• 1 Commenti

GTO plagio di Be Free!

Il noto mangaka Tatsuya Egawa (Be Free!, Golden Boy, Deadman) è comparso come ospite al talk-show di varietà Otona no Yoru no Wide Show Barairo Dandy (Wide Show Notturno Adulto per Dandy Color Rosa).

Durante l’episodio, Egawa ha affermato che Tohru Fujisawa per creare il suo manga più noto, ovvero GTO/Great Teacher Onizuka abbia plagiato il suo primo successo, ovvero Be Free!. Egawa ha detto che Fujisawa un tempo è stato suo allievo durante la pubblicazione per una rivista settimanale. Mentre ricordava questi fatti, il sensei ha riso aggiungendo che “[Fujisawa] è entrato nell’industria del manga come una spia industriale. Trovandosi all’interno ha avuto modo di ascoltare diverse cose che potevano rendersi utili. Ha appreso interessato tutto per poi svanire nel nulla dopo tre giorni.” Riguardo a GTO, Egawa ha detto che “È sicuramente una scopiazzatura della mia serie di debutto, Be Free!” Quando Egawa ha incontrato nuovamente Fujisawa, sembra che Fujisawa abbia ammesso di aver plagiato abbastanza Be Free!. Egawa ha poi aggiunto che “Alla fine non è un problema, perché è comunque stato un mio allievo.

La storia del manga di Be Free! si incentra su un giovane professore di matematica di un istituto superiore, chiamato Akira Sasanishiki, che ha uno stile piuttosto libero e anticonvenzionale. Sasanishiki tende ad andare contro le regole ferre della scuola e fare il necessario per riuscire a toccare i suoi studenti, educandoli al meglio su come va il mondo, anche usando spesso maniere drastiche e un po’ illegali. Proprio per questo, tra gli studenti è molto famoso e amato, ma a causa del suo metodo educativo e delle sue lezioni di basso profilo, viene malvisto dagli altri docenti.

Dynit ha pubblicato il manga di Be Free! ai tempi in cui era ancora Dynamic Italia, che poi è stato ripubblicato dalla J-Pop, e allo stesso tempo pubblica ancora attualmente il manga di GTO ed i suoi spin-off (GTO shonan 14 Days e GTO Paradise Lost). La trama di GTO ha diversi elementi in comune con quella di Be Free!, il protagonista infatti, Eikichi Onizuka, è un 22enne verginello che un tempo era un teppista motociclista. È un tipo rozzo, volgare, e dal temperamento violento. Il suo obiettivo è diventare il più grande professore delle superiori del mondo! Ovviamente, l’unico motivo per cui vuol diventare un professore è per poterci provare con le sue studentesse più carine! Nonostante tutto, persegue i suoi ideali, riuscendo a risolvere in modi poco convenzionali i problemi della classe che gli viene affidata, che è ovviamente piena di soggetti difficili e situazioni problematiche come bullismo, ricattatrici, sadici e ovviamente dei teppisti in erba, conquistando a poco a poco la fiducia dei suoi alunni e l’invidia del vice-preside che tenta di farlo licenziare più di una volta.

Be Free! ha ispirato un film live-action nel 1986. GTO oltre ai manga spin-off ha ispirato anche una serie televisiva animata nel 1999, adattata in Italia da Dynit e presente in streaming tra i titoli di VVVVID e diversi drama e film live-action.

L’ultimo manga di Egawa, Bōkyaku no Hate, 16-sai no Jibun e no Tegami (Orizonte dell’Oblio, Una Lettera al Me Stesso di 16 Anni) è stato concluso di punto in bianco sulla rivista digitale della Shogakukan, Club Sunday, lo scorso Novembre, facendo concludere il nono capitolo con un improvviso messaggio di “Continua…”

Fonte: ANN

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Nanoda News