• 23 Commenti

Etna Comics: Un esplosivo successo per una deliziosa prima edizione

Se è vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, sarebbe davvero lecito aspettarsi che Etna Comics diventi nei prossimi anni una delle più interessanti fiere del settore, ma andiamo con ordine e parliamo del sorprendente debutto di quest’anno…

Per mia parte, ero stato invitato ad Etna Comics in veste di ospite professionale già da svariati mesi, contattato da un’organizzazione fieristica che si è subito distinta per professionalità e serietà.

Per chi come me frequenta questo genere di manifestazioni da circa quattro lustri, gli ultimi tre dei quali spesi dal lato espositivo, non ci sarebbe potuto essere biglietto da visita migliore. In più, man mano che la fiera si avvicinava, il calendario si infittiva di ospiti, eventi, iniziative… le aspettative all’arrivo erano parecchio alte!

Beh, nessuna aspettativa è stata delusa.


Allestita nella splendida collocazione dell’area fieristica “Le Ciminiere” di Catania, Etna Comics si è subito presentata come una fiera di fumetto, animazione e gioco davvero ricca sotto tutti i punti di vista. Si potrebbe anche parlare di un appuntamento di settore davvero ‘caldo’, vista la temperatura che vessava gli indomiti partecipanti, ma a distogliere dall’afa estiva erano davvero molte le iniziative proposte dall’organizzazione: un parco espositori ricco di presenze ufficiali, incontri con autori e professionisti, proiezioni, esposizioni, spazi ludici, concerti a tema, evento cosplay.


etna comics 1

image © Etna comics on Flickr


E ancora delle iniziative pressoché inedite nel panorama nazionale, come una simpatica sala karaoke (con canzoni giapponesi originali!), un esuberante Maid Café pronto a dispensare fette di torte e sorrisi, giochi online e quiz, un’aerea dedicata agli aspetti più storici a culturali della società giapponese, che ormai da anni fa la parte del leone nelle manifestazioni di questo tipo, nonché un simpatico spazio bimbi a disposizione dei più piccini.


E che dire dello snack bar interno alla fiera, pronto a rifocillare gli affamati visitatori non con banali panini, ma con impareggiabili delizie sicule quali arancini, pasta alla norma, pesce spada gratinato? Per i più esotici, non mancava d’altro canto un divertentissimo stand del ramen istantaneo, in pieno stile Naruto (o Ranma, se siete più ‘antichi’), o ancora il banco degli onigiri. Come dire: ce n’era davvero per tutti i gusti!


Tuttavia, se l’organizzazione di Etna Comics si è dimostrata davvero efficace, il vero punto di forza della manifestazione è stato sicuramente il pubblico stesso.

Erano davvero anni che non prendevo parte a una fiera del nostro settore così pienadi sorrisi, di genuina passione, di semplice entusiasmo hobbistico.


Sora cosplay

image © Etna comics on Flickr


Per esempio, a Catania, il cosplay mi è parso essere tornato ai suoi più piacevoli albori: quelli di modo per divertirsi e ‘sentirsi nei panni’ dei propri eroi, piuttosto che un modo di competere e mettersi in mostra in una cerchia asfittica.


Ho visto un pubblico variegato ed educato passare da uno stand all’altro spinto dall’interesse, piuttosto che dalla noia.


Ad Etna Comics ho ritrovato un entusiasmo e una passione che non mi capitava di riscontrare davvero da molto, molto tempo.


È così che le fiere di settore dovrebbero essere: non soltanto un’occasione di vendita (per di più degli stessi articoli sempre disponibili nelle fumetterie o persino su internet, ormai), non un luogo dove passare pomeriggi apatici, ma un vero punto di ritrovo per appassionati ricco di idee divertenti e voglia di fare. Insieme.


Così è stata la prima edizione di Etna Comics, alla quale sono stato felice e persino fiero di aver preso (piccola) parte.


Etna Comics cosplay

image © Etna comics on Flickr


Non si può che augurare il più duraturo successo ad un’organizzazione così virtuosa, per una fiera sicuramente destinata a divenire il punto di riferimento per il fandom siciliano e, perché no, una meta stagionale anche per gli appassionati extra-insulari che avessero voglia di godersi un evento così “vivo”, in una cornice così incantevole come quella della meravigliosa Catania: una città tanto bella e affascinante che ogni occasione per scoprirla non dovrebbe mai andare sprecata.


-Gualtiero Cannarsi

Videoconferenza Etna Comics con Gualtiero Cannarsi




Autore: Shito

Scritto da Shito il nelle categorie: Convention