• 1 Commenti

Guilty Crown: Bollato come Anti-Giapponese

Dei nazionalisti giapponesi si sono lamentati del fatto che la serie animata Guilty Crown, possa far parte di una “velata cospirazione anti-Giappone per minare l’integrità territoriale giapponese”.

E’ stato proprio l’episodio 17 di Guilty Crown che ha fatto scattare le accuse, mostrando una mappa del territorio giapponese che non mostra i “territori settentrionali” in disputa (la parte meridionale delle Isole Kuril, tra l’Hokkaido e la Kamchatka) come parte della Russia e non del Giappone.

Le opinioni variano dal semplice errore dello staff, ad un tentativo mirato di una cospirazione da parte dell’emittente, proprio la nota Fuji TV, per negare i diritti che il Giappone rivendica su quelle isole.

La mappa territoriale reale è la seguente:

Quei territori sono stati rivendicati dal Giappone ma occupati dalla Russia, non appena il Giappone ha dichiarato la sua resa alla fine della Seconda Guerra Mondiale, sulla base che qualsiasi posto in cui la Russia abbia inviato delle truppe, appartenesse alla Grande Madre.

Avvennero delle trattative complicate durante la stesura dei trattati del dopoguerra riguardo a quale isole appartengano alla Russia ed al Giappone, mantenendo in tal modo un conflitto sulle rivendicazioni ed i propri confini, anche se gli USA e le Nazioni Unite hanno continuato a supportare la posizione del Giappone.

Le isole rappresentano un simbolo significativo quasi unicamente di posizione politica, visto che sono piccole, hanno un clima rigido, sono scarsamente popolate e l’unico interesse economico è rivolto alla pesca.

Grazie all’implicazione di Fuji TV, sul web continuano a moltiplicarsi thread che affermano che questa sia l’ennesima prova del loro complotto politico che tende a minare gli interessi nazionali del Giappone.

Fonte: Sankaku Complex

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Nanoda News