• 5 Commenti

Giappone: Bimba brucia la sua casa

L’estate comincia la sua fase calante, mentre la gente continua a sopportare caluria e combatterla con bevande fresche e gelati. Ma una ragazzina che frequenta ancora le elementari nella Prefettura di Chiba ha raggiunto il punto di rottura, dando fuoco alla sua casa.

Il 12 Agosto, sembra che una ragazza di sesta elementare (le scuole in giappone consistono di 6 anni di elementare, 3 di medie e 3 di superiori) abbia preso un accendino e dato fuoco ad una delle porte scorrevoli tradizionali della sua casa di legno ad un piano solo. Come potrete immaginare, la casa di 60 metri quadri ha preso fuoco in un lampo ed è stata ridotta in cenere in breve tempo. L’incendio è stato domato in circa un’ora e non si è salvato molto dal suo interno.

A parte la madre che ha sofferto per l’inalazione del fumo, sembra che non si sia fatto male nessuno. La ragazza è stata presa in custodia dalla polizia dopo aver ammesso d’aver appiccato il fuoco, ed è stata interrogata sulle motivazioni che l’hanno portata a compiere il folle gesto autolesionista. Secondo il rapporto ufficiale, la ragazzina ha detto “Ero irritata da tutto questo caldo. Ed ero arcistufa di continuare a vivere con mia madre.”

Oltre alla ragazzina ed alla madre 44enne, nella casa abitavano anche la sorella 13enne e l’ex-marito della donna. Lo scorso anno la polizia aveva denunciato la madre ai servizi sociali perché non preparava da mangiare per le figlie. Le ragazze ora sono in una struttura dei servizi sociali.

Fonte: RocketNews24

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Giappone