedessero il potere di contenere gli spiriti maligni. Hina Matsuri trae la sua origine da un’antica usanza giapponese chiamata hina-nagashi (雛流し, letteralmente “bambole galleggianti”), nella quale delle bambole di paglia vengono posizionate su delle barche e lasciate libere di galleggiare su un fiume per raggiungere il mare, con la credenza di allontanare gli spiriti maligni contenuti in esse. Il Shimogamo Shrine (parte del complesso Kamo Shrine di Kyoto) celebra il nagashibina facendo galleggiare le bambole tra il Takano e il fiume Kamo per pregare per la sicurezza dei bambini. Le persone hanno smesso di fare questo perché i pescatori catturavano le bambole nelle loro reti. Ora le liberano in mare e quando gli spettatori se ne vanno, vengono raccolte da una barca, portate fuori dall’acqua e fatte bruciare nel tempio.

La bevanda abituale dell’evento è shirozake, un sake fatto con il riso fermentato. Insieme ad esso vengono serviti i colorati hina-arare, piccoli crackers conditi da zucchero o salsa di soia in base alle regioni, e gli hishimochi, torte di riso colorate a forma di diamante. Molto spesso si mangia il chirashizushi, sushi di riso condito con zucchero e aceto, con sopra pesce crudo e una varietà di ingredienti. Un altro piatto tipico della festa è una zuppa a base di sali chiamata “Ushiojiru” che contiene molluschi bivalve. Le conchiglie contenute nel cibo sono ritenute il simbolo della coppia unita e serena, siccome una coppia di conchiglie si incastra perfettamente solo se fanno parte della coppia originale.

Le famiglie, solitamente, iniziano a mettere in mostra le bambole a Febbraio e le mettono via subito dopo la festa. La superstizione dice che lasciare le bambole esposte dopo il 4 Marzo ritarderebbe il matrimonio della figlia.


Rukia: Ok, ora cosa abbiamo in programma?

Rukia: Ah, si! Le bambole!

Rukia: Io ci vedrei bene Ryu come Imperatore… ed Inu come imperatrice… ma con gli occhi INDIAVOLATI!

~Fulminata a distanza

Rukia: Brrrrrrr… ho avuto un brivido lungo la schiena… meglio andare avanti!

Hina Matsuri: Bambole e posizioni

Le regioni del Kanto e del Kansai hanno un ordine diverso di posizionare le bambole da sinistra a destra, ma l’ordine dei livelli è lo stesso.

Il nome giapponese dei livelli è Hina dan (雛壇). Il telo rosso di copertura è detto Dankake (段掛) o Hi-mōsen (緋毛氈) ed è un tappeto rosso con delle strisce arcobaleno alla fine.

Primo livello

Il livello più alto ha solo due bambole, conosciute come Bambole Imperiali (内裏雛 (だいりびな) Dairi-bina). L’Imperatore (御内裏様 Odairi-sama) tiene un mano un bastone da rituale (笏 Shaku), mentre l’Imperatrice (御雛様 Ohina-sama) tiene un ventaglio. La parola Dairi significa “palazzo imperiale” e Hina significa “ragazza” o “principessa”.

Le bambole sono solitamente posizionate davanti a un paravento d’oro chiamato byōbu (屏風).

I due candelabri sono opzionali e sono detti Bonbori (雪洞), mentre le lanterne di carta o seta sono chiamate Hibukuro (火袋) e sono di solito decorate con disegni di ciliegia o fiori di pruno.

Per completare il tutto occorrono degli accessori posizionati tra le due bambole chiamati Sanbō kazari(三方飾) composti da due vasi di rami di pesche artificiali detti Kuchibana (口花).

La disposizione tradizionale vede l’uomo sulla destra, mentre quella moderna lo posiziona sulla sinistra (secondo la visuale dell’osservatore).

Secondo livello

Al secondo livello troviamo le tre cortigiane San-nin Kanjo (三人官女). Ognuna è equipaggiata con del sake. In base alla visuale dell’osservatore, la bambola a destra in piedi è la Nagae no Chōshi (長柄の銚子), che tiene in mano una teiera di sake dal lungo manico; La bambola in piedi a sinistra è Kuwae no Chōshi (加えの銚子), la portatrice del sake di riserva (in una piccola teiera); quella al centro, l’unica seduta, porta in mano il Sanpō (三方), una sorta di vassoio dove si poggiano le offerte di cibo sugli altari. Gli accessori che vengono piazzati tra le cortigiane sono Takatsuki (高坏) dei tavolini rotondi con un’asta per appoggiarci sopra dolci stagionali, escludendo gli Hishimochi.

Terzo livello

Il terzo livello è composto da 5 musicisti maschi, i Gonin Bayashi (五人囃子). Ogni musicista regge uno strumento, escluso il cantante che ha in mano un ventaglio.

Da sinistra a destra, dalla prospettiva dellosservatore, troviamo:

  • Piccolo tamburo Taiko (太鼓), il musicista è seduto.
  • Grande tamburo Ōtsuzumi (大鼓), il musicista è in piedi.
  • Tamburello Kotsuzumi (小鼓), il musicista è in piedi.
  • Flauto Fue (笛) o Yokobue (横笛), il musicista è seduto.
  • Cantante Utaikata (謡い方), che tiene un mano un ventaglio pieghevole, Sensu (扇子) ed è seduto.

Quarto livello

I due ministri (Daijin) si trovano al quarto livello: il Ministro della Destra (右大臣 Udaijin) e il Ministro della Sinistra (左大臣 Sadaijin). Il Ministro della Destra è raffigurato come una persona giovane, mentre il Ministro della Sinistra è più vecchio. Inoltre, siccome le bambole sono piazzate in una posizione relativa alle altre, il Ministro della Destra sarà nel lato sinistro della visuale dell’osservatore, mentre quello della Sinistra si troverà a destra. Entrambi sono spesso equipaggiati con arco e frecce.

Tra le due figure possiamo trovare delle ciotole da tavola Kakebanzen (掛盤膳), anche conosciuti come O-zen (お膳), così come dei palchetti a forma di rombo, gli Shishidai (菱台) che portano delle torte di riso di forma  di rombo Hishimochi (菱餅). Gli Hishidai con le gambe dalla forma felina sono detti Nekoahigata hishidai (猫足形菱台).

Giusto al di sotto dei ministri, si trovano sulla destra un albero di mandarini arancioni Ukon no tachibana (右近の橘) e sulla sinistra un albero di ciliege Sakon no sakura (左近の桜).

Quinto livello

Il quinto livello, tra le piante sopracitate, è formato dai tre aiutanti o samurai protettori dell’Imperatore e dell’Imperatrice. Da sinistra a destra, troviamo:

  • Il bevitore sdolcinato Nakijōgo (泣き上戸).
  • Il bevitore irascibile Okorijōgo (怒り上戸).
  • Il bevitore allegro Waraijōgo (笑い上戸).

Altri livelli

Sul sesto e settimo livello, si trovano una grande varietà di mobili in miniatura, attrezzi, carrozze e altro.

Sesto livello

Ci sono oggetti usati all’interno della residenza sontuosa.

  • Tansu (箪笥): cassettiera con solitamente cinque cassetti, spesso con antine oscillanti esterne.
  • Nagamochi (長持): lunga cassapanca per riporre i kimono.
  • Hasamibako (挟箱): piccola scatola porta vestiti, appoggiata sopra al nagamochi.
  • Kyōdai (鏡台): letteralmente posto dello specchio, una piccola cassettiera con uno specchio sopra.
  • Haribako (針箱): kit da cucito.
  • Due Hibachi (火鉢): bracieri.
  • Daisu (台子): un insieme di Ocha dōgu (お茶道具) e Ocha no yu dōgu (お茶道具), utensili per la cerimonia del te.
Sesto livello

Ci sono oggetti usati quando si è fuori dalla residenza sontuosa.

  • Jubako (重箱): un insieme di scatole portacibo nidificate con una corda che le lega tutte insieme o una maniglia che le unisce.
  • Gokago (御駕籠 o 御駕篭): un palanchino.
  • Goshoguruma (御所車): una carrozza a buoi preferita dalla nobiltà nel periodo Heian. Questa è anche conosciuta come Gisha o Gyuusha (牛車).
  • Meno comune è l’Hanaguruma (花車): un carro di fiori trainato da buoi.

Fonte: Wikipedia


Rukia: Ummm… cosa abbiamo qui?

~Fruga

Rukia: Toh, Tididdì ha lasciato pure un foglio pieno di curiosità… ve le leggo:

Hina Matsuri: Curiosità

  • Esiste pure la festa dedicata ai maschietti della famiglia, si chiama Kodomo no hi (こどもの日) e cade il 5 Maggio!
  • Oltre quella dei bimbi e delle bimbe esiste una terza festività dedicata ai bambini (no, non è il Natale XD) è il Shichi Go San (七五三) che significa letteralmente SETTE CINQUE TRE, dove i bimbi seguono vari riti di passaggio in base alla loro età (3 anni, 5 anni e 7 anni, appunto) ed al loro sesso, un esempio? Le bimbe di 3 anni devono tagliarsi i capelli, i bimbi di 5, invece, indossano il Kimono per la prima volta, le ragazze di 7 passano dalla cordicella all’Obi!
  • Nell’Hina Matsuri, le bimbe ricevono anche dei piccoli regali, dolcetti e fiori;
  • Le Bambole vengono tramandate di generazione in generazione alle donne della famiglia… perciò vengono conservate accuratamente in scatoline di legno foderate in seta, per evitare che si danneggino!
  • Più la famiglia è formata da donne, più la collezione di bambole è estesa, infatti si ha una collezione per ogni figlia femmina, anche se capita che le sorelle più grandi cedano la loro alle più piccole;
  • La parola “Katazukeru” utilizzata per dire “mettere via”, significa anche, se scritta con ideogrammi diversi, “FRETTA DI MARITARLE”!

Rukia: YAAAAAAAWN! Che stanchezza!

Rukia: Comunque, cari Nanodiani, il programma è finito… io vi saluto e vado a cioppare! (sperando che di là in sala mi abbiano lasciato qualche stuzzichino!)

Rukia: Vi do appuntamento alla prossima puntata di Lalioh!

Rukia: …e per non farvi diventare tristi nell’attesa… ME LANCIA ZUCCHERINI!

*Voci in lontananza*

Tididdì: Uff… alla fine non siamo riusciti ad acchiappare Inu…

SNeppy: … già, ci siamo anche dimenticati di condurre la puntata… abbiamo lasciato gli spettatori a fissare il vuoto per tutto questo temp-

Rukia: BHUUUUUUUUUUUUUUUUU!!!

SNeppy e Tididdì: ARGH!!!

Rukia: EHI VOI DUE! CHE FINE AVETE FATTO!

Rukia: Vi sembra questa l’ora di tornare alla vostra postazione!?!?

~Dispiaciuti

Rukia: (IO) Ho dovuto fare tutto da sola! (IO) Ho salvato il programma! Ora mi dovete un favore (UN GRANDE FAVORE u.u)!

SNeppy e Tididdì: Scusaci Rukia…

Tididdì: Comunque… Wow, sei stata bravissima!

SNeppy: Già, hai condotto tutta la trasmissione da sola senza nessun aiuto!

~Scodinzola tutta felice

Rukia: Vitto! Vitto! Sono stata brava? Posso venire ancora a presentare?! Eh?! Eh?! EEEEEEEEEEEHHH?!

SNeppy: Sei stata formidabile!

Tididdì: Psssssss SNeppy… Ma non è che questa mo ci frega il posto?

SNeppy: Con tutta la fatica che abbiamo fatto per rubare spazio alla Nanoda TV se lo scorda!

Rukia: °°”

Tididdì: ~Sussurr

SNeppy: ~Sussurr

Rukia: Emmm… ragazzi… allora io vado…

SNeppy: Bene! Ringraziamo la nostra cara amica Rukia che è passata a trovarci!

Tididdì: Peccato che se n’è dovuta andare IMPROVVISAMENTE!

SNeppy: Già, chissà come maihihihihihihih…. coff coff… scusate, avevo un pò di tosse!

Tididdì: Ok, il tempo a nostra disposizione è terminato, ma non vi preoccupate, torneremo al più presto con una nuova puntata di Lalioh!

SNeppy: Ma prima di congedarci… vi vogliamo proporre una sfida cari ascoltatori:

Trovate uno slogan finale per la nostra piccola trasmissione… il migliore verrà utilizzato per concludere le puntate di Lalioh!

SNeppy e Tididdì: Detto questo… alla prossimaaaaaaaaaaa!!!


♪ Sigla plagiata dalle papere della NanodaTV ♫

Extra: Le lezioni di Yuki-sensei!

Ecco cos’è successo quando abbiamo chiesto a Yuki di spiegarci le differenze tra le varie Bambole-Cortigiane:

- Senti SNeppy… ma se scriviamo direttamente che sono bambole e basta?

Autore: SNeptune84

Scritto da SNeptune84 il nelle categorie: Giappone, Rubrica LaLiOh