• 13 Commenti

Dorayaki: la ricetta dei dolcetti giapponesi preferiti da Doraemon!

Ciao! Quest’oggi voglio insegnarvi a preparare i dolcetti giapponesi preferiti da Doraemon! Parlo proprio dei Dorayaki! Avete presente quali sono no?
Bene, passiamo subito con la lista degli ingredienti che serviranno per prepararli!

Dorayaki

Unità di misurazione:

  • 1 tazza di farina = 180g
  • 1 tazza d’acqua = 1/3 di litro

INGREDIENTI PER LA CREMA:

  • 1 tazza di azuki (fagioli rossi giapponesi, si trovano nei migliori supermercati o nei negozi specializzati)
  • 8 tazze d’acqua
  • 1/3 di tazza di zucchero

Come si prepara…?

Mettiamo 4 tazze d’acqua in una pentola e aggiungiamo gli azuki.
La mettiamo su un bel fuoco alto e portiamo ad ebollizione. A questo punto spegniamo il fuoco e togliamo l’acqua (magari usate uno scolapasta!)
Bene, ora mettiamo nella pentola degli azuki le altre 4 tazze di acqua e facciamo bollire a fuoco lento per un’ora circa, fino a che i nostri azuki non si ammorbidiscano tutti e comincino a sfaldarsi creando la cremina.
Aggiungiamo lo zucchero e mescoliamo bene, rompendo i fagioli, per qualche minuto a fuoco basso finchè non si addensa il tutto.
Alla fine dovreste avere una sorta di marmellata di marroni molto densa, e soprattutto molto buona!!!!!
Un esempio di quello che dovrebbe uscire lo possiamo vedere qui:

crema di azuki

Bene, ora mettiamo in un bel contenitore la nostra cremina per farla raffreddare e passiamo alle frittelline.

INGREDIENTI PER LE FRITTELLE: (*)

  • 3 Uova
  • 1 Tazza di farina
  • 2/3 di una tazza di zucchero
  • 3 Cucchiai d’acqua
  • 1/2 Cucchiaino di lievito (da sciogliere nell’acqua)
  • Olio per ungere la padella (la più piccola che avete, fate conto che dovrebbero venire delle frittelline di 10 cm di diametro)

Come si preparano?

Sbattiamo bene le uova e aggiungiamo piano la farina cercando di non creare troppi grumi (sennò viene una schifezza). Aggiungiamo poi il resto degli ingredienti.

Riscaldiamo una padella (meglio se antiaderente), la ungiamo un pochino (ma pochissimoooooo, non stiamo facendo delle frittate!!!!) e facciamo le famigerate frittelline con 2 cucchiai del composto per ogni lato di frittella.
Lasciamo cuocere da una parte fino a che appaiano delle piccole bollicine, sembra fantascienza ma succede davvero!
Poi le giriamo e le cuociamo dall’altro lato per mezzo minuto circa, e comunque se sono crude ve ne accorgete!
Dovrebbero venire alte mezzo centimetro circa, regolatevi a seconda della grandezza della padella per quanto composto usare per ogni frittellina.

Una volta che avrete fatto tutte le frittelle e si saranno raffreddate, cominciamo a fare i nostri Dorayaki spalmando l’Anko (la crema di azuki) su una focaccina unendone un’altra così da chiuderla come un panino! Fate questo lavoro per tutte le frittelline che avete e….

YUM YUM!!! Itadakimaaaaaaaaasu!!!!

(*) Nota sugli ingredienti: a seconda di come preferite, potete aggiungere o togliere zucchero e uova, per fare le frittelle più leggere o più dolci, in ogni caso va a gusto, fate un po’ di prove e vedete, anche a seconda di quanto dolce vi è venuto è l’anko (la marmellata per interndeci).

Autore: Inuchan

Scritto da Inuchan il nelle categorie: Cucina Giapponese