• 8 Commenti

Giappone: arrestato con una minorenne nel borsone

Un uomo è stato arrestato dopo che è stata ritrovata una dodicenne nel suo borsone, che aveva da poco rapito per strada.

L’incidente è iniziato quando il ventenne è salito a bordo di un taxi nella prefettura di Hiroshima, caricando il pesante borsone nel portabagagli. Comunque, il tassista pensando che ci fosse qualcosa di strano ha chiesto a un passante di chiamare la polizia, che rapidamente è arrivata sulla scena solo per scoprire che il suo bagaglio conteneva una ragazzina dodicenne.

La ragazza, una studentessa di sesta elementare (i giapponesi frequentano solitamente 6 anni di elementari, 3 di medie e 3 di superiori), era incolume ed è stata subito messa sotto la protezione della polizia. Il suo rapitore è stato arrestato immediatamente per rapimento. Ha detto di essere uno studente di Tokyo, anche se la ragazzina è originaria di Hiroshima. Sembra che abbia avvicinato la ragazzina per strada e costretta ad entrare nel suo borsone puntandole un coltello appuntito, facendo meno di 200 metri di strada e trattenendola nella borsa per circa mezz’ora prima di essere arrestato.

La polizia  lo sta interrogando per scoprire quali motivazioni aveva per aver rapito la ragazzina.

Fonte: Sankaku Complex

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Giappone