• 7 Commenti

Yatterman

Sì, sono proprio i cari vecchi Yattaman che credo tutti abbiano visto e amato da bambini, con le loro battute e le gag strampalate!

Gan-chan e Ai-chan sono due giovani che lavorano nella fabbrica di giocattoli delle rispettive famiglie, ma di nascosto da tutti sono gli Yatterman, combattendo assieme al loro mecha, Yatterwan, contro i malvagi criminali del Trio Doronbo (Miss Doronjo, Boyakky e Tonzra), che vogliono rubare e mettere assieme i pezzi della famosa pietra Dokurostone, che ha fantastici poteri miracolosi, e attraverso questi poteri desiderano realizzare i loro sogni. Attraverso le truffe riescono a raccimolare i fondi per acquistare i pezzi per i mecha che costruiscono di settimana in settimana, per andare alla ricerca dei pezzi della Dokurostone e combattere contro gli Yatterman.

Assieme agli Yatterman c’è Shoko Kaieda, figlia del professor Kaieda, grande studioso della Dokurostone andato in missione e misteriosamente scomparso. La giovane pensa che seguendo gli Yatterman e riunendo i pezzi della pietra, potrà scoprire qualcosa per ritrovare suo padre.

L’ambiente è praticamente lo stesso del cartone animato degli anni ’70 ed è sorprendente come abbiano seguito fedelmente ogni più piccolo dettaglio, dalle frasi tipiche, ai movimenti e persino le canzoni e i vari balletti di costruzione dei robot e i funghi esplosivi a teschio, senza parlare del tandem a tre e delle punizioni bislacche e crudeli di Dokurobey. La scenografia è fantastica, la regia riesce a cogliere perfettamente in aspetto attuale le inquadrature dell’epoca e la CG sebbene sia presentissima non da per nulla fastidio.

Un film assolutamente da vedere e imperdibile per gli amanti della vecchia serie, che sicuramente troveranno tutto quello che amavano all’epoca in questo film, a parte i colori di Yatterwan (Yattacan).

PS: Nel film c’è pure un piccolo cammeo, i tre doppiatori originali del Trio Doronbo che fanno la parte dei clienti nel ristorante dei Doronbo, prima del combattimento finale.

Yatterman, 3.6 out of 5 based on 10 ratings

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: