• 0 Commenti

Fallen Legion: Rise to Glory

Fallen Legion: Rise to Glory

Fallen Legion: Rise to Glory, gioco action JRPG in stile medievale-fantasy sviluppato da Yummy Yummy Tummy per Nintendo Switch, si propone come bundle migliorativo di Fallen Legion plus, contenente i capitoli “Sin of an Empire” e “Flames of Rebellion”.

Fallen Legion: Rise to Glory Gameplay

Fallen Legion: Rise to Glory Trama

All’avvio del gioco, di primo impatto, sembra che la scelta ricada semplicemente tra personaggio maschile e femminile, invece leggendo la trama dei due protagonisti, notiamo immediatamente una netta distinzione tra bene e male, ordine e caos.

Da un lato abbiamo Legatus Laendur, cavaliere che perpetra nel bene con un pizzico di istinto ribelle, che rende il personaggio più carismatico, intento a perseguire la giusta causa, o meglio la sua giusta causa: impedire le azioni folli e maligne della Principessa Cecille, l’alternativa al nostro buon cavaliere, colei che si è lasciata soggiogare da una forza oscura. Molti penserebbero ad un potente stregone, ad un demone alto quanto una cattedrale, e invece la nostra bella ma fragile fanciulla viene manovrata nientepopodimeno che da un grimorio parlante!

Certo il primo impatto con questo grimorio è stato molto deludente, ma dopo tutto esso è riuscito a far cadere nel caos il regno, oltre a far chiudere gli occhi per sempre al regnante.

Riuscirà in qualche modo Cecille a ristabilire l’ordine nel regno nonostante il potere del grimorio parlante?

Fallen Legion: Rise to Glory Valutazione

All’inizio avremo a disposizione un set base di Exemplar, rappresentazioni umane delle più potenti armi famose e leggendarie, fino ad arricchire i nostri ranghi con personaggi abbastanza diversi tra loro, in modo da adottare la nostra migliore strategia di team. A capo avremo appunto uno dei due personaggi che abbiamo scelto all’avvio (Laendur o Cecille) seguito da 3 Exemplar.

La fase di attacco è strutturata in modo che ad ogni Exemplar è associato ad un tasto del nostro joycon (Y, B, A), mentre la X permette di lanciare le magie del nostro personaggio principale; ogni exemplar ha 3 tacche di Punti Azione, ed ogni attacco consuma 1 PA, quindi potremo sbizzarrirci con le migliori combo per uccidere i nostri nemici. Ogni colpo andato a buon fine permette di riempire la barra di mana del personaggio principale per poter lanciare magari una cura di massa, o magari una resurrezione per un nostro Exemplar caduto in battaglia o meglio ancora lanciare una potente magia contro i nemici.

La difesa dagli attacchi avversari richiede molta precisione, perché ci permetterà non solo di rimbalzare gli attacchi contro i nemici stessi, ma garantirà il ripristino rapido dei PA degli exemplar. Purtroppo se all’inizio il gioco permette sfide avvincenti e sempre vittoriose, a lungo andare dovremo chiedere una visita dal nostro oculista per poter distinguere i nostri scoppiettanti e intripposi attacchi mentre magari subiamo un colpo di sciabola di un nemico da poter parare. Ovviamente i nemici diventeranno sempre più perfidi col passare delle ore di gameplay, arrivando anche a difendere i nostri attacchi in successione di 4-5 colpi, e questa cosa farà innervosire chiunque (siete stati avvisati!).

Fallen Region è un alternativo jrpg, un sistema a scorrimento automatico dove dovremo affrontare diverse battaglie e boss battle con difficoltà sempre più “opprimenti” e vi spiego il perché: lo stile di combattimento è un mix tra Combo e scelta giusta di mosse e tempistiche precise al millisecondo. Il gioco si basa anche su decisioni buone o cattive da scegliere, che miglioreranno le nostre difese, i nostri attacchi, i tempi di caricamento dei PA e tanti altri aiutini; ciò non solo inciderà su quali bonus utilizzare durante la sessione, ma lungo la storia essi avranno un ruolo determinante per le sorti del regno.

Una volta completata la sessione (o livello come meglio credete), oltre ad ottenere il classico rango di gioco, potremo sbloccare di volta in volta altri Exemplar e/o delle gemme che serviranno per garantirci dei bonus perenni durante il gioco (anche se ne potremo selezionare massimo 3).

Tirando le somme, posso dire che questo gioco rientra nella sufficienza, poiché ha sì uno stile di combattimento carino, ma al tempo stesso molto ingarbugliato visivamente, date appunto le giuste tempistiche da dover adottare tra attacco e difesa. Mi ha lasciato molto perplesso la faccenda del grimorio parlante (mi aspettavo qualcosa di più figo) e in generale non ho apprezzato come abbiano voluto scindere momenti di lunghi dialoghi con i combattimenti, situazioni visibili e distinguibili sulla mappa generale da tappe da seguire in maniera lineare.

Graficamente lo stile dei disegni è molto piacevole, soprattutto la trasposizione delle armi leggendarie in forma umana.

Il comparto sonoro si presenta con dei brani giusti per il tipo di gioco (musiche lente durante i dialoghi, frenetiche nei combattimenti), ma a lungo andare saranno solo brani ripetitivi e privi di verve.

Il gioco è completamente in inglese, con la scelta opzionale dell’audio in inglese o nel doppiaggio giapponese originale.

Il videogioco è pubblicato da NIS America al prezzo di 37,59 € (prezzi relativi Amazon).

Consigliato a chi preferisce un jrpg non troppo complicato e con meccaniche abbastanza semplici.

Fallen Legion: Rise to Glory Voti

Trama: 4/5

Gameplay: 3/5

Musiche: 3/5

Animazioni: 4/5

Adattamento: 3,5/5

Autore: Debiru Go

Scritto da Debiru Go il nelle categorie: Games