• 0 Commenti

Autoconclusivo

Autoconclusivo

Questa è la mia prima fanfic,quindi nn stupitevi se fa skifo — l’ho inventata di testa mia e penso ke un pò di sana invenzione nn guasti il cervello XD …

Il titolo è “notte di paura in strada” Diario di Annette Katakana..

“Notte di paura in strada”

Diario di Annette Katakana

Ore 13.10

Mio caro diario,ti racconto una vicenda che definirei assurda e spaventosa,scrivo perché non avrei il coraggio di parlarne ai miei genitori e a mia sorella Jakie…ieri sera dovevo uscire con il mio ragazzo come al solito (di sabato sera sempre con lui ^.°) ,sempre allo stesso orario (8 di sera), dove andavamo sempre nella stessa zona (lungomare) per fare le solite cose (stare insieme ^_^)..tuttavia ieri sera lui nn venne a prendermi, mi arriva un Sms dove c’è scritto “Vieni tu al lungomare da sola oggi nn potevo venire a prenderti…”,io un po’ preroccupata mi recai da sola nel lungomare e mentre camminavo sentivo dei passi dietro di me e cominciavo ad avere paura o.o”…evidentemente quella di ieri non era una giornata come le altre,stavo pensando di ritirarmi ma mi sarei sentita in colpa se nn mi fossi presentata da lui che mi aspettava,così decisi di procedere ed arrivata al punto di incontro non vidi nessuno,però una cosa l’avevo notata (nella pankina a fianko vi era una makkiolina di sangue grande quanto la circonferenza di un bikkiere) ed era calda…pensavo terrorizzata che fosse successo qualkosa al mio ragazzo e mi ero avventata a rintraccarlo seguendo una pista di makkie di sangue. Arrivata alla fine non ci potevo credere,in una scia di sangue skizzata c’era un braccio con una cicatrice nel polso (la stessa cicatrice che il mio ragazzo aveva nel polso sinistro),stavo piangendo ma le mie lacrime furono trattenute da una visione mostruosa :un cane (probabilmente un doberman) stava tenendo in bocca una mano e le sue fauci sbavavano schiuma,oltretutto stava buttando sangue a vomito…

Cominciai a correre,pensavo che quella era la mia ora ,il mio cuore batteva troffo forte quasi mi esplodesse, il cane buttò la mano dalla bocca e scattò …sentivo il suo fiato pungente ke si avvicinava e quando mi girai il cane saltò…stavo morendo dal terrore e oramai pensavo che stavo per morire..vidi una sbarra metallica spappolare la testa del cane,sconvolta guardai il viso del mio soccorritore (non ci potevo credere!) era il mio ragazzo,Takeo mi aveva salvato non era morto,tuttavia gli mancava mezzo braccio e sanguinava, io per la disperazione ero svenuta …ed ora mi alzo dal letto pensando che lui stia bene in ospedale e che io possa andare a ritrovarlo..perkè la notte di ieri nella strada del lungomare abbiamo vissuto entrambi un incubo terribbile…sono comunque felice di pensare che lui sia il mio principe azzurro ^.^

Baci

Annette-chan(yo!)

Autore: keichi-kun89

Scritto da keichi-kun89 il nelle categorie: