• 0 Commenti

Diamond no Ace VS Kuroko no Basket 2

Bentornati ragazze e ragazzi al VERSUS!

La settimana scorsa si sono scontrate due serie sorelle, perché figlie dello stesso studio d’animazione, per l’argomento commedia-fantasy, mentre l’argomento di questa settimana è lo SPORT!!!

Diamond no Ace

Adattamento del manga omonimo pubblicato su Weekley Shonen Magazine (Air Gear, Fairy Tail, Negima! Magister Negi Magi), questa serie è prodotta dalla collaborazione tra Production I.G e Madhouse, due grosse case d’animazione che hanno prodotto negli anni tantissimi successi e adattamenti di serie manga e videogiochi.

Un ragazzo di una piccola squadra di baseball delle medie viene selezionato da una manager di una scuola di Tokyo famosa per essere una tra le più forti ed aver prodotto negli anni giocatori di baseball professionisti. Il ragazzo che mostra subito tanta passione e voglia di giocare con i suoi amici, finisce per scontrarsi con la realtà e decide di trasferirsi a Tokyo per inseguire la sua passione per il baseball. Purtroppo le cose non sono così facili come sembra e diventare l’Ace della squadra, ovvero il principale lanciatore, è pressoché impossibile. Da qui inizieranno addestramenti ed allenamenti che permetteranno a lui e agli altri nuovi compagni di squadra del primo anno di migliorarsi, comprendere meglio le regole del baseball e il gioco di squadra.

Serie sportiva pura e semplice tutta rivolta al baseball con il solito pallino di andare a fare i nazionali al Koshien. Molto interessante come il protagonista non sia visto come unico protagonista, ma che alla fine venga dato tanto spazio anche a diversi altri giocatori della squadra e il fatto che lui non sia “l’eletto”, ma semplicemente un ragazzo con le giuste qualità che affinandosi potrebbe diventare un bravo lanciatore. Ci sono tantissime gag e anche un po’ di dramma qui e là, anche se alla fine è una serie molto leggera e tranquilla. Uno dei piccoli problemi che forse uno spettatore alle prime armi potrebbe dover affrontare è che non vengono spiegate per filo e per segno le regole del baseball, per cui per chi non le conosce capire certe meccaniche potrebbe essere un po’ difficile.

Kuroko no Basket 2

Seconda serie adattamento del popolare manga di basket pubblicato sulle pagine di Weekley Shonen Jump (Bleach, Naruto, One Piece) ogni settimana. Anche questa produzione di Production I.G, che, come ho già detto prima, è una nota casa di produzione d’animazioni e gestisce spesso gli adattamenti dei titoli più interessanti.

La serie parla dell’amicizia che si formerà sul campo di basket tra due ragazzi del primo anno, pronti a dichiarare guerra alla Generazione dei Miracoli, alcuni geniali giocatori di basket ex-compagni di squadra del protagonista che dà il nome alla serie. Sfruttando il suo aspetto tranquillo e che dà poco nell’occhio, il ragazzo ha uno stile di gioco che sfrutta la deconcentrazione avversaria e i passaggi veloci ai compagni di squadra. In questa seconda serie, i nostri dovranno scontrarsi nell’InterHigh tra le migliori squadre del Giappone, tra cui appunto tutte quelle in cui si trovano i giocatori della Generazione dei Miracoli.

Anche questa serie non si sofferma troppo a spiegare le varie regole del basket, diciamo come faceva tantissimo Slam Dunk, ma si incentra principalmente sulle trame tra i protagonisti, sull’azione durante le partite al fulmicotone e usando il basket in maniera lievemente irrealistica cercando di dare realismo a certe mosse e tecniche con spiegazioni che vengono date di tanto in tanto, soprattutto sullo stile del protagonista. I personaggi sono tutti ben delineati, a parte i vari panchinari a cui ovviamente viene dato spazio minimo. Tutta la serie è come sempre l’apoteosi dei tre concetti delle serie di Jump, Amicizia, Impegno e Vittoria!


Questa volta potrei dire che abbiamo un pareggio, perché a mio avviso entrambe le serie sono animate molto bene, entrambe hanno lo stesso difetto che non sono concepite per spiegare come funziona lo sport di cui trattano.

Sul piano del realismo vince Diamond no Ace, perché non tratta di tecniche speciali o assurde, ma di tipi di lanci esistenti.

Sul piano dell’azione vince Kuroko no Basket 2, perché è un piacere vedere queste lunghissime partite dove si scontrano direttamente questi ragazzi pieni di voglia di vincere.

Bene, chi si scontrerà la settimana prossima? Ma soprattutto ci sarà ancora questa rubrica settimana prossima? XDDDDDD

La stagione animata sta per cambiare, restate con noi e lo saprete! ^_-

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Versus