• 1 Commenti

Fairy Tail: Aya Hirano canterà la ending del film

Il sito ufficiale del film Fairy Tail: Hoo no Miko (Fairy Tail il Film: La Sacerdotessa della Fenice) ha annunciato che la doppiatrice e cantante Aya Hirano (assai nota nel fandom per gli scandali associati al suo nome) canterà la sigla finale del film, una ballata, come il personaggio da lei interpretato, ovvero la maga evocatrice Lucy Heartfilia.

Il compositore delle saghe di Final Fantasy, Nobuo Uematsu comporrà la canzone. Il cantautore Goro Matsui (Seto no Hanayome, Eyeshield 21) sta componendo i testi, ed aveva già composto una canzone per la serie televisiva animata di Fairy Tail.

Sarà l’attore e cantante coreano Jang Geun-suk a cantare la opening del film “200 Miles“. Jang ha cantato la sigla iniziale coreana per l’adattamento live action del manga di Yayoi Ogawa, Kimi wa Pet (Sei il mio cucciolo) ed ha interpretato anche un personaggio dell’adattamento live-action coreano di Akachan to Boku di Marimo Ragawa. Jang ha pubblicato da poco il suo primo album in Giappone, Just Crazy.

Fairy Tail: Hoo no Miko tratta di una giovane ragazza chiamata Éclair che compare dinnanzi alla gilda di Fairy Tail, dopo aver perso tutti i propri ricordi, tranne per l’imperativo che deve consegnare due Hooseki (Pietre della Fenice) da qualche parte. Le pietre potrebbero portare il mondo della magia al collasso, e ovviamente Natsu, Lucy ed il resto della gilda di Fairy Tail finiscono nel bel mezzo di questo intrigo.

Hiro Mashima, il creatore del manga originale di Fairy Tail, si è occupato della storia e del visual design per questo film, e si occuperà anche del character design e della grafica di tutti gli altri personaggi aggiuntivi di questo film. Masaya Fujimori (Kimi wa Umasou) è alla regia, e Masashi Sogo (Fairy Tail, Bleach, Rurouni Kenshin) si occupa della sceneggiatura.

E’ stato inoltre confermato che Hiro Mashima ha cominciato ad usare Twitter con l’account @mashima0012.

Fonte: AnimeNewsNetwork

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Nanoda News